Forum Ladyfertility®
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Le emozioni che guidano la scelta di un contraccettivo!

Andare in basso

come scegliere metodo contraccettivo Empty Le emozioni che guidano la scelta di un contraccettivo!

Messaggio Da Jessica Ven Apr 08, 2022 5:39 pm

Evitare le gravidanze è un'esigenza importante che possiamo ritrovare in diverse fasi della nostra vita. Ti sei mai chiesta come avviene davvero la scelta del metodo contraccettivo?

Premettendo che è fondamentale l’utilizzo di un metodo barriera con un/a partner il cui stato circa le malattie sessualmente trasmissibili non sia noto, possiamo chiederci cosa orienti una coppia stabile e monogama verso un metodo di prevenzione della gravidanze.

Tra le motivazioni psicologiche nella ricerca di un contraccettivo troviamo:

Paura
E’ il motore principale che guida la maggior parte dei soggetti nella loro scelta. L’ipotesi di una gravidanza a sorpresa provoca ansia e questa reazione emotiva attiva strategie logiche che suggeriscono di fare di tutto pur di evitarla.

C’è stato “l’incidente” della mestruazione che sembra ritardare dopo un rapporto non protetto? Ecco che scatta la corsa ad assicurarsi la maniera per non farlo accadere più! Magari abbiamo un forte senso di responsabilità e vogliamo affrontare la sfera sessuale in modo preparato, non solo per vivere i momenti di coppia con serenità, ma anche come forma di amore e protezione verso il/la partner. O ancora, magari abbiamo avuto un figlio da poco e l’idea di ripetere l’esperienza in questo momento ci risulta insormontabile.

Ma se i nostri livelli di paura rispetto ad una gravidanza sono molto elevati, il rischio è che questa pressione interna oscuri il nostro giudizio attraverso una distorsione del nostro sistema valoriale. Questo può spingerci alla rapida accettazione di una soluzione contraccettiva, senza dare troppa importanza alle sue potenziali implicazioni (come gli effetti collaterali dei metodi farmacologici o la difficoltà di invertire la decisione, nel caso di scelte più permanenti).

Può venire a mancare, in quel caso, la tranquillità necessaria a valutare con calma il ventaglio completo di opzioni a disposizione per evitare scelte compiute frettolosamente.

Insoddisfazione
Se uno o entrambi i partner incontrano difficoltà importanti legate all’utilizzo di un sistema contraccettivo, è solo questione di tempo prima che si trovino nella necessità di fare nuove decisioni al riguardo. In particolare, se si tratta di effetti collaterali gravi, può insorgere la necessità di interrompere completamente l’utilizzo all’improvviso. Questo è, per esempio, il caso di soggetti in cui si siano verificati incidenti cardiovascolari a seguito dell’utilizzo di contraccettivi estroprogestinici (pillola, cerotto, anello).

Ma è possibile che la scelta di sospendere l’utilizzo nasca volontariamente, perché si osserva che il proprio benessere fisico e/o psicologico, individuale e/o di coppia, ne sta risentendo e si decide che questo non è più accettabile.

Negli ultimi decenni, per esempio, questa circostanza si manifesta in modo relativamente frequente, perché al crescere del numero di donne che decidono di sperimentare con contraccettivi che agiscono direttamente sul loro corpo, aumenta in proporzione anche il numero di coloro che si scontrano, purtroppo, con problemi derivanti dal loro utilizzo.

Queste situazioni di solito comportano, rispetto a quella descritta in precedenza, una ricerca più attiva ed informata del metodo contraccettivo da utilizzare come successivo.

Pianificazione
Infine esisto lo scenario ideale, quello in cui la decisione sulla scelta contraccettiva di coppia viene formulata con calma e criterio, a partire da un livello di serenità maggiore.

E’ una circostanza associata ad una riflessione metodica e potenzialmente più oggettiva, poiché non influenzata dall’”urgenza emotiva” che può caratterizzare la ricerca di un contraccettivo dettata dalla paura di una gravidanza o dalla necessità di sostituire rapidamente la propria forma di contraccezione.

Tipicamente richiede ai membri della coppia tempi più lunghi prima di arrivare ad una scelta definitiva, perché comporta un’esplorazione approfondita delle varie opzioni, una valutazione complessa dei rischi e dei benefici ed un maggior ascolto reciproco dei bisogni dei partner e della relazione.

Qualunque sia la scelta finale, si accompagna ad un sensazione di pace, benessere e fiducia interiore nelle proprie capacità di aver fatto la scelta migliore per noi e per la nostra coppia.

E tu? Come è stato scelto il contraccettivo attuale nella vostra coppia? come scegliere metodo contraccettivo 13860

_________________
Dott.ssa Jessica Borgogni
www.jessicaborgogni.it

Psicologa perinatale
Educatrice del Metodo Ladyfertility

I miei grafici: https://www.fertilityfriend.com/home/1db1de
Jessica
Jessica
Admin

Numero di messaggi : 32583
Età : 38
Data d'iscrizione : 12.04.08

http://www.jessicaborgogni.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.