I nonni

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da ArdathLilith il Mer Mar 22, 2017 10:46 pm

Ragazze, ho un dilemma da condividere con qualcuno. È una cosa piuttosto brutta, un pensiero che ho da tempo e che sicuramente mi "inquina" il rapporto coi nonni - soprattutto coi miei, ma anche coi suoceri.
Partiamo da questo presupposto: Leonardo adora stare coi nonni, i nonni adorano stare con Leonardo, io adoro questa reciproca adorazione perché, col lavoro che faccio, riesco a gestirmi momenti di indipendenza altrimenti impensabili.
Io, che ho avuto un bel rapporto coi nonni, sono contentissima di questo equilibrio che si è creato e sono molte le occasioni in cui Leonardo sta esclusivamente con loro (anche 2-3 giorni di fila, dormendo da loro).

Ora il pensiero orribile che mi tormenta è: Leonardo è piccolo, ha appena compiuto tre anni, è tutto fuorché veramente autosufficiente. I miei (soprattutto i miei) hanno uno stile di vita folle. Fumo, cibo pessimo, veramente qualcosa di brutto succederà (a mio padre è già successo, un infarto). I miei suoceri stanno meglio, ma cominciano ad essere anziani e ad avere problemi seri (pressione altissima mia suocera, mio suocero è cardiopatico). La mia ossessione è che uno dei 4 nonni sia da solo con Leonardo e che succeda qualcosa di grave (tipo un infarto, un ictus, uno svenimento, ecc.) e che quindi Leo si trovi da solo con un adulto che sta male e che non può provvedere a lui, con un numero di ore X prima che arrivi/torni un altro adulto.
Perché magari lui sta a casa la mattina con mio padre mentre io vado a Milano per lavoro e mia madre torna dal lavoro alle 16.00.
O mia suocera è a scuola e lui resta solo col nonno.
O magari entrano dei ladri in casa, ecc.
In parte sono pensieri irrazionali, in parte in realtà derivano tutti da situazioni che si sono veramente verificate (mio padre ha avuto un infarto e se non c'era mia mamma moriva, una notte sono entrati i ladri in casa dei miei suoceri, e solo per un caso sono scappati allertati da un cordless che suonava, ma se li prendevano e li ammazzavano di botte che succedeva poi?).
Tengo a bada queste paure, ma mi rendo conto che mi influenzano e che influenzano il tempo che faccio passare a Leo con loro...
Cosa ne pensate? Cosa mi dite? Se mi dite che sono pazza, capirò. Io mi fido di loro, non ho paura che gli facciano qualcosa di male, ma ho paura che succeda qualcosa di brutto in generale... Sta diventando veramente un pensiero difficile da ignorare.
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2712
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da Panicqueen il Gio Mar 23, 2017 7:56 am

Si tratta di un pensiero ossessivo, Ardath (inteso come parte del complesso ossessioni-compulsioni). La risposta non è nel "trovare una soluzione al problema nonni" (compulsione), come la mente magari ti sta facendo pensare, perché sembra la cosa razionale da fare. La soluzione ad un pensiero ossessivo è quella comune a tutti i pensieri ossessivi (una forma di ansia): accettare che le cose vadano male. Altro non c'è! Oltre a cercare di leggere in profondità il bisogno/tema che questo pensiero esprime e da lì costruire risorse positive interiori per te e per gli altri, che possano rendere meno probabile la comparsa di questi pensieri e/o più efficace la loro gestione. Ma l'accettazione è ciò che scardina il meccanismo e chi ha battagliato almeno una volta con l'ansia lo sa.

Da un punto di vista di rassicurazione, sì, lo scenario che immagini può accadere. Il problema non è nemmeno solo l'anziana età dei nonni, perché un malore improvviso può capitare a qualunque età, quindi anche con genitori, babysitter, educatrici, ecc. Cosa può succedere ad un bambino piccolo in questo caso? Quante sono le probabilità combinate che dopo che il nonno è appena deceduto INOLTRE il bambino appicchi un fuoco o si tiri in un testa una pentola bollente o cada in malo modo o abbia un malore egli stesso, ecc.? Non sono pari, se non inferiori, alla possibilità che qualsiasi altra cosa negativa accada al bambino in un altro momento? E' maggiore statisticamente il rischio di decesso per malattia incurabile (es. meningiti fulminanti, ecc). Perché i nonni sono percepiti da te come una situazione particolarmente rischiosa in questo momento? Vuole essere uno spunto.

Se ci fosse qualcosa in più in particolare per la "messa in sicurezza" della situazione, l'avresti già fatto. Purtroppo c'è un margine di rischio ineliminabile nella vita.

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31274
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da ArdathLilith il Gio Mar 23, 2017 8:08 am

Diciamo che c'è forse un trascorso che non aiuta.
In passato, proprio quando ho iniziato la terapia con la psicologa anni fa, avevo questo "sentore di morte" di mio padre. Una cosa fortissima, gliene parlavo di continuo, le dicevo che ero in ansia perché temevo che gli succedesse qualcosa. A lui, non al mio compagno, mia madre o altri.
Beh, dopo 4 mesi di terapia... mio padre ha avuto un infarto! Ovviamente con la psicologa abbiamo lavorato sulla cosa, sul fatto che poi era sopravvissuto ad esempio, ma anche sul fatto che era stata una coincidenza.
Ecco, diciamo però che alla cosa della coincidenza io non credo proprio troppo. È come se il mio cervello avesse elaborato in autonomia una serie di informazioni che A POSTERIORI tutti ci hanno detto essere indicatori del possibile infarto e che nessuno di noi aveva notato... Ecco, la mia paura è che anche questa volta stia accadendo qualcosa di analogo, cioè che ci sia veramente qualcosa che non va, ma che non riesco a elaborarla razionalmente, solo a livello subconscio la vedo e mi crea allerta...
Capisco l'accettazione, ma con questo precedente è veramente difficile.

Se devo risponderti razionalmente al "perché i nonni" e non la meningite: perché i miei fumano tantissimo e hanno uno stile di vita veramente assurdo, perché i miei suoceri abitano molto molto isolati e quando sono soli, sono soli (nessuno può vedere o sentire il bimbo, come magari potrebbe accadere in un appartamento)... Questa la "razionalità" (tra virgolette non a caso).
Certo che meraviglia, eh?
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2712
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da Panicqueen il Gio Mar 23, 2017 9:17 am

Non è impossibile che ci siano segnali che la tua mente è in grado di cogliere rispetto ad un imminente pericolo. Anche se va specificato che c'è sempre una componente razionale alla base di un'ossessione, soprattutto se questa consiste in un evento precedentemente verificatosi (trauma). Va però valutato il costo di intervenire contro questo rischio (il costo della soluzione). Mettiamo che tu abbia la certezza oggi che i nonni siano ad effettivo imminente rischio di vita da un minuto all'altro: c'è qualcosa di diverso che faresti?

E aprendo la discussione, naturalmente, le altre utenti come sono organizzate da questo punto di vista?

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31274
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da fatina il Gio Mar 23, 2017 11:30 am

Io al rischio di andare un po' ot ti posso dire che sono le stesse paure che ho io per me stessa: ogni tanto ci penso... Ma se mentre sono in casa con marzio cado dalla scaletta mentre rovisto nell'armadio e sbatto la testa cosa succede? Abito in un condominio, è vero, ma è semi deserto e prima che qualcuno si accorga della cosa e venga a vedere passerebbero ore. Oppure potrei sentirmi male, potrebbe succedere qualsiasi cosa, è vero che non è mai successo niente, ma c'è sempre una prima volta. Però, come diceva anche PQ, è l'imprevidibilità della vita stessa. Se pensiamo che una cosa abbia un margine di rischio troppo alto per essere accettato semplicemente non la facciamo e ti faccio un esempio pratico sull'argomento. Ogni tanto i miei suoceri vanno a prendere samu all'asilo, hanno 80 anni, ma ci tenevano molto a rendersi utili. Devono fare meno di 2 km in auto, hanno il seggiolino e gli ho insegnato ad usarlo. Parcheggiano dentro il cancello di casa e scaricano samu nel loro cortile. Può succedere qualcosa? Non posso escluderlo a priori, ma accetto il rischio. Mio cognato no, e infatti non gli ha fatto la delega per andare a prendere mio nipote, che ha la stessa età di samu.
avatar
fatina

Numero di messaggi : 1458
Età : 35
Data d'iscrizione : 09.08.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da ArdathLilith il Gio Mar 23, 2017 12:23 pm

Chiaro, Fatina, anche io ovviamente faccio dei "calcoli" a livello di probabilità.
Una cosa che mi spaventa molto è quella dei ladri: i miei suoceri sono anziani, se gli entra qualcuno in casa e li massascra di botte, che succede poi a Leonardo? Sono pensieri assurdi, mi piacerebbe individuare il perché di questi pensieri, perché allora come dice il mio compagno anche andare in auto ha una probabilità di incidenti e pericolosità altissima... O anche scendere le scale di casa da solo, per dire!
Per ora non mi va di "evitare" comportamenti (come tuo cognato) perché penalizzerei Leonardo e il suo rapporto con queste persone per quella che, in questo momento, è letteralmente solo una mia paranoia.
Vorrei essere più rilassata... Più fiduciosa, ecco.
È che non posso pensare che gli succeda qualcosa, capite vero? È quella la paura ancestrale.
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2712
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da daneb il Ven Mar 24, 2017 7:23 am

ArdathLilith ha scritto: se gli entra qualcuno in casa e li massascra di botte,

questo può accadere indipendentemente dall'età dei nonni.
Potenzialmente può accadere anche mentre sei tu in casa con tuo figlio. Magari anche con tuo marito presente.
avatar
daneb

Numero di messaggi : 4007
Età : 36
Data d'iscrizione : 02.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da ArdathLilith il Ven Mar 24, 2017 9:43 am

daneb ha scritto:
ArdathLilith ha scritto: se gli entra qualcuno in casa e li massascra di botte,

questo può accadere indipendentemente dall'età dei nonni.
Potenzialmente può accadere anche mentre sei tu in casa con tuo figlio. Magari anche con tuo marito presente.

Verissimo, ma a loro... è già successo. Peraltro come dicevo, se entrano a me io comunque qualche speranza ce l'ho (abitiamo in un gruppo di case, i vicini spesso passeggiano, c'è sempre qualcuno "a portata d'orecchio" mentre loro sono veramente isolati (intendo: a tipo 2 km in ogni direzione dalla prima abitazione).
Mettici poi che appunto l'ultima volta che sono entrati sono scappati solo perché hanno sentito un cordless scarico che suonava per la batteria bassa e se ne sono andati... Insomma, quel posto è bellissimo, sembra un'oasi di pace, ma nel periodo in cui siamo è più un'esca.
Cosa posso fare? Obiettivamente, niente, se non rassegnarmi e sperare. Ma non è un bello stato d'animo con cui convivere...
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2712
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da sea il Ven Mar 24, 2017 3:36 pm

Ardath, le tue parole m ricordano molto l'angoscia che ho provato il primo mese che ho affidato Chiara alla babysitter. Infatti mai nella mia vita avrei pensato di doverlo fare, di dover dare le chiavi di casa mia ad un'estranea, di dover far lavare, preparare la colazione, vestire MIA figlia ad un'estranea e farla salire in macchina con un'estranea.
E se questa era una pazza? Mi aveva fatto una bella impressione, trovata col passaparola, ma chi la conosceva?
Mi si era scatenato il pensiero assudo che questa persona potesse scappare con mia figlia invece di portarla a scuola. La notte non dormivo e pensavo dove potesse arrivare con una macchina una persona durante le mie 5 ore di assenza da casa.
Sembra assurdo, ma affidare mia figlia ad un'estranea è  stato come buttarmi a capofitto da uno strapiombo ad occhi chiusi, fidandomi  che forse sotto ci fosse un materasso.
Ossessionata da questo pensiero, obbligavo quella poveretta a mandarmi una foto su wa di Chiara che entrava a scuola, perhè volevo le prove che l'accompagnasse davvero. Ovviamente non le ho mai confidato le mie ansie, ma le dicevo che mi dispiaceva non poterla accompagnare.
Questa paura assurda ed irrazionale mi è passata soltanto quando ho accettato di dover affidare mia figlia a lei, e accettare che questa persona si sarebbe occupata di mia figlia secondo le sue modalità.
Infatti adesso tutto questo è diventato semplicemente normale e di lei mi fido ciecamente.
avatar
sea

Numero di messaggi : 5461
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da ArdathLilith il Ven Mar 24, 2017 4:03 pm

Grazie del tuo esempio Sea... Quindi nel tuo caso non ti fidavi di lei e mi suggerisci che magari anche io, inconsapevolmente, non mi fidi di loro in qualche modo.
Può effettivamente essere così, ma non come te perché lo potrebbero rapire (paura, peraltro, che è invece quella del mio compagno, in generale lui quando ha incubi su Leo sogna che scompare e non lo troviamo più), ma perché a volte i nonni (tutti) mi sembrano concentrati e molto ansiosi per cose di poco o nulla conto, mentre sottovalutano certi altri problemi che invece possono essere gravi.
Un aneddoto divertente, per farvi capire a cosa mi riferisco.
Una volta (prima di Leo) siamo andati via e abbiamo dato i nostri gatti ai suoceri, che hanno a loro volta un gatto. Quando siamo tornati, uno dei due gatti aveva la coda spezzata a metà e la febbre altissima. Noi ce ne siamo accorti anche solo guardandolo, quando ci è venuto incontro camminando. Mia suocera invece è caduta dal pero e ci fa: "Ma ho visto che la coda era un po' strana, ma era molto bella, sembrava una coda da cavallino..."

Lo stesso è successo col LORO gatto. Ce lo portano per andare in vacanza e quando arriva io vedo che sbarella, trema, è bollente: gli dico occhio che ha qualcosa che non va. E loro "No no, è solo stranito dal viaggio, è spaventato (ci conosce da anni)..."
Morale della favola partono, il giorno dopo io porto il gatto dal veterniario e aveva 42 (!!!!!!!) di febbre e un'infezione da morso in corso...

Ovviamente non per quello abbiamo smesso di dar loro i gatti, però evidentemente tutte queste cose "minano" la mia fiducia e il fatto che io non possa essere lì a supervisionare. Quello che mi spaventa è che anche con un bambino di 6 anni può accadere un imprevisto tremendo (appunto malore, morte di chi lo cura, ecc.), ma credo che un bambino a quell'età possa avere gli strumenti per chiedere aiuto (telefonata per dire) mentre a 3 anni è chiedere troppo.
Devo probabilmente riflettere su questa cosa della fiducia, perché io sono felice del rapporto che hanno e voglio incentivarlo, ma non voglio stare così :(
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2712
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da sea il Ven Mar 24, 2017 7:36 pm

Ardath, non so se il tuo sia effettivamente un problema di fiducia oppure, come ti diceva PQ, solo il fatto che devi accettare il possibile imprevisto e lasciarti andare.
Comunque mi ritrovo tanto in te. Parlando di nonni io per alcune cose non mi fido ancora ad esempio dei miei.
Io per esempio Chiara al mare da sola con i miei non l'ho mai fatta andare, pur passando praticamente mezza estate giù da loro. Quando siamo in spiaggia devo esserci anche io.
Questo perchè ricordo come sono cresciuta io....i miei ci portavano al mare, 4 figli....il più grande guardava gli altri, sguazzavamo, andavamo a fare il bagno, passeggiavamo, andavamo a fare i giri negli scogli PER ORE.....e loro neanche sapevano dove eravamo, chiacchieravano beatamente sotto l'ombrellone   . A fine giornata richiamavano la ciurma e via che si va.
Bello eh....liberi e ruspanti.....ma il problema è che fanno così anche con Chiara che fino all'anno scorso non sapeva nuotare Una volta l'ho lasciata da sola con loro 10 MINUTI per andare a prendere una cosa in macchina e sono tornata che CHiara era in acqua da sola, loro sereni che chiacchieravano e NON LA GUARDAVANO.
Io imbufalita " Scusate, ma non la guardate????? Mia figlia non sa nuotare!!!!" E loro " Eh ma è in riva" Morale della favola, per loro io sono troppo ansiosa.....io invece a volte mi chiedo come io e i miei fratelli siamo arrivati all'età adulta tutti vivi
avatar
sea

Numero di messaggi : 5461
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da donnasummer il Sab Mar 25, 2017 3:50 pm

Non mi piace lasciare Guglielmo dai nonni, sopratutto dai miei genitori, perchè hanno abitudini che reputo malsane e gli concedono comportamenti che non vorrei imparasse. I miei genitori sono molto giovani e con loro vive anche mia sorella che ha 17 anni, i miei suoceri invece hanno problemi di salute entrambi, sopratutto mia suocera, e proprio per questo se hanno il piccolo fanno in modo di essere sempre entrambi presenti perchè loro stessi non si reputano in grado di gestirlo da soli nemmeno senza malori in corso ecco. A volte invece sono stata spaventata da me stessa, sopratutto da quando sono incinta ho avuto malesseri e svenimenti (soffro di pressione bassa), perciò Guglielmo sa che se mamma sta male e siamo soli lui deve prendere il mio smartphone e chiamare papà, oppure una delle zie, oppure uno dei nonni e poi aspettare vicino a me. Sa come si fa, ci sono le foto nei contatti e vuole sempre essere lui a fare da solo quando telefoniamo a qualcuno. Ha solo 3 anni è vero e va incontro ai pericoli in continuazione, ma - forse sbaglio io eh - non lo vedo poi così del tutto non autosufficiente!
avatar
donnasummer

Numero di messaggi : 1021
Età : 31
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 05.07.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da ArdathLilith il Dom Mar 26, 2017 10:55 am

Grazie a tutte per le vostre esperienze. Come sempre quando si tratta di mio figlio, in realtà il problema risiede altrove e stanotte si è manifestato con un bellissimo attacco di panico alle 3
Motivazioni varie, ma nessuna correlata ai nonni
Sto pensando molto, ma nel mentre non lo privo di queste esperienze. Ieri, prima di venire via da casa dei miei dove siamo stati 5 giorni (convalescenza di Leo dalla scarlattina e miei lavori a Milano), Leo ha detto a mia madre: "Nonna, come sono felice di essere qui!"
Capite perché voglio risolvere questa cosa, perché sarebbe un peccato incrinare questo rapporto affettivo veramente forte da entrambe le parti.
Peraltro, ho scoperto che ci sono nonni molto distaccati e che non vogliono prendersi cura dei nipoti, hanno proprio il rifiuto, quindi in questo io e Leonardo siamo molto fortunati...
Insomma, come ogni primavera mi ritrovo immersa fino al collo nei miei problemi che cerco di scaricare altrove, ma che temo di dover risolvere invece.
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2712
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da luisav il Lun Mar 27, 2017 10:58 am

Ardath, mi dispiace per queste tue sensazioni e sicuramente hai bisogno di risolvere qualcosa cne ti attanaglia profondamente.
Mi accodo un po' alle altre per aggiungere la mia esperienza per la situazione nonni. Devo ammettere che ora, arrivata al terzo figlio, sono in un certo senso obbligata a lasciarli certe volte, non potrei farcela da sola in alcuni momenti e per questo mi reputo molto fortunata. Ma dall'altra cerco di essere super presente con loro, soprattutto con mia suocera, visto che spesso si ritrova (o meglio mi ritrovo) anche l'altra nipote di 7 anni da guardare. E se io posso avere difficoltà con 4 bimbi dentro casa, lei non riesce a gestire tutto e lascia troppa libertà. Una volta trovo Rebecca urlante di dolore perché erano andate a giocare nel garage lei e la cugina e le è caduto un legno sul piede, rompendole l'unghia dell'alluce. Per non parlare del fatto che da poco ho litigato con loro per il problema telefonino. Guardavano video di tutti i tipi e me la ritrovo che ripete "non rompete il caxxo". Ora, le parolacce le diciamo tutti, ma devo dire che io ci tengo molto al fatto che non le imparino a 5 anni o peggio ai 3 di Francesco. Le ho vietato di usare il telefono, ma ancora oggi devo litigarci perché ogni tanto li becco a giocarci. 
Mio padre ha problemi di salute e nonostante adori i nipoti e loro anche, non posso lasciarli con lui e mia mamma se non per poco. Mia mamma viene quando può qui ad aiutarmi a casa, cucina e sparecchia ma non ha pazienza per stare con loro.
avatar
luisav

Numero di messaggi : 2628
Età : 36
Località : Fiumicino
Data d'iscrizione : 17.12.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da Eowyn il Lun Mar 27, 2017 4:36 pm

Ardath, intanto un abbraccio! I love you  ti capisco benissimo per quel che riguarda la paura, anche irrazionale, che possa accadere qualcosa a tuo figlio... io a volte vado in ansia anche se lei è con mio marito e magari lui non mi risponde al telefono se lo chiamo! XD non he non mi fidi di lui, è proprio irrazionale!

Invece noi abbiamo un problema con mio suocero... lui viene a trovarci ogni 2-3 settimane e si ferma una mezz'oretta, di solito alla sera (quando la bimba è stanca). Ecco, appena lo vede lei piange disperata! E non lo fa con nessuno, solo con lui e col fattorino di sda! XD all'inizio pensavamo avesse paura del cappello (anche il fattorino aveva un cappello), ma tolto la volta dopo stessa storia... forse è perché è pelato? Boh... fatto sta che appena lo vede, invece di ridere eccitata come con tutte le altre visite, piange all'istante!
Lui ci resta male e dice "eh perché non mi conosce non mi vede mai...", e noi a dirgli che non è vero... ma in realtà lui ci riserva solo i suoi ritagli di tempo, perché ha una compagna che ci odia e che noi non sopportiamo (è una lunga storia, ma non vogliamo che questa persona possa stare vicina a nostra figlia, non esiste proprio, è una persona meschina e potrebbe fare grandi danni), e con lei ha altri nipoti acquisiti...
Poi eh, quando è qui praticamente Viola lo vede sempre dietro lo schermo del cellulare o della macchina fotografica, perché passa TUTTO il tempo a farle foto (e sì che noi gliene mandiamo.mille tramite whatsapp )...
Boh, da un lato penso che se la cerca, dall'altro mi dispiace... c'è molto imbarazzo...
Ieri poi continuava a dire che tra un paio di anni la porta con lui in barca, o in sardegna... e io zitta..ma è l'unico a cui non la lascerei mai per tanto tempo! O è troppo pauroso e le metterebbe paure assurde, oppure per certe cose è l'opposto...tipo ieri le ha portato come regalo una di quelle palline blobbose che vendono i vu cumprà che si spiaccicano e si appiccicano...che chissà di che materiali tossici è fatta, che liquido ha dentro... e a 10 mesi lei mette in bocca tutto! XD
avatar
Eowyn

Numero di messaggi : 3310
Età : 30
Località : Trento
Data d'iscrizione : 05.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da ArdathLilith il Lun Mar 27, 2017 6:40 pm

Sì e oltre a mettere in bocca, rischia di "strappare" coi denti...
Mi dispiace Eowyn, non dev'essere una bella situazione. Considera che comunque Leonardo piangeva con mia suocera, poi crescendo lei si è impegnata molto e lui ha ricambiato l'affetto, ma da piccolo come Viola voleva solo stare col nonno e lei proprio no!
Misteri...
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2712
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da Eowyn il Gio Apr 20, 2017 6:39 pm

Ragazze, torno a scrivere qui... XD
A pasqua è iniziata la guerra tra nonne! Letteralmente a strapparsi di mano la piccola, a portarla via dalla stanza con la scusa di andare a vedere il gatto, a tenere fermo questo povero gatto terrorizzato con la forza e prenderlo per la coda pur di farlo accarezzare e avere un sorriso dalla nipote, a litigare su chi lava i piatti e perde quel preziosissimo tempo...
Sono allibita... O_O
avatar
Eowyn

Numero di messaggi : 3310
Età : 30
Località : Trento
Data d'iscrizione : 05.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da ArdathLilith il Sab Apr 29, 2017 10:25 pm

Ragazze, torno anche io, help... È successa una cosa sgradevole, molto difficile da verificare e non so come comportarmi.
Leo è rimasto 3 giorni dai nonni perché noi eravamo entrambi a un festival di cinema per lavoro. Tutto bene, se non che ormai la situazione tra i miei suoceri è così pessima (tra loro due, intendo) che a volte ho seriamente paura che non possano più occuparsi di Leo, perché passano moltissimo tempo a litigare.
A ogni modo, tornati a casa, sul fasciatoio, la prima sera che eravamo di nuovo insieme, Leo mi dà un ceffone FORTE sulla testa, ma forte ragazze. Ora, io di difetti ne ho, ma una cosa che non facciamo in casa è picchiare. Nemmeno sul sedere, per dire, niente botte. Quindi dopo avergli detto che mi ha fatto male, gli ho detto come mai lo aveva fatto. Lui ha cominciato a "recitare" facendo l'adulto. Ha incrociato le braccia, ha detto qualcosa del tipo "Non c'è proprio niente da ridere, sono molto arrabbiato, sei veramente veramente cattiva" e mi ha dato un'altra botta. Gli ho chiesto chi fosse, e mi ha detto il nome del nonno.
Al che, tranquilla (dentro non ero così tranquilla), gli ho chiesto se il nonno gli aveva dato una sberla. E lui mi ha detto di sì, qualcosa del tipo "Quando faccio il cattivo, il nonno mi picchia".
...
Dopo aver lasciato cadere l'argomento con Leonardo, ne ho parlato ovviamente subito con il mio compagno, che è rimasto terreo e sbalordito e mi ha detto che affronterà di persona suo padre chiedendogli ragione di questo comportamento.
La cosa è ricapitata di nuovo identica a tavola: ho detto a Leo di fare qualcosa che non voleva (tipo mangiare) e lui mi ha picchiata e ha ridetto la frase di prima. Il papà gli ha chiesto chi fosse, e di nuovo ha detto il nome del nonno. A quel punto, entrambi gli abbiamo chiesto se fosse vero, e lui ci ha detto di nuovo "sì sì, mi picchia così" e si è dato due o tre sberle sulla testa.
Noi abbiamo approfittato per dirgli che picchiare è una cosa sbagliata, che a volte capita di perdere la pazienza anche a mamma e papà ma che non si deve mai picchiare gli altri.
Ora, non stiamo parlando di percosse da lividi, fate conto che in tutto questo il bambino adora i nonni, dice spesso che gli mancano e quando parliamo di andare a casa loro è tutta una festa, io vorrei capire:
1) se è vero (e confronteremo l'adulto, su questo, ovviamente)
2) come mitigare la questione con Leonardo, perché se una persona che stima usa le mani, lui poi lo riterrà automaticamente un comportamento legittimo, e io sinceramente non voglio

Ci sto piuttosto male, mi sento un po' tradita nella fiducia. C'è anche da dire che mio figlio è lo stesso che a due anni diceva che l'altro nonno (mio padre) con cui non era mai rimasto da solo solo "lo picchiava con un ponte", cosa che poi ovviamente non era vera, non abbiamo mai ben capito cosa intendesse, ma di sicuro non lo picchiava.
Ora però ha 3 anni quasi e mezzo, si esprime bene e il racconto è stato identico.
Mi date la vostra lettura, mi date il vostro parere? Che devo fare? Sto esagerando forse?
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2712
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da Eowyn il Gio Mag 04, 2017 9:43 am

Ardath, che situazione... :-( Ti capisco, anche noi siamo contrari a sculacciate and co, e andrei su tutte le furie se lo facesse un nonno o bisnonno (ho sentito raccontare da amici amici che questa... e ai bisnonni si lasciava fare perché "abituati così".....)
Non ho consigli pratici da darti, ma volevo dirti di provare a dare un'occhiata (e magari a scrivere) sul forum Non togliermi il sorriso. Io lo sto guardando e sto trovando spunti interessanti.
avatar
Eowyn

Numero di messaggi : 3310
Età : 30
Località : Trento
Data d'iscrizione : 05.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da ArdathLilith il Lun Mag 08, 2017 10:01 am

Ragazze, ci sono sviluppi!
Abbiamo ovviamente deciso di parlare con i nonni, per capire cosa fosse successo. Ora: ci hanno detto che non hanno mai dato nemmeno una sculacciata a Leonardo! Mio suocero era sconvolto e dispiaciutissimo, o erano i migliori attori del mondo, o stavano dicendo la verità.
Allora abbiamo fatto parlare Leo col nonno, che gli ha chiesto: "Ma io ti dò le botte?" e Leonardo, ridendo come un pazzo, ci fa: "Nooooo, io scherzavoooo".
silent
Abbiamo riso molto. Ma vi giuro, è stato incredibile come descriveva sempre la stessa scena...
Parlando con il nido, invece, è venuto fuori che c'è una bambina con problemi che si comporta così. Va in giro, dice che si arrabbia, picchia la gente sulla testa, esattamente come mi aveva mostrato Leonardo. Mistero risolto... E meno male, direi!
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2712
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da luisav il Lun Mag 08, 2017 12:43 pm

Ardath che sollievo!!
avatar
luisav

Numero di messaggi : 2628
Età : 36
Località : Fiumicino
Data d'iscrizione : 17.12.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da Julmax il Mar Giu 20, 2017 6:27 pm

Mia suocera ha già chiesto due volte "ma quando me lo dai in braccio??" non si perché ma non ho punta voglia di darglielo ancora... Fa mille versi, lo chiama per nome cinque volte di fila... Io in gravidanza temevo l'invadenza dei suoceri (suocera a dire il vero, il suocero si fa più i fatti suoi, ma sono sempre insieme) e a giusta ragione purtroppo... Vi dico solo che nella prima settimana sono riusciti a venire tutti i giorni! Per un motivo o per un altro, c'era sempre la scusa "ve lo porto domani" "casomai domani ripassiamo a prenderlo" "la nonna voleva venire, la accompagnamo noi" e via dicendo... Mai una giornata da soli fino al giorno prima che mi marito rientrasse al lavoro! Il punto è che ci hanno aiutato e ci stanno sicura aiutando tantissimo, economicamente anche (senza che chiediamo noi eh, fanno tutto da soli) e allora che gli dici? I miei invece sono più tranquilli, mia madre mi chiede sempre se disturba, mio padre poverino si fa problemi pure a chiamare... Sono un po' mamma gatta, non vorrei darlo in braccio a nessuno (c'è stata mia nonna a trovarci e ogni volta era un "cià dammelo cinque minuti" e io in ambascie esultavo quando Elio cercava la poppa quasi subito). Verranno 4 giorni su 7 ogni settimana, io non ne posso più... E le telefonate "come sta Eliooooo? Fa il bravoooo? Dormeee? Mangiaaaa? Piangeeeee?" Tutti i giorni Twisted Evil scusate lo sfogo
avatar
Julmax

Numero di messaggi : 897
Età : 23
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.09.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da tomoe il Mer Giu 21, 2017 10:19 am

Jul ho vissuto la tua stessa identica situazione, con la differenza che noi siamo riusciti a tenerla lontana e a trovarcela per casa massimo 2 volte a settimana, me è dura molto dura, hai tutta la mia comprensione perché soluzione non c'è, inutile girarci intorno.
L'unica tua arma sarà tuo marito, svuoti tutta la rabbia con lui e gli dici che con modi gentili deve far capire a sua madre che presentarsi tutti i giorni a casa è davvero troppo, che hai bisogno di intimità e tranquillità ... solo lui può farlo!

Ti dico come sarà perché sono avanti di 4 anni rispetto a te, imparerai col tempo a razionalizzare basandoti sul forte legame che ovviamente c'è tra di voi, ci saranno momenti in cui dovrai morderti la lingua e momenti in cui sarai più serena e riuscirai a dire quello che pensi senza ferire nessuno, ma alla fine ti ritroverai con un figlio che ha un bellissimo rapporto coi nonni e che deciderà lui quanto spazio dar loro e sarà un rapporto equilibrato ...
questa è una cosa che non possiamo capire ma solo immaginare, diventare nonni è una cosa unica, magica, un cerchio che si chiude un amore incondizionato da dare a una creatura che comunque ha un pò del loro sangue, e comunque i nonni da parte del papà sono sempre più "pesanti" dei nonni materni perché appunto la nonna sa di non avere un rapporto esclusivo con te (perché appunto non è tua mamma) e scalpita un pò di più I love you

Quindi fondamentale fai mettere i paletti da tuo marito, col tempo i tuoi ormoni si calmeranno e ti aiuteranno a dare in braccio Elio senza ansia, ora sei nelle 6 settimane critiche trova il modo di far rispettare i tuoi tempi.
Resisti perché comunque passerà, pensa che anche se ricordo come fosse ieri la rabbia che provavo e l'ansia, comunque quando rivedo le foto di Diana a un mese in braccio alla nonna e i loro sguardi provo sempre una profonda tenerezza... e rabbrividisco al pensiero che per la mia rabbia avrei potuto negare a entrambe un momento simile

Spero di averti un pò aiutato e ricorda quando non ne puoi più, tu sei la sua mamma e lui amerà solo te nel modo in cui ti ama fatti forza



Ti aspetto tra 4 anni ... quando la nonna si chiuderà in stanza alle 11 di sera dando a tuo figlio il cioccolatino che tu gli hai negato ...successo proprio ieri drunken
avatar
tomoe

Numero di messaggi : 1581
Età : 37
Località : Ardea - Roma
Data d'iscrizione : 17.03.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da Coppoletta il Mer Giu 21, 2017 10:43 am

Ahahahah !!!! grande Tomoe!!!! Condivido tutto al tremila per cento!!!! È proprio così! I love you
avatar
Coppoletta

Numero di messaggi : 310
Età : 34
Data d'iscrizione : 12.06.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da Eowyn il Mar Ago 29, 2017 7:12 pm

I miei si sono comprati un mini appartamento vacanze qui vicino a noi... all'inizio eravamo perplessi, ma poi... hanno passato le loro ferie qui, noi lavoravamo, loro stavano con Viola quando tornava dalla tagesmutter, ci hanno fatti uscire una sera noi due da soli e un'altra sera sono uscita io con i miei colleghi!
Sono state due settimane molto belle! L'hanno portata al parco, al supermercato, più volte in una malga in montagna dove ci sono gli animali, l'hanno fatta colorare e giocare coi duplo, cercare fiori e foglie e guardare gli insetti in giardino... :-) hanno imparato a cambiarle il pannolino (eh già, si erano dimenticati come si faceva! XD), a farle il bagnetto, le hanno dato la cena e sono pure riusciti ad addormentarla nel passeggino!
Mia mamma ha persino trovato nella mia libreria il libro di elena balsamo sul metodo montessori e l'ha letto tutto, entusiasta! :-)
Sono piacevolmente sorpresa, ho rivalutato completamente i miei genitori e ci siamo anche riavvicinati... Che dire, mia figlia ha fatto il miracolo, con il suo sorriso ha addolcito tutti quanti, non c'è più distanza e disapprovazione delle scelte, ma stiamo diventando una squadra!
Ora vedremo come andrà l'autunno (mia mamma ha una depressione legata a certi periodi dell'anno, l'estate è il momento migliore, la primavera e l'autunno i peggiori), ma sono positiva! :-)
E magari nei prossimi anni Viola potrà farsi anche una settimana al mare o in montagna con i nonni! ;-)
avatar
Eowyn

Numero di messaggi : 3310
Età : 30
Località : Trento
Data d'iscrizione : 05.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I nonni

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum