Mangiare e vivere bio

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Mangiare e vivere bio

Messaggio Da linda il Mar Set 14, 2010 10:34 am

Ciao,
si è deciso di aprire questo topic perchè spesso qua e là ci ritroviamo a darci consigli su questo argomento pertanto..... merita uno spazio tutto suo
Sono una fervente sostenitrice dei cibi biologici giacchè sono ormai tanti anni che ne faccio uso in esclusiva, il che significa che non compro niente che sia coltivato con pesticidi. E' una scelta principalmente etica ma che ha avuto anche un ottimo impatto sulla nostra salute.
Ho anche una risposta, in quanto l'ho sperimentato in prima persona, all'obiezione più frequente ovvero "sì bello ma chissà quanto spenderai, io non me lo posso permettere". Non è così. Chi si avvicina ad un'alimentazione naturale cambierà gradualmente ma inevitabilmente stile di vita, affinerà il gusto per i sapori veri e smetterà di acquistare quei prodotti extra lavorati, extra zuccherati, ricchi di additivi, che sono inutili nonchè dannosi ma anche costosi. Nutrendosi principalmente di verdure, frutta fresca e secca (quest'ultima poca!), cereali integrali e pasta integrale, legumi,pane integrale fatto con la pasta madre,saltuariamente pesce azzurro (il più economico ed il più salutare) uova biologiche una volta a settimana, raramente, molto molto raramente, formaggi di capra o yogurt, parmigiano quanto basta per ravvivare una zuppa,si sbarca il lunario alla grande e la spesa resta nella media. Per quel che riguarda i dolci, io sinceramente non ne sento più la necessità, tuttavia mi piace molto prepararli perchè mi vengono particolarmente bene e quindi quando siamo ospiti ne preparo utilizzando, se siamo ospiti di persone che normalmente consumano zucchero, lo zucchero integrale di canna o, se voglio essere più audace, vari tipi di malto o miele. Come lievito per dolci uso il cremor tartaro naturale senza aggiunta di fosfati. Inutile dire che vengono buonissimi! Per mesi lo scorso anno mi sono fatta a mano il pane in pasta madre, poi la mia povera pasta madre è deceduta ed ho trovato un piccolo forno che produce un ottimo pane di segale
La grande illuminazione è stata quella di entrare a far parte del GAS della mia città: trovo deliziose e freschissime verdure acquistate direttamente dal fornitore e quindi a km zero, dal basso impatto ambientale, e sottolineo di nuovo fresche perchè, essendo questi prodotti molto deperibili, raramente nei negozi specializzati riuscivo a trovarne della stessa freschezza. Uno dei motivi che vede i GAS in continua crescita nel nostro paese è la possibilità di acquistare prodotti di assoluto pregio ad un prezzo equo per il fornitore e per il consumatore. Per farvi un esempio, le mie verdure biologiche costano meno di quelle che trovo nei negozi di frutta e verdura ma sono di una qualità nemmeno lontanamente paragonabile. Stessa cosa per le altre tipologie di prodotti perchè ormai con il mil GAS acquistiamo tutto quel che serve ad una famiglia e non abbiamo la necessità di frequentare i centri commerciali dedicando il tempo perso nelle file piuttosto che davanti agli scaffali ad attività più gratificanti Uno degli ultimi prodotti inseriti nel nostro gruppo sono gli indumenti biologici: abbigliamento esterno, abbigliamento intimo, calzini. E' un settore che seguo personalmente e che adoro ma dal quale, come dicevamo con Derfe ed Elisina, non si torna indietro: impossibile dopo aver provato gli slip in bamboo infilarsi su quelli in microfibra, pena un prurito vertiginoso Ecco, forse l'unico aspetto negativo è questo: ci si vizia un po' e fare la spesa diventa divertente, una cosa alla quale pensi spesso come alla contraccezione naturale per intenderci ti interessa, ti appassioni, scopri sempre più cose e non ne esci più
L'argomento che sto trattando è immenso pertanto potremmo fare anche diverse puntate dato che ho già fatto un poema
Pertanto chiudo chiedendovi:consumate prodotti biologici? Vi piacerebbe farlo? Se già ne consumate: quali? Come vi trovate?
Grazie per l'attenzione

avatar
linda

Numero di messaggi : 2879
Data d'iscrizione : 16.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Derfelina il Mer Set 15, 2010 11:41 am

Lindina, evviva!!!!!
Scusa il ritardo nella risposta ma lo studio mi uccide!!!!
Il tuo intervento è davvero stato molto esteso ed esauriente e mi sono vista con le mutande di bambù addosso
In realtà credo che per me la faccenda potrebbe avere delle limitazioni (leggete Dario) che non mi permetteranno di fissarmi troppo, cosa che credo proprio accadrebbe se non dovessi fare i conti con impedimenti di varia natura (leggete nuovamente Dario :P ).
Volevo chiederti delle informazioni: cos'è, nello specifico, il GAS? Anche se immagino di averlo più o meno capito... :-)
Così inizio subito ad informarmi...
Per il resto: sei davvero una ragazza in gamba!
Adesso aspettiamo anche Super Elisina, che ci venga a spiegare le gioie di avere un orto! I love you
avatar
Derfelina

Numero di messaggi : 2132
Età : 31
Data d'iscrizione : 11.05.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Elisina il Mer Set 15, 2010 11:58 am

Ahhahha Derfe! sei tutta matta
Intanto un GAS è un gruppo di acquisto solidale, per tutte le info tecniche guardati il sito del coordinamento nazionale
http://www.retegas.org/

Per quanto mi riguarda: la mia alimentazione base è molto diversa da quella di Linda, perchè io mangio low carb, escludendo quasi totalmente grano e derivati, mentre invece consumo (sempre a piccole dosi) cereali a chicco come orzo, riso basmati, farro, quinoa. Questi appunto li compro bio.
Faccio anch'io parte di un GAS qui proprio nella mia zona, soprattutto per comprare la carne. Io mangio carne, spesso, sono stata vegetariana tanti anni per motivazioni etiche ma dopo anni di studio e valutazioni personali sul mio stato di salute, ho capito che non era un tipo di alimentazione adatta a me e che per star bene avevo bisogno di nutrirmi in modo più 'ancestrale' (non mi dettaglio perchè sarei OT). E' rimasta comunque l'attenzione al trattamento etico degli animali oltre all'interesse per la qualità della carne.
Attraverso il GAS compro a prezzi molto buoni carne proveniente da piccoli allevamenti locali, che ho anche potuto visitare personalmente. E siccome abito in un piccolo paese, dove mio marito vive da quando è nato, piano piano la rete delle conoscenze si è affinata, e dato che l'allevatore è amico di mio suocero, spesso la carne, di piccole quantità (es:pollo intero) le vado direttamente a prendere da lui o dal suo macellaio diretto, quello a cui vende la carne (e che fa parte del GAS pure lui). Lo stesso vale per le uova che in casa mia si consumano in grandissima quantità.

PEr frutta e verdura non ho bisogno invece: mio suocero in pensione coltiva un po' di campi, senza usare pesticidi ovvio, quindi ho sempre verdura e frutta fresca, di stagione. Sottolineo perchè questa è la parte importante, alla quale all'inzio mi sono dovuta abituare e che poi ho iniziato ad amare! Io non mangio i pomodori d'inverno e le pesche ad aprile!
Mangio quello che la Natura da' quando naturalmente lo dà! E così ho scoperto i pomodori d'agosto (impossibile poi comprarli al supermercato!!), le pesche settembrine dolcissime con la buccia superperlosa, le prime pere di settembre, tutta la verdura a foglia verde invernale.
Ho imparato anche il piacere di aspettare e desiderare la frutta che preferisco (tipo fichi, ho 5 piante in giardino!!) e poi mangiarmela direttamente dall'albero.
L'unica frutta che compro sono le banane.. magari stare dove crescono, le adoro!

Il pesce lo compro al mercato del pesce, abitando al mare. Anch'io cerco di privilegiare pesce azzurro e di taglia piccola (meno ricco di metalli pesanti) ma ammetto di andare pazza anche per la Fiorentina di Tonno .

Latticini ne consumiamo pochi: io non bevo latte, mio figlio invece ci campa, quindi per lui latte bio. Unici formaggi che mangio sono parmigiano ( o grana) e pecorino dop.
Mio marito si è adattato bene alle mie esigenze, ma per lui cucino diverso, lui mangia anche la pasta e il pane, anche se non in dosi sufficienti a farmi venire la voglia di prepararlo! Lo stesso vale per i dolci, non ne mangio, mio marito neppure, lascio che a Diego le torte le prepari la nonna!
avatar
Elisina

Numero di messaggi : 8703
Età : 40
Data d'iscrizione : 22.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Merigrilli il Mer Set 15, 2010 3:48 pm

Anch'io come voi cerco di condurre una vita che mi proti a consumare soprattutto prodotti biologici. Il mio vero problema è che, vivendo ancora con i miei, non posso davvero mangiare quello che vorrei perchè scombussolerei troppo le loro abitudini e non mi sembra giusto.
Da molto tempo vorrei smettere di mangiare carne, ma non ne sono ancora del tutto convinta e dato che abbiamo una piccola casa in campagna in piemonte, lì possiamo comprare direttamente da chi alleva con la certezza di consumare carne di qualità. Poi noi ne mangiamo veramente poca, mentre consumiamo quantità di verdura e frutta, che prendiamo un po' da vari amici con orti nei dintorni o da una contadina che ha l'orto vicino a casa nostra. Ovviamente solo di stagione. Poi bevo latte di capra che prendo da un signore che ha le capre qui vicino e negli altri giorni bevo latte di soia bio.
Da un po' di anni ho scoperto che mi piace moltissimo fare le cose in casa, trovo che abbiano un sapore completamente diverso da quelle comprate. Per ora mi cimento con biscotti, pane (i miei genitori ne mangiano molto) e dolcetti per la colazione. E' ancora tutto da perfezionare ma i risultati sono buoni. Poi adoro la pizza, che è forse la prima cosa che ho imparato a fare, e da un po' mi sta venendo voglia di tentare con la pasta fresca, come faceva mia nonna. Qualcuna di voi la fa?
Per il resto uso solo cosmetici bio, come avevo già scritto in un altro topic, e cerco di trovare vestiti con tessuti naturali ma qui da noi è ancora molto difficile. Infatti vorrei informarmi sul GAS che c'è a Savona e vedere se su questo versante sono organizzati, speriamo perchè mi servirebbe proprio un po' di biancheria intima come si deve.
avatar
Merigrilli

Numero di messaggi : 893
Età : 35
Località : Albissola Marina (Savona)
Data d'iscrizione : 07.04.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Persephone il Mer Set 15, 2010 4:03 pm

Con me sfondate una porta aperta!! Io e il panda siamo sostenitori di tutto ciò. ci piacerebbe un sacco un giorno avere una casa a basso impatto ambientale, di quelle che riusano l'acqua piovana, con pannelli solari, con poca disperzione di calore, elementi di costruzione non tossici, e un sacco di altre cose!!!!eeeh...viviamo ancora con i nostri genitori, ma ci informiamo un sacco per costruire il nostro futuro insieme in modo molto diverso! non vediamo l'ora!!!leggerò questo topic con sommo interesse! come anche quello di "soluzioni ecologiche"
avatar
Persephone

Numero di messaggi : 1685
Età : 30
Data d'iscrizione : 18.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Derfelina il Mer Set 15, 2010 5:42 pm

Volevo fare delle domande (Derfel non porta mai delle risposte )
@Merigrilli, mi puoi spiegare che differenza c'è tra il latte di capra e quello di mucca? Nel senso, se io fossi certissima della provenienza di questo latte, di quello che mangiano questo mucche, dell'acqua che assorbe l'erba che poi verrà mangiata dalle mucche...c'è lo stesso qualcosa che farebbe propndere per quello di capra?

Seconda domanda: può sembrare provocatoria ma non è così, è proprio curiosità: secondo voi a usare tipo le piante e le fibre vegetali per fare i vestiti, non rischiamo di andare a tampinare la natura da qualche altra parte? Gli equilibri sono così precari (anche se secondo me tutto si risolve nel fatto che ormai siamo davvero troppi nel mondo, ma qui vado ot perciò mi fermo)...
Faccio l'esempio dei carburanti eco compatibili: olio di semi. Da quando si è scoperto, intere e vastissime zone del brasile (o non mi ricordo dove) sono state devastate dal disboscamento, per poter fare nuove piantagioni. Non rischiamo questo?

Terza domanda: avete dei libri per neofiti da consigliarmi? Elisina, tu di che libri parlavi?

@Perse, anch'io fantastico sempre sulla mia casa a impatto 0, però sti uffa di pannelli solari costano una cifra esorbitante anche con gli incentivi!!!!

avatar
Derfelina

Numero di messaggi : 2132
Età : 31
Data d'iscrizione : 11.05.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Minerva il Mer Set 15, 2010 6:46 pm

Merigrilli ha scritto: Il mio vero problema è che, vivendo ancora con i miei, non posso davvero mangiare quello che vorrei
Idem!
Infatti sono riuscita a fare una vera e propria rivoluzione solo nel campo dei cosmetici (ho il mio armadietto personale), mente in cucina mi accontento di colonizzare solo qualche settore... la colazione, per esempio.
Oppure i legumi, e i cereali dimenticati come il miglio, il farro e l'orzo.
Fin da piccola mi è sempre piaciuto leggere gli ingredienti, li leggo sempre sempre sempre! Mi piace proprio! cyclops
Ovviamente, crescendo, ho anche iniziato a pormi delle domande...
Una volta alla settimana faccio la spesa al NaturaSì. Compro spesso lo yogurt: vero yogurt, senza aggiunte di nessun genere, nemmeno lo zucchero. Spesso di capra (più digeribile, abbastanza liquido e con un sapore tutto suo), o di pecora (molto cremoso, più grasso).
Trovo i cereali da colazione senza vitamine aggiunte e senza zucchero aggiunto... perché la Kellog's mi deve per forza dare sempre delle vitamine?
Oppure trovo i biscotti fatti con l'olio d'oliva anziché col l'olio di palma (quest'ultimo non è proprio il massimo della qualità...)
A casa mia si è sempre mangiato molto spartano, una volta mi lamentavo ma ora credo sia stato un bene. Cotture semplici, zero burro, zero fritture. Tantissima frutta e verdura, di tutti i tipi. Mia madre quando fa la spesa non sta molto a badare alla stagione, gliel'ho fatto notare qualche volta ma mi dispiace riprenderla, quindi fa niente

Per Derfe che chiedeva dei libri... io ho letto la settimana scorsa un libro che si chiama "Le combinazioni alimentari", Edizioni Red. Ha la copertina gialla, è molto agevole. Non parla strettamente di biologico ma l'ho trovato interessante
avatar
Minerva

Numero di messaggi : 1937
Età : 35
Data d'iscrizione : 25.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Merigrilli il Mer Set 15, 2010 8:20 pm

Quando potremo vivere da sole saremo delle fertiline super bio! Anche il mio boy come il panda di Persephone è delle mie vedute ed è pure ingegnere, con tanto di libri su come progettare una casa a basso impatto..chissà..magari un giorno ci riusciremo.

@ Derfe Bevo il latte di capra perchè non digerisco molto quello di mucca, non perchè lo ritenga migliore. L'importante è che tu sappia da dove proviene e come vengono allevati gli animali. In realtà il fidanzato di Rana, un super chirurgo, mi spiegava anni fa che il latte di capra è molto meglio di quello di mucca soprattutto per il calcio e se lo si beve da bambini le ossa sono molto più forti rispetto a chi beve latte di mucca. Io ho iniziato un po' più tardi ma spero di avere lo stesso dei benefici. Unico difetto (che per me non lo è ma per molti sì): ha un gusto leggermente salato e un sacco di gente mi dice che non lo ama per questo.
avatar
Merigrilli

Numero di messaggi : 893
Età : 35
Località : Albissola Marina (Savona)
Data d'iscrizione : 07.04.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Elisina il Mer Set 15, 2010 9:15 pm

Ricordo comunque che il latte è un alimento specie specifico. Siamo l'unico mammifero che beve latte da adulto, per di più di una specie diversa dalla propria. Ecco perchè così tante persone sono intolleranti al lattosio (me compresa). Ecco perchè il latte di capra è più digeribile (composizione più simile). I latticini, per quanto bio, fanno male, ricordatelo.
Si salvano soltanto quelli fatti da latte crudo (come lo yogurt - ovviamente senza zucchero e senza dolcificanti, mi pare chiaro!!) e quelli molto stagionati, grana, parmigiano, pecorino etc.
avatar
Elisina

Numero di messaggi : 8703
Età : 40
Data d'iscrizione : 22.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Derfelina il Mer Set 15, 2010 9:41 pm

Io sono intollerante al lattosio per mal assorbimento, infatti ormai anch'io ho quasi abolito tutto, tranne appunto il parmigiano e i latticini con il lattosio già scisso.
Però per me è una sofferenza, li adoro!!!
Il latte di capra l'ho bevuto per un periodo

@Minerva, grazie per la dritta! Anche io un annetto fa ho comprato un libricino che si chiama "Combinazioni alimentari - come associare correttamente gli alimenti" più che altro perchè ho continui problemi di digestione!

Qualcuna conosce qualcosa di più specifico?

Ma voi fertiline biologiche quando, per dire, volete fare merenda, cosa mangiate?
Semra una domanda stupida...ma non la è!!!!
Sembra che in circolazione non ci sia niente che non sia o industriale o costosissimo!
Ho trovato delle crostatine da agricoltura biologica senza latte e uova, farina integrale: 4 a 3,60€ Suspect
La frutta ok...però diciamocelo...dopo mezz'ora ho ancora fame!!!!!!!



Ho un'idea!!!!!!! Perchè nel primo post non facciamo via via un elenco di cose che possiamo fare per vivere più BIO?
Proprio un elenco schematico, cosicchè magari, anche chi non vuole stare a leggersi tutta la discussione, può leggere:
- comprare frutta attraverso i GAS
- utilizzare la coppetta mestruale
- utilizzare i detersivi bio
ecc. ecc.
Magari dove c'è possiamo anche mettere il link al topic in cui si parla di quell'argomento...che ne dite?
A me piace come idea

Comunque: domandina di quasi mezzanotte...
@Tutte quante li usino: trucchi completamente bio quali sono? Perchè mi sento molto carente nel settore... Compro solo le cose della Clarins quando posso perchè so che sono una marca cruelty free ma non fanno quasi nulla!
Questo topic è il mio pane!!!!!
avatar
Derfelina

Numero di messaggi : 2132
Età : 31
Data d'iscrizione : 11.05.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da linda il Gio Set 16, 2010 10:20 am

Ciao ragazze, i vostri interventi sono tutti interessantissimi
Quoto in pieno Elisina sulla questione del latte: siamo l'unica specie che beve latte per tutta la vita e questo non è affatto salutare e tantomeno etico! Il calcio di certo è importante ma va ricordato che ci sono molte verdure che ne sono ricche per non parlare dei semi e della frutta secca. Vi siete mai chieste perchè di osteoporosi soffrono solo le donne occidentali mentre in paesi più poveri è una malattia sconosciuta? Perchè non ha senso riempiersi di latticini se poi si segue una dieta ricca di zuccheri o troppo acida. Infatti una dieta squilibrata di tal genere non solo non apporta benefici ma priva l'organismo di elementi importanti come le vitamine del gruppo B ed appunto il calcio. Pero', visto che in tutto serve equilibrio sono d'accordo con i latticini che consiglia Elisima, sono i migliori. Mai cadere in estremismi ed essere troppo rigide nella dieta perchè anche gli errori qua e là servono ve lo dice chi ha provato a vivere da vegana e, benchè molte persone ci riescano senza problemi, come dice Elisina, non era un'alimentazione adatta a me
Volevo sempre chiedere ad Elisina: leggo che tu mangi regolarmente carne (preciso che non ho nessun tipo di pregiudizio, sopratutto nei riguardi di persone che si interessano agli aspetti etici della questione) e non so dove mi pareva di aver letto che hai problemi tipo esofagite o qualcosa del genere? Perchè io soffro da sempre di problemi allo stomaco anche se non ho mai fatto una visita specialistica ed ho letto in un libro serio che chi ha problemi all'apparato gastro intestinale (io ho bruciore, a volte reflusso, forse un principio di ernia jatale) dovrebbe consumare carne e pesce in quantità molto piccole. In effetti, mi rendo conto quando ne consumo, che mi creano maggiori difficoltà digestive, pur appunto mangiandone quantità irrisorie! Mi viene proprio istintivo sfuggire questi alimenti e quando li mangio ne mangio pochissimi e mi sforzo tantissimo! Mi chiedo se la mia difficoltà digestiva possa esser determinata da questi alimenti o se invece ho problemi perchè ne mangio così pochi che il mio fisico non riesce più a digerirli. Per questo volevo sapere se tu noti differenze di digestione quando mangi carne o pesce e quando no.
Per Derfe: per la merenda oltre alla frutta poi mangiare dello yogurt (come dice Elisina, yogurt vero, senza zucchero o altro) oppure un po' di frutta secca se ti piace o i semi oleaginosi tipo semi di girasole o zucca. Se ti piacciono i prodotti da forno puoi consumarli senza esagerare ma è meglio se ti prepari un dolcetto fatto in casa con zucchero di canna integrale, farina di farro ecc piuttosto che acquistare prodotti che comunque resterebbero sempre più grassi di qualcosa fatto in casa. Anch'io ho spesso attacchi di fame e mi faccio anche dei panini con pane integrale con insalata, o rucola, o pomodori o carote, dipende dalla stagione!
Derfe ora ti cerco qualcosa per nuovi adepti pero' intanto ti consiglio qualche rivista interessante come AAM Terra Nuova (che fra l'altro mi ha fatto conoscere baby comp e senza la quale non sarei qui ) ma anche Valore Alimentare. Li trovi entrambi nei negozio bio specializzati. Io ho fatto l'abbonamento per AAM per non perdere nemmeno un numero!
Ah, per i trucchi: purtroppo sono prodotti che con il gas non riusciamo a procurarci perchè quelli naturali sono ancora piuttosto rari ed anche perchè non sono molto richiesti. Io ad esempio non mi trucco nè mi tingo :oops: mi vergogno un po' a dirlo ma ho anche la fortuna di non avere ancora neanche un capello bianco quando li avrò li lascerò bianchi credo
Comunque puoi provare su saicosatispalmi.org non so se hanno anche loro quelli della Montalto Natura che sono i migliori
avatar
linda

Numero di messaggi : 2879
Data d'iscrizione : 16.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Merigrilli il Gio Set 16, 2010 10:36 am

Anch'io come Linda prendo molti spunti da Terra Nuova e Valore Alimentare, che prendo nel negozio bio di Savona. Però, dato il prezzo delle riviste che è decisamente elevato, compro i numeri vecchi che sono venduti a metà prezzo. Anche sul sito si trovano articoli interessanti, per chi vuole vederli qui.

Sul latte mi interessano molto le vostre opinioni, in effetti credo che le mie allergie siano derivate anche dall'aver consumato per molti anni latte di mucca. Però ogni tanto sento proprio il bisogno di una tazza di qualcosa di lattiginoso e devo dire che anche con il latte di soia mi trovo bene. Lo yogurt lo mangio perchè ho un intestino un po' ballerino e mi fa molto bene.
Qualcuna di voi fa uso di latte vegetale?

Ora mi sto interessando al gas che c'è a Savona e spero di avere a breve un po' di informazioni.
avatar
Merigrilli

Numero di messaggi : 893
Età : 35
Località : Albissola Marina (Savona)
Data d'iscrizione : 07.04.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Elisina il Gio Set 16, 2010 11:37 am

Linda, i miei problemi di esofagite/gastrite cronica/incontinenza cardiale, sono legati e scaturiti da 10 anni di disturbi alimentari continuativi, e soprattutto dall'azione meccanica di rigetto e dalla corrosione operata dagli acidi gastrici. E sono problemi che ho superato proprio grazie al nuovo modo di alimentarmi che ho imparato, ormai 4 anni fa, durante il percorso di guarigione.
Ad oggi, eliminando praticamente del tutto (tranne che nei vari sgarri programmati, che ci vogliono come dici tu, perchè ad essere troppo rigidi si finisce poi per fare il botto) il grano ed i prodotti da forno (pane, focaccia, biscotti, merendine, torte etc etc) non ho più problemi i digestione.
QUando c'è da mangiare la carne, ne mangio, e anche tanta :oops: (si parla di quasi mezzo chilo se sono in vena e mi sono allenata!!) e non ho minimamente difficoltà a digerirla.
Importante è non mischiare le fonti proteiche, e stare attenti alla frutta carminativa, che per me è tutta quella estiva e che infatti mangio solo negli spuntini e non a fine pasto.

Può darsi che tu non riesca più a digerirla perchè hai perso gli enzimi: a me è capitato, quando ero malata e fortemente denutrita, di non riuscire più a digerire nulla, neanche un pomodoro. In ospedale hanno dovuto 'riprogrammarmi' l'apparato digerente, come un nuovo svezzamento, partendo proprio dagli omogeneizzati.. è da lì che mi sono appassionata tanto all'aspetto ancestrale, vitale, del cibo, mi sono lasciata guidare, ho studiato, sperimentato, e sono tornata a stare bene.

Credo tu faccia bene ad evitare i cibi che istintivamente non richiedi, penso che ognuno di noi sappia quello di cui ha bisogno; ce lo dimentichiamo solo quando ci ingozziamo di prodotti industriali, zeppi di zuccheri, conservanti, coloranti, sodio etc e ci dimentichiamo il vero sapore dei cibi.
Io che sono del tutto disintossicata dallo zucchero, quando mi capita di assaggiare una merendina tipo quelle che ogni tanto mangia mio figlio, non riesco a trattenere una smorfia di disgusto per come sono dolci!
Linda capita anche a te?

Dimenticavo: quoto in pieno e sottoscrivo ogni parola di Linda sull'importanza dell'equilibrio acido/basico dell'alimentazione; è questo squilibrio che sta portando la società occidentale verso una vera e propria sindrome metabolica collettiva, con diabete, obesità, malattie cardiovascolari, osteoporosi, (per non parlare di infertilità, ovaio policistico!!) dilaganti. La causa dell'"infiammazione silente" che poi sfocia nella malattia non sono i grassi come ci vogliono far credere da 20 anni, sono gli zuccheri, dietro i quali c'è un business multimiliardario.
avatar
Elisina

Numero di messaggi : 8703
Età : 40
Data d'iscrizione : 22.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Elisina il Gio Set 16, 2010 11:47 am

Separo l'intervento perchè mi si impalla, tanto cambio anche interlocutrice

@Derfelina! sganciati dall'idea che merenda= dolce!
puoi mangiare frutta + mandorle/noci/semi oleosi come dice Linda
oppure yogurt, anche intero (vedrai ti sazia!) purchè senza paciughi dentro, oppure magro sempre con la frutta secca! O un bocconcino di grana e una mela! Scatena la tua fantasia! (La frutta non ti sazia perchè è priva di grassi, basta abbinarla alla frutta secca o semi oleosi)
avatar
Elisina

Numero di messaggi : 8703
Età : 40
Data d'iscrizione : 22.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da linda il Gio Set 16, 2010 1:22 pm

Grazie Elisina per la tua risposta.
Io dopo aver seguito un'alimentazione solo su basi etiche( vegetariana da quando avevo 19 anni) vorrei ora capire cosa è giusto per me, per questo salutariamente mangio pesce. La carne proprio non riesco a cucinarla ed anche a mio marito fa brutto ma provo a mangiarne qualche pezzo quando vado a pranzo da mamma. Penso che non la digerisco bene forse perchè davvero ho perso gli enzimi Mi piacerebbe tornare a fare un'alimentazione più varia e completa ma veramente non so da che parte cominciare! Ho commesso l'errore di seguire per oltre un anno un'alimentazione totalmente macrobiotica e se indubbiamente mi era passata del tutto la rinite allergica (muco causato dai latticini)ed ho avuto tanti miglioramenti per quel che riguarda l'apparato riproduttivo, per lo stomaco tutti quegli alimenti salati come miso umeboshi e company sono stati la botta finale! Pensa che mangiavo la zuppa di miso per colazione, ogni giorno! Ho sempre avuto problemi di stomaco causa nervosismo ed ho una paura assurda del vomito (per anni non mangiavo quasi nulla per paura di vomitare, pensa un po'!) ma a seguito di questa alimentazione ho notato un peggioramento (ma ci ho messo mesi a rendermene conto!) con bruciore allo stomaco, gonfiore, reflusso, impossibilità di fare movimenti bruschi o chinarsi dopo i pasti che tutt'ora perdurano. E' stato un grande errore, magari per tante persone va benissimo ma non per me con lo stomaco in questo stato. Ora peso 58 scarsi per 1.76 di altezza e non è il massimo, vorrei ingrassare un po'
Secondo me fai benissimo ad evitare il grano ed i prodotti da forno che sono veramente nocivi. Concordo in pieno anche se per me un po' di pane di segale è ancora indispensabile!Per la frutta anch'io la mangio solo lontana da pasti, a colazione, a metà mattina ed anche nel pomeriggio.
Per Derfe: mi associo ad Elisina, basta con la credenza che la merenda (ma anche la colazione!) deve esser dolce! L'uso ed abuso dello zucchero è un evento abbastanza recente anche se è difficile da spiegare a quelli della ns generazione cresciuti a merendine e bibite gassate e ad oggi vediamo forse solo una parte (ed è già spaventosa) di quei danni.
Elisina, sono già abbondantemente ot ma se magari, anche in privato, mi vuoi spiegare come hai fatto per rieducarti a mangiare tutto ne sarei felice. Io non ho mai avuto un crollo netto come il tuo, non mi hanno mai ricoverata pero' come si intuisce qualche problema l' ho avuto e l'ho ancora e mi piacerebbe migliorare
avatar
linda

Numero di messaggi : 2879
Data d'iscrizione : 16.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da nike il Gio Set 16, 2010 1:30 pm

ragazze, c'è un vecchio topic sul rapporto col cibo, magari a proposito di queste cose possiamo continuare lì, altrimenti questo si snatura troppo!

Io a Milano ho fatto parte di un GAS per anni, e compravamo praticamente tutto biologico o biodinamico. Ora qui devo un po' capire come orientarmi, ma ho già trovato un vivaio che fa produzione bio dove compro frutta e verdura.
Ditemi qualcosa invece sull'abbigliamento: io ho giusto un paio di vestiti in cotone biodinamico con colori naturali, ma per ora mi pare che il vestiario sia un po' troppo costoso....
avatar
nike

Numero di messaggi : 5592
Età : 45
Località : Toscana
Data d'iscrizione : 11.06.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Merigrilli il Gio Set 16, 2010 1:36 pm

Anch'io sono molto interessata all'argomento vestiti, se qualcuna di voi ha notizie. Mi associo a Nike nel dire che per ora i prezzi sono davvero alti, però ad esempio nei saldi mi è capitato di trovare cose ad un prezzo normale.
avatar
Merigrilli

Numero di messaggi : 893
Età : 35
Località : Albissola Marina (Savona)
Data d'iscrizione : 07.04.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Martinamarina il Gio Set 16, 2010 1:42 pm

Per i vestiti io ho visto che al decathlon li vendono..ho visto che su una tutina della bimba c'èera scritto sull'etichetta cotton organic...è possibile?oppure ho preso lucciole per l'anterne?
Anche a me piacerebbe fare il GAS, ho provato a contattare il gruppo vicino casa mia ma nessuna risposta, per ovviare al problema di solito mangiamo frutta e verdura del nostro orto, il pane lo facciamo in casa con la macchina del pane e pasta e cereali li compriamo o al naturasì o alle botteghe bio
avatar
Martinamarina

Numero di messaggi : 826
Età : 26
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da moonriver il Gio Set 16, 2010 2:13 pm

linda ha scritto:Ho sempre avuto problemi di stomaco causa nervosismo ed ho una paura assurda del vomito (per anni non mangiavo quasi nulla per paura di vomitare, pensa un po'!)

Emetofobia....mmmh....
avatar
moonriver

Numero di messaggi : 5898
Data d'iscrizione : 19.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da linda il Gio Set 16, 2010 2:19 pm

Sì, grazie per la dritta, continuerò nell'apposito topic per l'alimentazione!
Per i vestiti bio noi abbiamo una ragazza delle nostre parti che produce cose molto carine, ovviamente i prezzi non saranno mai come quelli del mercato dei cinesi ma comunque rispetto alle media dei negozi sono buoni!Ed il confort è eccezionale!Sono sicura inoltre che sia un mercato in ascesa e che negozi si trovi di sicuro già qualcosina!
Ripeto sia per il mangiare che per tutto il resto: siamo abituati a riempire il carrello di cose poco salutari e ci illudiamo anche di guadagnarci perchè c'era un'offerta in realtà chi ci guadagna non siamo mai noi! I paragoni con i prezzi che troviamo in giro sono fuorvianti a volte, bisogna comprare il necessario (siamo troppo abituati a considerare il superfluo necessario) ad un prezzo equo per noi ed il produttore. Ed oltre alla salute anche il risparmio è assicurato Pero' in effetti certe marche di abbigliamento bio che troviamo nei negozi hanno prezzi proibitivi sicuramente perchè deve guadagnarci anche il negoziante. Torna d'attualità l'importannza del gas


Ultima modifica di linda il Gio Set 16, 2010 2:23 pm, modificato 1 volta
avatar
linda

Numero di messaggi : 2879
Data d'iscrizione : 16.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da linda il Gio Set 16, 2010 2:20 pm

Sì Moon mi sa che è quello il disturbo, una volta ho trovato un sito che ne parlava e sono rimasta sconvolta perchè mi ci sono ritrovata in un modo pazzesco! Ma non ho approfondito troppo :oops:
Se hai qualche consiglio da darmi sul topic del cibo....
avatar
linda

Numero di messaggi : 2879
Data d'iscrizione : 16.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Panicqueen il Gio Set 16, 2010 3:06 pm

Moon, Linda, per favore evitiamo gli OT! Visto che c'è il topic apposito anche per quello, usiamolo a modo! Grazie!

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31368
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Derfelina il Gio Set 16, 2010 8:48 pm

Ho sonnissimo ma ho divorato tutto quello che avete scritto! Grazie!
avatar
Derfelina

Numero di messaggi : 2132
Età : 31
Data d'iscrizione : 11.05.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da linda il Sab Nov 06, 2010 9:31 pm

Ciao,
a chi aveva chiesto qualche lettura per orientarsi è uscito ora un libro titolato "Acquistare eco" di Serena Viviani. Consigli su come acquistare prodotti ecologici di qualità.. riuscendo anche a risparmiare. Personalmente non l'ho letto ma sembra interessante sopratutto per chi si avvicina da poco a questo mondo
avatar
linda

Numero di messaggi : 2879
Data d'iscrizione : 16.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Derfelina il Sab Nov 06, 2010 10:05 pm

Grazie Lindina, che info super interessante!
avatar
Derfelina

Numero di messaggi : 2132
Età : 31
Data d'iscrizione : 11.05.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mangiare e vivere bio

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum