The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da naturElly il Lun Nov 17, 2014 1:46 pm

Buongiorno fertiline.
Conoscente The China Study?
Il più importante e completo studio su alimentazione e salute.
E' con grande onore che apro questo topic, dopo mesi di ricerche, studio, convegni.
Nel feel good expo svoltosi a VR questo fine settimana, ho incontrato il Dott. Campbell autore di The China Study.
Ho sentito testimonianze toccanti, ho visto medici che hanno letto questo libro e applicato su se stessi e sui loro pazienti queste conoscenze scientifiche con risultati sorprendenti.
Vi interessa approfondire?
Sapete già di cosa si tratta?
Perché i medici che ci hanno in cura (dal medico di base a tutti gli altri specialisti) non hanno nel loro percorso di studi esami sulla nutrizione?
Perché gli interessi economici e governativi ci impediscono di vedere ciò che è chiaro e scientificamente provato?

avatar
naturElly

Numero di messaggi : 928
Età : 40
Località : Verona
Data d'iscrizione : 13.07.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da Stelladelmattino il Lun Nov 17, 2014 4:50 pm

Ciao Naturelly,
ho letto un po' la tua storia e mi colpisce molto la tua tenacia
Io ho comprato il libro e lo sto leggendo, credo che sia interessantissimo.
Mi piacerebbe saperne qualcosa in più!
Comunque io sto cercando di eliminare il più possibile la carne dalla mia dieta, ma mi è difficile togliere latticini e uova, cioè tutte le altre proteine di origine animale. Ma secondo te nello yogurt c'è molta caseina? Come ti stai regolando per la dieta? Ti prende molto tempo organizzarti per seguirla?
Un abbraccio, a presto!
avatar
Stelladelmattino

Numero di messaggi : 562
Età : 39
Data d'iscrizione : 22.02.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da mulan il Lun Nov 17, 2014 5:37 pm

Interessante questo topic, naturElly!
Allora, premetto che io non ho letto il libro, ma vorrei farlo, perché mi incuriosisce e perché vorrei trarne le mie conclusioni.
Premetto inoltre che nel discorso che farò tralascerò il discorso etico, così come casi di soggetti con patologie (non ho assolutamente le competenze adatte), ma mi baserò su soggetti sani.

Io penso che il grosso problema delle proteine animali siano gli allevamenti intensivi, che fanno crescere animali malati e che poi finiscono inevitabilmente ad ammalare anche noi, e questa teoria è condivisa anche da studi che non supportano direttamente diete vegetariane/vegane. Se si allevassero gli animali in maniera più rispettosa della loro natura inevitabilmente certi problemi si presenterebbero in modo molto meno marcato. Per quanto mi riguarda, infatti, cerco il più possibile di variare la mia alimentazione, introducendo diverse fonti proteiche vegetali, visto che ancora vivo con i miei che non sono molto intenzionati a iniziare un percorso con un GAS, nel quale acquistare carne di animali allevati ad erba.

Detto questo, siccome penso (e non per mia teoria, ma basandomi su studi che ritengo attendibili) che l'uomo di sua natura sia onnivoro, mi sembra assurdo che i prodotti animali siano a priori alimenti nocivi, ma ritengo che lo siano diventati a causa di questo sistema malato (questo spiegherebbe anche i risultati ottenuti dal China Study ). Bisogna considerare anche che alcuni alimenti vegetali sono estremamente "dubbi" per quanto riguarda il loro effetto sull'uomo, come ad esempio la soia, sulla quale tuttora si stanno facendo molti studi, mentre al contrario ci sono alimenti di origine animale i cui benefici sono dimostrati, come ad esempio il pesce azzurro o lo yogurt bianco (possibilmente biologico e da animali lasciati liberi di pascolare). La domanda che mi faccio quindi è: nell'ambito di un'alimentazione equilibrata (nella quale vi è la giusta percentuale di tutti i nutrienti) è più sano assumere proteine dal tofu o da una fettina di carne proveniente da un animale allevato ad erba?

Una cosa della quale comunque sono convinta (e che accomuna praticamente tutte le teorie in fatto di alimentazione) è che una dieta equilibrata si debba basare su verdura e frutta, e debba includere cereali a chicco integrali, grassi sani (come quelli provenienti da olio evo, frutta secca e semi oleosi). Oltre a questo ritengo FONDAMENTALE (perché per molte teorie non lo è) un adeguato apporto proteico, che, nel MIO caso, è costituito da pesce, legumi e moderate quantità di carne.

Lascio la parola a voi.
avatar
mulan

Numero di messaggi : 3268
Età : 28
Data d'iscrizione : 30.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da Artemide il Lun Nov 17, 2014 5:51 pm

Condivido in pieno ogni tua parola Mulan
Io purtroppo consumo molta carne (non mangio pesce) e questo perchè vivendo con i miei, e arrivando sempre a casa per ultima la sera devo adattarmi molto alla loro alimentazione. Già solo iniziare a sostituire qualche verdura (tipo zucchine, insalata e patate) e il pollo con quelle biologiche è stata una lotta
Inoltre una mia carissima amica dietologa si era documentata su questo libro e ha detto che purtroppo i dati per gli studi che il libro metteva a disposizione erano abbastanza vecchiotti. Quindi preferirei leggere un libro con dati più aggiornati
avatar
Artemide

Numero di messaggi : 2377
Età : 24
Data d'iscrizione : 22.12.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da Silvia Mimosa il Lun Nov 17, 2014 6:39 pm

Anche io sono interessata all'argomento e mi piacerebbe iniziare a leggere studi più approfonditi sull'alimentazione, fra cui The China Study.

In realtà ancora non riesco a capire se seguire una dieta sana ed equilibrata sia facile o difficile.
Il dubbio mi nasce dal fatto che mio padre soffre di diabete e mia madre ha purtroppo scoperto da poco di avere un tumore. Entrambi sono seguiti da dietologi specializzati uno in diabetologia e l'altro in oncologia: ebbene hanno consigliato loro una dieta praticamente identica e a prima vista "scontata", ossia prevalenza di frutta e verdura, legumi, cereali integrali, pesce, pochissima carne bianca e no zuccheri.

A questo punto mi chiedo se gli sbagli possano nascere da come specifici cibi vengano combinati, o dai momenti della giornata in cui vengano assunti, o da altro ancora.
Per questo certe letture iniziano a incuriosirmi molto, sia sotto l'aspetto di cura che di quello di prevenzione.
avatar
Silvia Mimosa

Numero di messaggi : 1387
Età : 30
Data d'iscrizione : 04.06.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da Artemide il Lun Nov 17, 2014 7:26 pm

Mi dispiace per i tuoi geniroti Silvia No Comunque io credo che il danno più grosso derivi, come diceva Mulan, da carne piena di antibiotici e ormoni e dai residui di pesticidi nella frutta e nella verdura:asd: . Ma sicuramente anche le associazioni sbagliate non aiutano. I carboidrati andrebbero consumati separatamente dalle proteine ad esempio Oppure preparazioni improprie, come la frittura fatta magari con oli già vecchi e/o usati
avatar
Artemide

Numero di messaggi : 2377
Età : 24
Data d'iscrizione : 22.12.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da Stelladelmattino il Mar Nov 18, 2014 9:00 am

Da quello che ho capito "the china study" ha dei dati relativamente vecchi perché la ricerca è durata mi pare una trentina di anni ed è stata effettuata sulla una fetta di popolazione cinese che non so se usasse ormoni per gli animali(ma chissà quanti altri elementi tossici, magari nel terreno, potrebbero esserci)
Per quanto riguarda le proteine animali, non credo che il problema fossero gli eventuali ormoni che ingurgitiamo anche noi perché li danno agli animali per crescere più in fretta, ma proprio sulle proteine di origine animale. Ad esempio la caseina (che si trova nei latticini) è un elemento, secondo lo studio, che farebbe malissimo e attiverebbe lo sviluppo di un eventuale tumore in un soggetto che magari è venuto a contatto con una sostanza cancerogena. Al contrario, se non consumata, ridurrebbe drasticamente la possibilità di poter sviluppare un tumore a parità di "esposizione" ad una sostanza cancerogena. Però appunto la dieta di "the china study" è proprio vegana..io avrei difficoltà a seguirla, ma forse è solo questione di abitudine e di motivazione che è alla base.
avatar
Stelladelmattino

Numero di messaggi : 562
Età : 39
Data d'iscrizione : 22.02.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da mulan il Mar Nov 18, 2014 9:23 am

Ma infatti per quanto riguarda i latticini il giudizio ormai è quasi unanime: evitarli è meglio.
Personalmente non mi privo dello yogurt perché ha altri benefici, e non nego che se mi viene voglia di formaggio (non mi viene tutti i giorni) una pezzetto lo mangio, però anch'io non potrei vivere un'alimentazione troppo restrittiva, perché anche supponendo che fisicamente ne possa avere tutti i benefici del mondo, psicologicamente mi manderebbe in tilt e mi porterebbe a rientrare nel tunnel di rapporto ossessivo con il cibo dal quale sono uscita con tanta fatica. Ma sto parlando di me eh.

Il fatto è che negli anni sono stati rivalutati tanti altri alimenti di origine animale, come ad esempio le uova, demonizzate tantissimo in quanto fonte di colesterolo, ma che di fatto è dimostrato che non lo fanno alzare nell'uomo. Poi certo, come in tutte le cose, in media stat virtus: se andassi avanti a uova, così come se andassi avanti solo a ceci (ho sparato a caso), tanto bene non starei, l'importante è sempre variare.
avatar
mulan

Numero di messaggi : 3268
Età : 28
Data d'iscrizione : 30.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da naturElly il Mar Nov 18, 2014 7:42 pm

Come dite voi, i prodotti caseari sono i primi incriminati, quindi sono i primi da evitare.
Per quanto riguarda le proteine animali, le ricerche di laboratorio condotte dimostrano che, dopo l'immissione nell'organismo di un potente agente cancerogeno, la rapidità con cui esso causa problemi dipende in gran parte dall'alimentazione. Quindi la sostanza di The China Study è che, anche se viviamo in questo mondo dove tutti siamo a contatto con mille agenti cancerogeni, se in un individuo è presente un gene canceroso che si dovrà sviluppare oppure anche no, l'alimentazione a base di proteine animali aiuta la sua evoluzione in malattia. Mentre la dieta naturale vegetale ed integrale la ostacola. Si è trattato di studi imponenti, sotto la gestione congiunta della Cornell University, dell'Università di Oxford e dell'accademia cinese di medicina preventiva.
Ma la cosa straordinaria e che chi prova a sperimentare questi principi su se stesso ha senz'altro dei miglioramenti nella sua salute che possono variare da persona a persona.
Non parlerei in questo topic di Soia, in quanto non appartiene alle verdure che vengono consigliate come di nostra produzione e di stagione.  
Il fatto che questa dieta sia molto restrittiva e ci si debba limitare tanto, dipende dai punti di vista, perché la difficoltà è nel primo mese, poi facendo ruotare tutta l'infinità di cereali integrali che sono presenti e i legumi con frutta e verdura di stagione di tutti i colori e tutte le meravigliose spezie che abbiamo a disposizione, si creano dei piatti meravigliosi.
Per quanto riguarda la veridicità degli studi, non mi risultano e neanche agli esperti presenti al convegno risultavano, critiche autorevoli pubblicate su giornali scientifici di rilevanza.
Artemide ha scritto:Una mia carissima amica dietologa si era documentata su questo libro e ha detto che purtroppo i dati per gli studi che il libro metteva a disposizione erano abbastanza vecchiotti
Questa non l'ho capita ti faccio un esempio, se è scientificamente provato, e noi fertiline lo sappiamo bene, che dalla mattina del terzo rialzo possiamo avere rapporti sicuri perché l'ovulazione è già avvenuta, fra 50 anni la cosa non sarà più vera perché dalla prova scientifica è passato troppo tempo??? (è una provocazione...)
Invece per quanto riguarda la nostra natura, se ne parlava anche al convegno, l'animale più simile a noi è la scimmia e non assume certo proteine animali....
avatar
naturElly

Numero di messaggi : 928
Età : 40
Località : Verona
Data d'iscrizione : 13.07.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da Artemide il Mar Nov 18, 2014 8:08 pm

si si lo so che quando una cosa è dimostrata vale fino a prova contraria. Però ecco preferirei se venisse integrato da studi più recenti perché comunque le tecniche analitiche e di monitoraggio ad esempio degli inquinanti sono migliorate a dismisura negli ultimi anni. Diciamo che non mi accontento mai comunque se lo trovo in biblioteca una letta ce la darò, ma come mulan non ho
intenzione di stravolgere la mia dieta. La vivo già malino così
avatar
Artemide

Numero di messaggi : 2377
Età : 24
Data d'iscrizione : 22.12.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da mulan il Mar Nov 18, 2014 8:19 pm

Concordo con te che un'alimentazione BASATA sulle proteine animali sia nociva, assolutamente. In generale variare è la cosa più importante, e che ultimamente si mangia davvero troppa carne è un dato di fatto.
Un'alimentazione bilanciata dovrebbe essere naturale (e c'è gente che va avanti a cibi pronti), basata su vegetali, e i cerali devono essere integrali, su questo concordo con The China Study, sicuramente. Non concordo sul fatto che valga alimentazione sana = alimentazione vegana (e viceversa), non per forza almeno : anche con una dieta vegana si possono avere carenze o eccessi, non è automatico il legame, ecco.
Non mi permetto però di criticare lo studio perché appunto non l'ho letto, ma come ho già scritto mi incuriosisce.

Vorrei precisare per correttezza una cosa: per quanto riguarda il discorso della dieta restrittiva so benissimo che non è così, ma purtroppo io, a causa di un'esperienza passata di DCA, vivo un equilibrio un po' delicato nel mio rapporto con il cibo, quindi è facile per me cadere in atteggiamenti ossessivi a riguardo. E' un problema mio personale, ecco, non una critica alla dieta vegana.

P.S. Grazie del chiarimento sulla soia, non avendo letto il libro non sapevo nulla della sua posizione a riguardo.
avatar
mulan

Numero di messaggi : 3268
Età : 28
Data d'iscrizione : 30.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da Zara il Mar Nov 18, 2014 8:28 pm

Non ho ancora letto il libro, anche se è una lettura che volevo approfondire da tempo, per cui non intervengo nel merito.
Su questo mi sento di dissentire:

naturElly ha scritto:
Invece per quanto riguarda la nostra natura, se ne parlava anche al convegno, l'animale più simile a noi è la scimmia e non assume certo proteine animali....

In realtà gli animali più simili all'uomo sono le scimmie antropomorfe (bonobo, scimpanzè, gorilla, oranghi sono della stessa famiglia dell'uomo). Anche se le proteine animali rappresentano una piccola percentuale della loro alimentazione, essi si cibano anche di insetti (chi non ha mai visto su Superquark i documentari in cui usano dei bastoncini per prendere le termiti?), uova, uccelli e piccoli mammiferi. Jane Goodall, nota studiosa di scimpanzè, ha assistito anche a scene di caccia con relativa spartizione della preda.
avatar
Zara

Numero di messaggi : 3829
Età : 31
Data d'iscrizione : 19.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da naturElly il Mer Nov 19, 2014 7:49 am

Zara, in parte concordo, ma dovrebbe essere un'uso veramente sporadico. Vorrebbe dire essere vegani ogni giorno, ma concedersi un'ovetto di gallina libera e felice una volta a settimana e il pesce una volta alla settimana o quindici giorni. Questo per quanto riguarda la prevenzione, naturalmente. Nella cura le basi sono sempre quelle, ma il non assumere proteine animali è indispensabile. Sulla carne sono tutti concordi  che non ne vale proprio la pena.
Volevo sentire la vs. opinione sul perché molti medici, nonostante gli studi scientifici accreditati , non ne sanno nulla ed escono con spropositi sul mangiare un po' di tutto, e sul perché molte persone ad alto rischio per famigliarità o in cura non sono disposti a mettersi in discussione e provare, visto che i risultati arrivano... eccome...
avatar
naturElly

Numero di messaggi : 928
Età : 40
Località : Verona
Data d'iscrizione : 13.07.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da Artemide il Mer Nov 19, 2014 2:44 pm

Naturelly in invece resto dell'idea che bisogna veramente mangiare un po' di tutto, senza eccedere con nessuna particolare classe di alimenti, ma variare sempre. Concordo sul fatto di prediligere cereali integrali, ed alimenti biologici, carne compresa però. Dico questo perchè mi ritrovo molto nelle parole di Mulan. Non ho sofferto di DCA ma comunque non ho un buon rapporto con il cibo e pensare di privarmi delle uniche cose che mi piacciono diventerebbe insopportabile per me a livello psicologico. Ho provato in prima persona la "dieta anticandida" (no pasta, pane, riso, farinacei, lievitati, dolciumi, latticini, latte, molti frutti ecc) lodata da molti libri della medicina alternativa e oltre ad aver stravolto le mie abitudini è stata davvero frustrante da seguire oltre a ritrovarmi sottopeso nel giro di qualche settimana.
Dopo questa esperienza diciamo che non approvo più per me stessa i regimi alimentari che bandiscono completamente intere classi di alimenti. Ma queste riflessioni valgono per me
Ci vuole molta forza e motivazione ad intraprendere la strada che hai scelto tu Ma soprattutto è una decisione tua.
Credo che molti medici non la considerino perchè danno per scontato che molte persone non sarebbero disposte a privarsi della loro classica dieta, come probabilmente non lo farebbero loro in prima persona. Oppure perchè non ritengono attendibili gli studi compiuti.
Queste sono le mie ipotesi
avatar
Artemide

Numero di messaggi : 2377
Età : 24
Data d'iscrizione : 22.12.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da naturElly il Mer Nov 19, 2014 3:15 pm

Artemide, rispetto le opinioni che hai e penso che il tuo sia un caso particolare, da valutare con un esperto in ogni piccolo o grande cambiamento.
Volevo dirti però che il bello di questo regime, per chi lo prova, è la grande energia che da e dopo poco la privazione sparisce con la scoperta di tutto il resto, come già detto.
Ma non voglio assolutamente imporre la mia opinione agli altri, volevo solo ribadire, come molti altri esperti informati fanno ogni giorno che gli studi scientifici ci sono. Quando si entra nel discorso parlando di carne contaminata, e ci si focalizza sulla contaminazione si è in errore, nel senso che c'è un problema effettivamente ma non è quello il punto. Molti di noi sembrano voler un capro espiatorio: non vogliamo sentirci dire che i nostri cibi preferiti, quelli che i nostri genitori ci hanno insegnato a mangiare, sono un problema soltanto per il loro contenuto nutrizionale. E' un ostacolo psicologico che ci devia su altri ragionamenti.
La dott.sa Baroni Presidente della Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana scrive: Grazie ai risultati della ricerca medico-scientifica il cibarsi di cibi vegetali è ormai un accertato, indiscusso potente mezzo per mantenere un buon livello di salute. Ma le conoscenze necessarie per poter godere appieno di questi effetti fanno ancora parte del patrimonio di culture semplici, trasmesse di generazione in generazione. Paradossalmente, più che nei libri di medicina si trovano nelle testa delle persone di buon senso che hanno avuto la fortuna di non diventare cieche e sorde di fronte a sollecitazioni devastanti di modernità e prosperità.
avatar
naturElly

Numero di messaggi : 928
Età : 40
Località : Verona
Data d'iscrizione : 13.07.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da chiaretta il Mer Nov 19, 2014 3:21 pm

Sono sempre stata incuriosita dalla dieta vegana, ho anche un'amica che lo è.. non penso che i cibi di origine animale siano strettamente necessari, però una domanda ce l'avrei.. come si fa a non dimagrire eccessivamente con una dieta di questo tipo? Non sono per niente un'esperta di nutrizione e parlo per sensazione riguardo al mio corpo, ma a me dà la sensazione che sarebbe troppo poco per me, nel senso che a togliere tutte quelle cose mi sentirei come in carenza e ne sentirei il bisogno, sento di aver bisogno di alcuni alimenti "per stare in piedi" in pratica..
avatar
chiaretta

Numero di messaggi : 724
Età : 30
Data d'iscrizione : 13.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da mulan il Mer Nov 19, 2014 5:49 pm

Guarda naturElly, personalmente se dovessi assecondare i miei gusti penso che in una dieta simil-vegana mi troverei anche bene! Non sono mai stata una fan della carne, però ecco, il pesce mi piace, e non so se potrei rinunciarci completamente.
Che si può vivere senza proteine animali sono d'accordo anch'io, infatti non penso che la dieta vegana sia squilibrata, ma ben gestita può essere equilibratissima: considera che c'è un ragazzo che fa Crossfit con me che è vegano e ha un fisico di tutto rispetto, per dire, quindi non penso nemmeno che porti a perdere peso se fatta in modo corretto. Io sono sempre stata tentata di diventare vegana per un discorso etico, ad esempio, però non nego di avere un po' paura di rientrare in un rapporto fobico con il cibo.

Per quanto riguarda l'aspetto medico posso dirti, da figlia di un medico di base, che certi aggiornamenti non sono proprio previsti, quindi, a meno che tu non vai di tuo a cercarti eventi particolari in cui si parla di determinati argomenti, rimani con l'idea di alimentazione sana che ti è stata insegnata all'università 30 anni fa, e che è stata per forza di cose riveduta e corretta (anche da teorie non vegane). Neutral
avatar
mulan

Numero di messaggi : 3268
Età : 28
Data d'iscrizione : 30.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da naturElly il Mer Nov 19, 2014 5:58 pm

Allora andiamo sul concreto
Oggi a pranzo mi sono fatta una grande ciotola con insalata, cavolo cappuccio, germogli, noci, semi di girasole e zucca. Poi mi sono mangiata gli spaghetti di grano saraceno con broccoletti e carote saltate. Ho condito tutto con un filo d'olio e limone. (tutto preparato in mezz'ora prima di andare in ufficio) Non si deve pesare nulla, quindi puoi mangiare la quantità che vuoi. Io sono dimagrita 3 kg in 3 mesi ma avevo un bel rotolino nella pancia e qualche chiletto in più in giro, adesso sono stazionaria, faccio 45 minuti di passeggiata al giorno e ho una grande energia....
Tutti gli alimenti integrali ti saziano molto.
Cmq ci si può avvicinare in modo graduale, io adesso ascolto la mia pancia e lei mi dice cosa ha voglia di mangiare.
avatar
naturElly

Numero di messaggi : 928
Età : 40
Località : Verona
Data d'iscrizione : 13.07.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da naturElly il Mer Nov 19, 2014 6:09 pm

Mulan concordo, infatti ho conosciuto anch'io Alberto Leonardi, campione del mondo di karate free style lui è vegano e sostenitore di The China Study, anche tra i suoi allievi.
Nella sua testimonianza ha raccontato di come all'inizio era vegetariano, poi ad un convegno di Colin è rimasto ad ascoltare e dal giorno dopo è diventato vegano, seguito dal suo preparatore atletico Michele Riefoli. Ha proprio spiegato che il suo intento era di verificare che la massa muscolare non calasse e che le energie fossero sempre le stesse. Lui ha testimoniato che si sente molto meglio di prima e consiglia questo tipo di alimentazione a tutti.

Per quanto riguarda i medici, concordo anche qui. Quello che sanno è solo frutto della loro personale informazione, ma allora dovremmo essere coscienti delle conoscenze di chi abbiamo davanti. Perché non è colpa loro, ne sanno molto in fatto di malattie e di cure, ma sulla nutrizione possono saperne molto meno di noi. Suspect
avatar
naturElly

Numero di messaggi : 928
Età : 40
Località : Verona
Data d'iscrizione : 13.07.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da Elisina il Mer Nov 19, 2014 7:17 pm

Senza entrare nel merito delle scelte etiche e personali, voglio solo aggiungere che gli studi alla base del China Study sono tutt'altro che "assodati", non c'è affatto unanimità scientifica. Anzi, esistono altrettanti studi scientifici che sostengono tesi diverse, se non opposte (ossia che i cereali non sono adatti all'alimentazione umana). Dico questo non per sostenere una tesi in primis, ma per amore di scienza. Si trovano tante testimonianze contrarie, una interessante è qua sul fatto alimentare (che non è "pagato" da nessuna lobby) http://www.ilfattoalimentare.it/le-iene-bufala-dieta-anticancro.html
e un'analisi della caseina è accurata qua (e questo blog è scritto da un vegetariano)
http://www.ilpastonudo.it/matteogiannattasio/visti-da-vicino/a-proposito-di-latte-e-china-study/
forse la nutrizionista di cui parlava Artemide nella pagina scorsa si riferiva a queste conclusioni qua , ossia che è un fatto di stile di vita
http://www.eurosalus.com/alimentazione-sport/china-study-cinesi-epidemia-di-diabete

le proteine animali in sè non possono essere il male assoluto: sono state alla base dell'evoluzione umana (la precisazione scientifica di Zara è esatta) e tutte le popolazioni che vivono ancora in condizioni di distanza dalla civiltà sono cacciatori - raccoglitori. Quello che è dannoso , come spesso sottolineato, è la qualità che abbiamo oggi, oltre ovviamente all'abuso. Gli allevamenti intensivi sono davvero fabbriche di morte.
Detto questo, La dieta vegana curata è senz'altro salutare e sono felicissima Elly dei fantastici risultati che stai avendo I love you


Ultima modifica di Elisina il Gio Nov 20, 2014 7:37 am, modificato 1 volta
avatar
Elisina

Numero di messaggi : 8703
Età : 40
Data d'iscrizione : 22.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da Zara il Mer Nov 19, 2014 7:49 pm

Io concordo con te sul fatto che ci sia un abuso di proteine animali NaturElly   , ma dire che la scimmia non assume di certo proteine animali, non è corretto, tutto qui. A maggior ragione se è stato detto in un convegno, lo trovo fuorviante, perchè di fatto le scimmie assumono anche proteine animali (per gli scimpanzè il consumo di carne si aggira intorno al 2% della dieta).

[OT: adoro Jane Goodall. C'è anche un libro bellissimo per bambini della Rizzoli che si intitola Io... Jane]
avatar
Zara

Numero di messaggi : 3829
Età : 31
Data d'iscrizione : 19.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da naturElly il Gio Nov 20, 2014 9:23 am

Grazie Eli I love you so che siete tutte con me in questo percorso, e vi ringrazio tantissimo.
Vorrei però che qui discutessimo di verità scientifiche, non del mio caso o solo dell'alimentazione corretta per chi ha o ha avuto una patologia.
Preciso, visto che effettivamente sono stata generica e imprecisa nell'espressione che ho scritto, che la quantità di proteine che il The China Study consiglia è inferiore al 10%, ottimale un 8% nella sostanza. Ma chi (persone comuni) ne mangia in questa quantità? Il paragone alle scimmie è stato fatto probabilmente perché se mangiassimo come loro, il mondo sarebbe stravolto, il 2% è un valore bassissimo!
Poi, per quanto riguarda le critiche al libro, tutti possono farne, anche su cavilli nei capitoli ecc.. ecc. e questo ci fa discutere sul più e sul meno.... e mi va bene.
Ma non mi risultano studi di questa portata internazionale, svolti da medici altrettanto accreditati a livello mondiale, che smentiscano il The China Study. Se ne avete, con fonti precise, sarei felice di vederle.  
avatar
naturElly

Numero di messaggi : 928
Età : 40
Località : Verona
Data d'iscrizione : 13.07.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da Elisina il Gio Nov 20, 2014 6:17 pm

Elly però in ambito sceintifico l'onere della prova tocca alla tesi. Nel senso: se qualunque teoria andasse smentita ufficialmente, capisci che non ne usciremmo più..
avatar
Elisina

Numero di messaggi : 8703
Età : 40
Data d'iscrizione : 22.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da naturElly il Ven Nov 21, 2014 9:20 am

Pensiamo allora, ipoteticamente che questa sia una delle teorie possibili e che ce ne siano altre valide e altrettanto accreditate (cosa che io non penso, ma proviamo...   ). In questo caso, le prove che i medici effettuano giornalmente sui pazienti fanno la differenza. Parliamo di patologie, solo per poi arrivare alle linee guida per la prevenzione...
La realtà è che, i medici che provano sui loro pazienti le linee guida di The China Study ottengono risultati sorprendenti, ogni persona reagisce in maniera diversa ma un miglioramento senz'altro c'è,   il resto dei medici non credono assolutamente in queste teorie quindi, non provano minimamente nulla di tutto questo anzi denigrano tutto e perdono opportunità per loro e per i loro pazienti anche se basterebbe solo provare, associando l'alimentazione alla terapia tradizionale. Vi sembra sia giusto?
Vi faccio un esempio:
il mio collega mangia in maniera sconsiderata, dopo un controllo al cuore gli dicono che tre arterie principali sono ostruite dell'80%. Io gli mostro DVD, gli regalo il libro di Esselstyn, cardiochirurgo che collabora con Campbell. Va in ospedale per un controllo e gli dicono che la situazione è grave. Lui chiede ai medici se l'alimentazione può incidere sul suo male per il presente e per il futuro e loro gli rispondono che sono tutte fesserie. Lui naturalmente tende ad ascoltare quello che per lui è più conveniente, visto che fiorentine, mozzarelle di bufale, per lui sono una vera e propria droga.
Altra storia:
una compagna di classe di mia figlia ha il diabete mellito di tipo II a 11 anni, parlando con la mamma scopro che suo fratello, 8 anni è stato operato al cuore a 3 mesi per un problema cardiaco grave. Nella famiglia della cognata sono tutti obesi, e non riescono a capire come possa essere, visto che, a sentire le loro parole, mangiano poco e solo al vedere il cibo ingrassano.
Vediamo il contesto:  queste famiglie allevano bestiame, consumano grandi quantità di latte fresco, allevano maiali per poi fare i salami.... ecc...ecc.
Allora, io mi dico, non è il caso che noi ci uniamo per passare l'informazioni che le proteine fanno male? Non vorrei stare a discutere sui cavilli dell'alimentazione proteica al 2% o all'8%... ma vorrei che tutte riconoscessimo che siamo circondate da queste situazioni paradossali e che i medici ci danno contro. Dovremmo farci porta voci di un messaggio, cercando di sgretolare piano piano  questo muro, che porta all'autodistruzione dell'uomo.
Poi a mio parere è come per i fumatori, una volta che capisci che le sigarette fanno male, se sei convinto e forte il giorno dopo smetti, per altri può volerci del tempo, ma l'obbiettivo deve essere quello. I love you
avatar
naturElly

Numero di messaggi : 928
Età : 40
Località : Verona
Data d'iscrizione : 13.07.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da mulan il Ven Nov 21, 2014 9:53 am

Ma infatti il legame tra alimentazione e salute c'è, chi lo nega è un sordo che non vuol sentire, e i casi da te elencati ne sono la prova.
La domanda che mi pongo io (e lo faccio da ignorante in materia, non avendo letto il libro) è: ad essere nocive sono le proteine in generale (quindi anche vegetali) o le proteine animali? Perché secondo me anche tra dieta vegana e dieta ipoproteica c'è una certa differenza, posso essere vegana e assumere un buon 20/25% di proteine al giorno, calibrandola in un certo modo.
avatar
mulan

Numero di messaggi : 3268
Età : 28
Data d'iscrizione : 30.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: The China Study - Alimentazione vegetale naturale e integrale

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum