Parto cesareo

Pagina 6 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da Valy il Mer Feb 12, 2014 3:00 pm

ho visto qualche pagina indietro che atam aveva pubblicato la stessa statistica!   
avatar
Valy

Numero di messaggi : 475
Età : 32
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 30.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da Hythien il Mer Feb 12, 2014 4:12 pm

Eh si, Valy qui in liguria siamo messi male... e io ehm.... lo posso testimoniare.
Ero stata a parlare con le ostetriche di 3 ospedali prima di scegliere in quale partorire e tutte mi avevano rassicurato che dal canto loro cercano di evitare i cesarei il più possibile. Dei 3 alla fine avevo scelto il galliera perchè c'erano due ostetriche che mi avevano ispirato molta fiducia e una era anche amica con la mia gine.
Al corso preparto, tenuto proprio da loro, c'erano ben 4 ragazze al primo figlio che chiedevano di fare direttamente il cesareo perchè avevao paura del parto... e loro si erano spese in rassicurazioni per convincerle che è il parto ad essere naturale mentre il cesareo presenta più incognite essendo a tutti gli effetti un'operazione; erano state molto dolci spiegando che si deve creare un rapporto con l'ostetrica e che loro son lì proprio per accompagnare e mitigare le paure.... ci avevano fatto vedere la sala parto, di cui una con la vasca, e ci avevano spiegato che avremmo potuto fare quello che sentivamo più naturale, camminare, stare sedute, la palla, le corde, la musica eccecc.....

Tutte bellissime parole, peccato che poi quando è toccato a me nessuna delle 2 ostetriche ci fosse. Mi hanno messa in stanza alle 3 di notte, la seconda visita me l'han fatta alle 12 del giorno dopo, quando mi han spostata in sala parto, e si son accorti che, perbacco, nonostante la macchina non rilevasse le contrazioni ero già di 8-9 cm e che la bimba era altissima, alle 17 non sapendo più che fare mi han rotto il sacco e mi hanno ordinato di non alzarmi, perchè dovevo stare attaccata al monitoraggio nonostante io volessi camminare.
Cercavo di spiegare che le contrazioni le avevo eccome, e ad ogni contrazione invece dello stimolo al didietro avevo lo stimolo a fare pipì e le sentivo sulla schiena all'altezza dei reni... ma niente.
Alle 18 mi hanno messo la flebo per indurre contrazioni più proficue, ma un'ora dopo il ginecologo mi visita, dilatazione piena chiama le ostetriche per aiutarmi a spingere e va a dare i punti ad un'altra mamma. Finalmente con la mano sentono che effettivamente queste contrazioni forti di cui parlo ci sono ma in pratica strizzavano la pupa in avanti invece che in basso allora mi dicono che dovrò fare il cesareo, ci voleva mezz'ora che finisse di dare i punti all'altra signora, io stremata acconsento.
Alla fine mi hanno portata in sala operatoria alle 23! Perchè mi è passata davanti una ragazza con la bimba incastrata (e per carità la mia non aveva problemi e ci mancherebbe) però almeno ci avessero avvisati. Alla fine c'e' voluto di più per l'anestesia che per l'operazione, l'anestesista ha dovuto farmi 4 buchi e ci ha messo 25 minuti perchè avevo tutta la schiena contratta e come infilava l'ago il corpo lo rispingeva fuori, l'unico che mi ha creduto immediatamente quando gli ho detto che le contrazioni le avevo alla schiena.

Ma non posso fare a meno di chiedermi, se tra le 19 e le 23 fosse venuto qualcuno a visitarmi, e mi avesse guidato un po' meglio, credendo alle mie parole, avrei potuto evitare il cesareo? Secondo me si.
Invece per quanto mio marito cercasse qualcuno erano spariti tutti! Tanto dovevo fare il cesareo e chissene frega.
avatar
Hythien

Numero di messaggi : 967
Età : 32
Località : Genova
Data d'iscrizione : 06.12.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da Valy il Mer Feb 12, 2014 4:43 pm

Oh Hythien, mi dispiace molto....
scrivo qui.... se non sono nel topic giusto chiedo a Panic di spostarmi pure.
purtroppo ho trovato dei protocolli ospedalieri sempre su internet, a dir poco agghiaccianti... tra questi anche quelli del galliera...
Per citare alcune cose che fanno appunto di prassi:

dilatazione minore di 0,5 cm/h nella nullipara, e 1 cm/h nella pluripara , accellerazione del processo con rottura delle membrane, e somministrazione di ossicitocina... ( ci sono anche le dosi da somministrare)

da dilatazione completa, se entro un ora non si avvertono i premiti altra ossitocina.

Mi pare ovvio che nel momento in cui i medici, le ostetriche o qualsiasi operatore inizia a "metterci le mani" la possibilità di andare a finire a cesareo aumentano vertiginosamente.

Poi il fatto che 4 ragazze del tuo corso abbiano scelto il cesareo di default è sintomo di quanto la figura della donna sia stata allontanata dalla naturalità dei processi, a favore di "delegare" ad altri il compito di partorire i propri figli.
Dobbiamo recuperare la fiducia in noi stesse, sia per il parto sia per l'allattamento cose assolutamente naturali per i mammiferi... e noi siamo mammiferi. La società occidentale non aiuta in questo, siamo "bombardati" anche di immagini pubblicitarie di medicinali. sembra che con una pillolina risolviamo tutto, dal dolore per il ciclo al mal di testa...

Io abito piuttosto lontano dall'ospedale, per me il parto in casa sarebbe poco fattibile, ho scelto San Martino come ospedale.... che ha le statistiche pessime, però il centro nascite alternativo è un pò un mondo a se... sapendo  che la gravidanza deve essere fisiologica ( ma d'altronde anche per il parto in casa deve essere così). Poi come "paracadute" ho deciso di rivolgermi a un ostretrica privata libera professionista per l'accompagnamento in ospedale... non mi aspetto miracoli, ma quanto meno che mi aiuti a rifiutare qualunque procedura non gradita e non utile.

Purtroppo non è giusto, perchè io sono fortunata e con un pò di sacrifici ho messo via i soldini per questo servizio privato, però un assistenza umana dovrebbe essere garantita indipendentemente dalla possibilità economica.
avatar
Valy

Numero di messaggi : 475
Età : 32
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 30.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da Hythien il Mer Feb 12, 2014 5:05 pm

Eh si... anche io, avendo paura del cesareo, mi ero informata bene, e male per male avevo scelto il galliera per la presenza di ben 2 ostetriche che mi avevano dato davvero una buona impressione (3 di quelle ragazze poi son state convinte proprio da loro a dare più fiducia a se' stesse); in più la mia ginecologa, che aveva fatto anche una lezione a tutte le clienti incinte per parlare appunto di quanto e' innaturale delegare ad altri il proprio parto, mi aveva parlato anche lei molto bene di queste due signore.
Solo che poi non c'erano ed è andata come è andata   (che poi come dilatazione son andata ben più veloce, solo che non mi controllavano per via che non credevano che avevo le contrazioni........ Suspect)

Comunque almeno il cesareo è andato benone   mi han riportata in stanza e mi hanno fatto stare 2 ore con la mia piccola e mio marito, e anche se non sentivo le gambe non ne avevo bisogno, tanto son stata distesa a riposarmi e contemplarla. Alle 10 è finita l'anestesia, non ho avuto nessun problema e mi sono alzata subito potendo fare tutto quello che volevo, doccia a parte eheh. Non avevo neanche il siringone con l'antidlorifico appeso che aveva l'altra ragazza... mi han chiesto se lo volevo ma boh, non so come sarebbe stato con, ma senza me la sono cavata bene.
E mi hanno dimesso con la ragazza che aveva avuto il parto naturale, mentre l'altra è restata ancora giorno.

La prossima volta, però, ci riprovo con la MIA ostetrica.  
avatar
Hythien

Numero di messaggi : 967
Età : 32
Località : Genova
Data d'iscrizione : 06.12.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da Zara il Mer Feb 12, 2014 5:07 pm

Mi spiace molto Hythien per il mancato supporto durante il tuo parto. Mi vien da scrivere che quasi sicuramente se ti avessero lasciato libertà di movimento e ti avessero supportata adeguatamente (in primis credendo alle tue parole! Ma che pensano? Che una partoriente si mette pure ad inventare bugie sulle sensazioni che prova?  Shocked Assurdo! ) avresti avuto il tuo parto, visto che la tua bambina non era sofferente. Alla faccia dell'assistenza  Neutral .
avatar
Zara

Numero di messaggi : 3824
Età : 31
Data d'iscrizione : 19.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da Hythien il Mer Feb 12, 2014 5:19 pm

Eh si, ne sno convinta anche io... è che in quel momento erano poche e c'era la ragazza con la bimba incastrata e l'altra con una lacerazione grandissima, mentre io tutto sommato "stavo bene"   quindi mi han lasciata un po' da parte.... ma vi avrei fatto vedere il livido da epidurale che per un mese mi ha preso TUTTA la metà bassa della schiena, povero anestesista era mortificato, ma mica era colpa sua era la mia schiena di marmo dopo tutte quelle ore di contrazioni intense più la postura obbligata sul lettino della sala parto più l'effetto della flebo.
Però alla fine... è andata bene   il personale del nido, al contrario, è stato davvero ottimo! Mi han fatto tenere la bimba in stanza e se c'era da cambiarla suonavo e venivao loro visto che non potevo muovermi.   
avatar
Hythien

Numero di messaggi : 967
Età : 32
Località : Genova
Data d'iscrizione : 06.12.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da Valy il Mer Feb 12, 2014 5:41 pm

Be' soon felice, Che nonostante tutto e tutti, sia andato tutto per il meglio, e che tu abbia potuto stare con la tua piccola nei primissimi momenti di vita...questo è molto importante!
avatar
Valy

Numero di messaggi : 475
Età : 32
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 30.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da ArdathLilith il Mar Dic 09, 2014 8:31 pm

avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2712
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da Coppoletta il Mar Feb 21, 2017 12:57 pm

Scrivo qui dopo quasi 5 anni dal mio primo parto, un cesareo d'urgenza...per chiarirmi le idee ora che sono in attesa del secondo bimbo! Neutral
Ho letto tutti gli interventi del topic, più volte.... sono sconvolta e sempre più convinta che forse avrei potuto avere un parto diverso 😔
Io sono di Roma, e nel link postato sopra, riguardo alle statistiche varie, ho potuto constatare che nella mia città solo due ospedali si salvano che tristezza No
Io avevo scelto la clinica convenzionata Santa Famiglia, pagando addirittura una ostetrica privata che mi seguisse lì durante il parto, ecc. Eppure tutto è andato in modo traumatico. Alla fine, per carità, ringrazio il cielo che sia io che Ale siamo stati bene e che l'allattamento si sia avviato subito senza il minimo intoppo, durando senza problemi fino ai 25 mesi del cucciolo. Lì per l'allattamento ti aiutano tantissimo!! Però per il parto non ci sono parole.  
Dovrei scrivere forse in altri due topic, ma inizio da qui. Nella notte tra il 27 e il 28 giugno mi si "rompono le acque ", a 39 settimane, con il cambio di luna e dopo una serata di cinema (un thriller super violento e mozzafiato, Ale scalciava molto, lo avrò fatto spaventare poverino!!!) e MC In bagno alle tre del mattino inizio a perdere fiumi di acqua, allago il bagno e poi il divano...il giorno prima, il 26 mattina, il ginecologo mi aveva trovato il collo dell'utero accorciato di metà, era soddisfatto e mi diceva che ormai mancava poco, Ale si stava preparando. C'erano contrazioni nei monitoraggi dei giorni scorsi, ma ancora nessuna regolarità, nessun dolore forte. Insomma, alle tre del mattino telefono all'ostetrica, impanicata, le descrivo il tipo di perdite e mi dice di venire subito in clinica. Lì mi visitano, il ginecologo di turno constata che il sacco è completamente rotto (ho allagato tutto il lettino, la saletta per le visite, ecc) e che sono dilatata di 1 cm. Mi ricoverano e iniziano visite, monitoraggi, mi sembra di ricordare anche flebo ma non ne sono certa.... Nessuna contrazione, nessuna infezione, tutto tace....qualche doloretto mestruale, ma niente di che.
Alla fine, senza prepararmi o parlarmi prima, il 29 mattina entra la mia ostetrica privata e mi dice scherzando: "basta, oggi partorisci, l'ho deciso io" confused Shocked  
Mi spostano in sala travaglio (non so perché si chiami così...era identica alle camere di degenza, eccetto i macchinari vari), mi mettono su un letto accanto ad un'altra partoriente, mi attaccano monitoraggio e flebo per indurmi il parto. Sia io che la ragazza accanto iniziamo a subire l' induzione...dalla ostetrica privata scelta da entrambe....forse voleva togliersi dalle scatole due sue pazienti in un colpo solo....forse aveva fretta di andarsene al mare... No
Insomma, 12 ore di delirio, sdraiata a forza, supina, con l'ossitocina e mille altre cose che fin dai primissimi minuti mi provocavano contrazioni violentissime (non era solo la mia eventuale bassa soglia del dolore, vedevo il monitoraggio!!)....ginecologi e ostetrica che mi visitavano in continuazione per stimolarmi la dilatazione, fiumi di sangue uscivano...vomito, urla, disperazione credetemi. Io e quell'altra povera disgraziata accanto a me. Alla fine dopo 5 ore lei cesareo d'urgenza per il cordone ombelicale attorcigliato....io ho dovuto aspettare fino a 12 ore, dicendo parolacce a non finire, piangendo e implorando pietà. Dilatazione ferma a 2-3 cm. Devo aver fatto pena all'ostetrica, dice che il battito del bambino sta diminuendo in modo preoccupante e che c'è il rischio di sofferenza fetale. Di corsa in un minuto in sala operatoria, mi hanno dovuto prendere dal letto come un cadavere e mettere sulla sedia a rotelle, non mi reggevo dritta, tremavo come un'ossessa. Ah, per 3 volte mi hanno somministrato l'epidurale, che ha fatto effetto "veramente" solo la prima volta....
Insomma, un incubo di parto.
Sbaglio o anche secondo voi forse il cesareo non sarebbe stato necessario, se il travaglio fosse stato gestito in altro modo? Inoltre, l'induzione non poteva iniziare più tardi o il giorno dopo? Le acque si sono rotte tra il 27 e il 28, l'induzione è iniziata il 29 mattina alle 9.... mah....magari sarebbe partito tutto spontaneamente, se avessero aspettato un altro po'...anche perché i presupposti c'erano tutti...o sbaglio?
Insomma, grazie a tutto ciò, oggi mi dicono che un parto naturale è assolutamente rischioso, perché il mio utero probabilmente è conformato in questo modo....dopo 12 ore di ossitocina e quant'altro mi sono dilatata di soli 2-3 cm....non ho il fisico per un parto naturale, in soldoni questo mi stanno dicendo i medici  Suspect
Ma che fondo di verità e scientificità c'è dietro simili affermazioni?!
Io grazie al cielo ho voi, PQ, il forum....e su tante cose sembra che ne sappia più del ginecologo ma grazie ai brutti ricordi del primo parto, grazie alla consapevolezza di trovarmi in una città dove la percentuale dei cesarei è altissima, grazie al terrorismo psicologico di chi mi circonda (non solo i medici, ma anche amici, conoscenti, e mia madre e mia cognata che hanno fatto 3 cesarei ciascuna), io adesso mi ritrovo con la paura di affrontare un "rischioso" (per chi mi circonda) parto naturale dopo cesareo o di affrontare un incubo simile al primo (travaglio violento e poi cesareo d'urgenza anche stavolta)....
Mah. Non so che pensare. Mancano quasi 3 mesi alla ddp, inizio seriamente a pormi la questione confused

EDIT: spesso penso: "Ma chi me lo fa fare? Rischio per cosa? Ho un bimbo piccolo, un marito che mi adora e trema solo all'idea che io possa soffrire, possa rischiare qualcosa...)...noi 3 fratelli e mia madre siamo stati benone con 3 cesarei programmati...anche i miei 3 nipotini sono nati in salute... con il cesareo programmato mi eviterei le incognite del parto naturale, il travaglio, la paura di qualche complicazione per il VBAC, ecc....ci sarebbero solo i postumi dolorosi, ma forse stavolta più gestibili, del taglio cesareo e stop...mi godrei il bimbo senza i traumi subiti col primo figlio....."
avatar
Coppoletta

Numero di messaggi : 310
Età : 34
Data d'iscrizione : 12.06.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da Zara il Mar Feb 21, 2017 4:23 pm

Coppoletta, mi spiace per come sono andate le cose durante il tuo primo parto.

Posso dirti che le linee guida dell'Istituto Superiore della Sanità dicono chiaramente che un pregresso taglio cesareo NON è indicazione per un nuovo cesareo. Anzi, su un opuscolo che hanno pubblicato a riguardo scrivono chiaramente che "Studi scientifici indicano che i tagli cesarei ripetuti aumentano i rischi per
la salute della donna". Qui puoi trovare la pagina dedicata, in fondo alla quale puoi trovare i pdf da scaricare. Se vuoi sono un buon punto di partenza, visto che si tratta delle linee guida che dovrebbero seguire TUTTI i ginecologi (che poi non lo facciano denota quanto poco siano professionali, non che le linee guida siano sbagliate).

Le incognite del parto sono quelle che lo rendono davvero un momento unico e speciale. E in ogni caso, un taglio cesareo è un intervento di chirurgia addominale, figuriamoci se non ha delle incognite o dei rischi! Infatti, ti fanno ben firmare prima di tagliuzzarti la pancia
Io non ho subito un TC, ma ho partorito naturalmente (senza induzione). E posso dirti che partorirei altri dieci figli, è un'esperienza unica, un momento di transizione inimmaginabile I love you Per cui, visto che hai ancora diversi mesi davanti, cerca la vostra strada e cerca di elaborare e limitare tutti i condizionamenti esterni.
avatar
Zara

Numero di messaggi : 3824
Età : 31
Data d'iscrizione : 19.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da fatina il Mar Feb 21, 2017 4:45 pm

Mi dispiace molto per la tua esperienza pregressa, se si poteva concludere diversamente ovviamente nessuno può dirlo a posteriori, però ti posso dire qualcosa sul parto indotto. Anche io per Marzio ho rotto le acque a casa: erano circa le 3 del mattino, il liquido era bello trasparente e io sono andata in ospedale con calma alle 9, zero contrazioni. È andata avanti così per tutto il giorno. Le linee guida del punto nascita che avevo scelto erano induzione a 24 ore dalla rottura del sacco; la sera è venuto il ginecologo a parlarmi e mi ha chiesto cosa preferissi. Io gli ho detto che volevo aspettare quanto più possibile e lui ha detto che i monitoraggi non mostravano niente che non andasse, quindi abbiamo rimandato di comune accordo al mattino successivo. E non sono partiti con la flebo di ossitocina ma con una dose di gel e Marzio è poi nato alle 14, senza bisogno di altro. Mai stata allettata, anzi, venivo incoraggiata a muovermi. Ti consiglio di informarti prima sulle politiche del punto nascita che scegli, anche per il vabc: hai tutto il tempo per decidere :-)
avatar
fatina

Numero di messaggi : 1458
Età : 35
Data d'iscrizione : 09.08.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da Keira il Mar Feb 21, 2017 6:30 pm

Coppoletta che brutta esperienza!!! Ci credo che ci stai pensando bene. Io anche sono di Roma e capisco perfettamente lo sconforto delle percentuali di TC in praticamente tutte le strutture pubbliche e private...sono tutt'altro che incoraggianti No Quel che posso consigliarti è di informarti tanto e poi scegliere come ti senti più serena. Se posso darti il mio contributo, io ho scelto di partorire alla Fabia Mater dopo una serie di considerazioni. Nel caso ad esempio di una rottura delle acque a casa le loro indicazioni sono di recarsi in ospedale con tutta calma (a meno che le acque non siano scure), poi se il travaglio non parte spontaneamente ma te e il bimbo state bene partono con l'induzione dopo 48 ore circa e come diceva Fatina non iniziano subito con ossitocina (quella è proprio l'ultima spiaggia). Inoltre le ostetriche incoraggiano a non rimanere ferme durante il travaglio e le sale parto hanno diversi attrezzi (tipo sgabelli, liane, vasca). A me anche le ostetriche hanno fatto una buonissima impressione, che spero di confermare quando arriverà il momento I love you Scusate se sono andata ot, spero di averti dato delle info utili :)
avatar
Keira

Numero di messaggi : 451
Età : 27
Località : Roma
Data d'iscrizione : 11.10.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da Coppoletta il Mer Feb 22, 2017 12:18 pm

Zara, Fatina, Keira, grazie delle preziose parole, ne farò tesoro I love you voglio arrivare alla nascita di Michele nella più totale libertà interiore, consapevolezza e serenità. Vi terrò aggiornate! Un abbraccio forte a tutte
avatar
Coppoletta

Numero di messaggi : 310
Età : 34
Data d'iscrizione : 12.06.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da donnasummer il Mer Mar 08, 2017 4:33 pm

Ho letto ora il tuo racconto Coppoletta, mi spiace tanto per tutto quello che hai dovuto subire. Anche io tc d'urgenza quando ero ormai a 8 cm di dilatazione. Anche se il mio travaglio è partito spontaneamente e non sono stata trattata mai davvero male ho dovuto comunque sottostare a certe prassi ospedaliere (x es. monitoraggio tutto il tempo, flebo di glucosio al posto di acqua o qualcosa di dolce di cui sentivo il bisogno, cambio di stanza, visite frequenti, etc...)  che sicuramente hanno contribuito a rallentare e ostacolare la naturalità del travaglio fino a che non sono dovuti intervenire con il taglio appunto. Anche la mia mamma ha avuto 3 tagli cesari, ma ti posso garantire che con l'ultima figlia è stata in sala operatoria 5 ore e le volevano chiudere le tube senza il suo consenso perchè ha rischiato veramente tanto e avere un altro figlio per lei avrebbe significato rischio di vita. Certo il suo primo taglio risale agli anni '80, non è come il sorrisino ormai appena appena visibile sotto la linea bikini che hanno fatto a me, però si tratta di una operazione che non è mai esente da rischi sopratutto se ripetuta. Informati bene e informa tuo marito (e se ti ascoltano anche mamma e suocera) perchè non è affatto da irresponsabili tentare un VBAC, anzi, direi proprio il contrario!
avatar
donnasummer

Numero di messaggi : 1021
Età : 31
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 05.07.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da Coppoletta il Mar Mar 28, 2017 8:49 am

Grazie della risposta, Donna, sei un tesoro. I love you concordo davvero su tutto... vi terrò aggiornate I love you
avatar
Coppoletta

Numero di messaggi : 310
Età : 34
Data d'iscrizione : 12.06.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto cesareo

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum