Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da sea il Gio Feb 26, 2015 7:35 pm

Ho visto che il topic non esisteva, quindi a me l'onore di inaugurarlo....mi tocca.
Con questo secondo aborto molto probabilmente mi è caduta in testa una tegolaccia...ossia la dura e amara verità......i piccoli che concepisco nella mia pancia smettono di crescere
Con l'attuale ginecologa abbiamo ripercorso la storia delle mie gravidanze e abbiamo scoperto che è stato un crescendo...in negativo.
Anche Chiara aveva smesso di crescere, seppur all'ultimo ...grazie al cielo....ma era nata di soli 2560 Kg....aveva avuto un calo di crescita perchè durante tutta la gravidanza la sua crescita è stata perfetta...poi però è nata piccola piccola.
Elia ha smesso di crescere dopo la 12 settimana, alla 17 settimana le sue misure erano già sotto il 5° percentile.....poi sappiamo come è andata a finire.
Nell'ultima gravidanza alla prima eco tutto perfetto, battito e misure...dopo due settimane aveva smesso di crescere e battito assente.
Un pò troppe coincidenze, per essere un caso. In questa gravidanza avevo cominciato a prendere la cardioaspirina, poi per precauzione la ginecologa mi aveva  fatto fare le analisi degli ANA che sono risultati positivi e VES leggermente sballata. Dopo due settimane li ho rifatti ed erano praticamente raddoppiati....la ginecologa stava pensando di aggiungermi il cortisone quando alla fine alla seconda eco il piccolo era già senza battito e non era più cresciuto.
Ora c'è da riflettere sulla mia situazioni immunologica....ho una tiroidite autoimmune, la Hashimoto, sono però eutiroidea...ma ho gli ANA altissimi, questi maledetti sono degli autoanticorpi aspecifici,  che potrebbero decidere di trasformarsi in qualsiasi cosa, quindi potrebbero aggregarsi alla mia malattia autoimmune anche altre malattie e solo la lista di quelle che vanni a braccetto con la Hashimoto mi fa tremare le gambe, e il fatto che abbia gli ANA alle stelle non gioca a mio favore... molto probabilmente poi questi simpatici ANA hanno aggredito i due piccoli che ho perso.
Adesso dovrò fare una visita reumatologica, perchè spesso le malattie che si associano alla Hashimoto sono di natura reumatica.
Poi si vedrà....ma la strada per avere un secondo figlio mi sembra davvero molto in salita ormai. La mia quarta gravidanza...se mai l'avrò...sarà una gravidanza ad altissimo rischio che molto probabilmente non riuscirò a portare avanti se non impasticcandomi di vari medicinali....è vero che un secondo figlio lo desidero tanto...ma è anche vero che mi sta passando tutto l'entusiasmo.


Cara DK, sinceramente non ricordavo che tu avessi anche un'autoimmune....mannaggia a loro No Ma vorrei capire in che senso la tua ematologa asserisce che la cardioaspirina non serve a niente?
Conta che io non sono trombofiliaca, il mio screening è perfetto, e in base a questo la mia ginecologa mi ha detto che in via preventiva per me sarebbe bastata, che l'eparina sarebbe stata troppo.
Però mi fa piacere sentire anche altri pareri in merito
avatar
sea

Numero di messaggi : 5461
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da dipkick il Ven Feb 27, 2015 6:07 am

Sea, la mia ematologa me lo aveva detto nel contesto di un'ipotetica cura preventiva a vita con cardioaspirina (anni fa, dopo la prima embolia) che mi era stata consigliata dall'ematologo dell'ospedale della cittadina dove viveno. E lei mi aveva detto che per prevenire trombi e emboli la cardioaspirina non serve a niente (testuali parole, te le riporto per conoscenza ma non ci metto la mano sul fuoco, eh ). Il fatto e' che la gravidanza cmq aumenta di molto il rischio di trombi anche in donne non trombofliche. Ovvio, non per questo tutte dovremmo farci di eparina e' solo che mi pareva di ricordare che per Elia avessero trovato un trombo placentare? Ma cmq mi pare di capire che il problema per te sia altro... non so, l'unica cosa che mi viene da ripeterti quando leggo questo
sea ha scritto:
Poi si vedrà....ma la strada per avere un secondo figlio mi sembra davvero molto in salita ormai. La mia quarta gravidanza...se mai l'avrò...sarà una gravidanza ad altissimo rischio che molto probabilmente non riuscirò a portare avanti se non impasticcandomi di vari medicinali....è vero che un secondo figlio lo desidero tanto...ma è anche vero che mi sta passando tutto l'entusiasmo.
e' quello che ti ho gia' scritto nell'altro topic: e' vero, non e' bello prendere medicinali, ma secondo me per un figlio vale la pena I love you . E poi ti assicuro che la mia gravidanza di Pietro e il parto, pur facendomi di eparina tutti i giorni, sono state molto piu' naturali d quelle di altre donne che non hanno nessun tipo di problema
avatar
dipkick

Numero di messaggi : 2088
Età : 34
Località : Perth-Australia
Data d'iscrizione : 24.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da sea il Ven Feb 27, 2015 8:04 am

Si per Elia furono vari trombi....ma mi è stato spiegato che questi ANA hanno molta fantasia e quindi possono causare anche una trombofilia gravidica, per cui potrebbe essere tranquillamente tutto collegato....per cui l'anticoagulante per me era e sarà  scontato Evidentemente ho cominciato a prenderlo tardi....infatti la ginecologa mi ha detto che alla prossima dovrò iniziarla a test di gravidanza positivo e il cortisone forse già dalla pianificazione della ricerca, per far in modo di seccare i maledetti Twisted Evil
Il problema è che abbiamo tergiversato con la cardio perchè io sono anche fabica (anche a me non mi manca nulla eh) e in teoria l'acido acetil salicilico dovrei prenderlo con cautela, poi sentendo il microcitemico abbiamo appurato che la dose della cardio è ben tollerata anche dai fabici....però poi sono passati i giorni e l'ho cominciata a gravidanza inoltrata.
Per il resto sicuramente adesso la botta che ho preso mi fa vedere tutto nero....mettici anche che i miei pensieri neri mi portano a pensare che comunque, a prescindere dalle mie sfighe,un aborto può sempre capitare, che ormai ho 38 anni....ecco...l'umore non è dei migliori.
Dentro di me comunque sento di volermi dare almeno un'altra possibilità...e cerco di aggrapparmi con tutte le forze a questo I love you
avatar
sea

Numero di messaggi : 5461
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da MissPat il Ven Feb 27, 2015 8:19 am

Sea, nel forum di CiaoLapo ci sono un pò di esperti a cui chiedere. Magari ti possono suggerire una strada da valutare con la ginecologa. So poi che molte mamme di angeli sono andate dal prof. Mello a Firenze, che sembra essere bravissimo nell'indicare la strada alle mamme che hanno avuto gravidanze difficili e finite male.
Ti auguro col cuore di riuscire nei tuoi progetti di famiglia I love you
avatar
MissPat

Numero di messaggi : 5987
Età : 39
Località : Castellanza
Data d'iscrizione : 22.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da Sharon il Ven Feb 27, 2015 10:27 am

Sea io non so essere utile però ecco volevo dire che è vero hai 38 anni ma non mi pare ci siano problemi nel concepimento pertanto avete ancora un sacco di tempo davanti a voi... e trovata la causa e soprattutto una soluzione tutto si sitemerà vedrai...
Qualche gioro fa ho avuto la notizia che una mia cugina (41 anni) è incinta e ha superato il primo trimestre, questa notizia arriva dopo diversi AS di cui purtroppo non so molto... I love you
avatar
Sharon

Numero di messaggi : 3959
Età : 29
Località : milano
Data d'iscrizione : 06.06.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da dipkick il Ven Feb 27, 2015 10:38 am

sea ha scritto:Si per Elia furono vari trombi....ma mi è stato spiegato che questi ANA hanno molta fantasia e quindi possono causare anche una trombofilia gravidica, per cui potrebbe essere tranquillamente tutto collegato....per cui l'anticoagulante per me era e sarà  scontato

Ah ecco Twisted Evil Twisted Evil mannaggia a loro!!
Guarda, sicuramente bisogna iniziare a test positivo, e' molto importante anche in queste primissime fasi e poi a sto punto io andrei di eparina, per i motivi che ti dicevo su. Facci sapere che ti dicono i medici . Di nuovo un abbraccio, ti sento gia' forte (anche se forse ora tu ti senti tutt'altro) I love you
avatar
dipkick

Numero di messaggi : 2088
Età : 34
Località : Perth-Australia
Data d'iscrizione : 24.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da Panicqueen il Ven Feb 27, 2015 12:35 pm

Ciao Sea, ti confermo che per la trombofilia l'eparina è la soluzione che garantisce al 100% di evitare i trombi
Questo però vale se e solo se questa è la causa dell'interruzione della gravidanza.
Certamente identificare con chiarezza le cause è il passo fondamentale per abbattere i rischi in successive gravidanze.
Ti vorrei rassicurare sul fatto che, una volta identificate queste, a meno che non colpiscano il cariotipo del bambino (il DNA purtroppo non si può cambiare), sono praticamente tutte controllabili all'interno della gravidanza perché sono quasi tutte riconducibili a fattori cardiovascolari, immunitari o metabolici.
Nel tuo caso sembra che i fronti da combattere siano almeno due, la trombofilia, presumibilmente secondaria agli ANA, e ridurre gli ANA stessi.

Mi accodo al suggerimento di contattare CiaoLapo, con la quale come sapete ho collaborato da vicino, conosco come operano (ho conosciuto Mello di persona) e so che ti possono sicuramente aiutare in questo percorso, dal lato medico, oltre che del supporto psicologico, non meno importante.
Un abbraccio stretto!

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31433
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da Hythien il Ven Feb 27, 2015 1:12 pm

Cara sea, anche io ho una malattia autoimmune che fino all'anno scorso ho chiamato artrite reumatoide, ultimamente il reumatologo è più propenso a dire che sia psorisiaca, ma comunque malattia autoimmune resta.
A parte i problemi motori l'artrite mi muove tutti i valori di coagulazione quindi mentre aspettavo la Anto ho anche io preso l'aspirinetta (mi pare fino alla 38settimana) e mi ricordo che la gine e il reumatologo si erano sentiti telefonicamente per decidere se era il caso di qualcosa di più forte visto quanto mossi erano (mi pare di ricordare eparina ma non vorrei sbagliarmi) e avevano concluso che bastava l'aspirinetta ma dovevo tenere sotto controllo i valori del sangue. Soprattutto nel primo trimestre ho avuto diverse volte epistassi ed ematomi nell'occhio, cose veramente pocopoco frequenti prima e dopo, quindi qualcosa, almeno in me, faceva
Fortunatamente gli ANA invece, anche se presenti, sono bassi e sembrerebbero non crearmi problemi.
Ora che siamo in ricerca il reumatologo mi aveva consigliato di prendere l'aspirinetta dal 7-8dpo al test negativo, oppure avanti ovviamente. Ieri la ginecologa mi ha detto che va bene comunque anche dal test positivo in poi.
Questo per quanto riguarda la mia esperienza di gravidanza a rischio.
Per il resto mi accodo a PQ e dip.
Ti stringo forte I love you
avatar
Hythien

Numero di messaggi : 967
Età : 33
Località : Genova
Data d'iscrizione : 06.12.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da sea il Sab Mag 16, 2015 10:08 pm

E' un periodo molto intenso di visite. Sono stata dal reumatologo e per fortuna di reumatologico non c'è nulla. Però devo fare gli esami per la celiachia.Inoltre son stata dal gastroenterologo perchè sto malissimo allo stomaco da mesi e lui ha ipotizzato un'altra malattia autoimmune...perchè dai sintomi potrebbe essere, in più si associa alla tiroidite di hashimoto che ho già e questo aumenta in modo esponenziale la possibilità di avere questa seconda malattia autoimmune.....sarebbe la gastrite cronica atrofica autoimmune. A fine mese ho la gastroscopia con biopsie più mille esami del sangue in cui si ricercano specifici autoanticorpi.
Non nego che mi sento avvilita, e la ricerca del secondo figlio sembra sempre più difficile e in salita....e la rassegnazione a tenermi solo Chiara per ora è predominante....anche se la sofferenza di dover capitolare mi sta devastando
avatar
sea

Numero di messaggi : 5461
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da sea il Gio Mag 28, 2015 8:58 am

Ragazze ho fatto la gastroscopia con biopsie....purtroppo ho la gastrite atrofica...adesso bisognerà capire se è di natura autoimmune
Questo potrebbe comportare un malassorbimento della b12 che comporterebbe di sicuro la poliabortività....e aldilà di questo anche problemai molto più seri. Quindi la b12 andrebbe reintegrata costantemente.
Il gastroenterologo mi ha detto che la mia è una"sindrome tireogastrica"....ossia alla tiroidite autoimmune si associa una gastrite cronica autoimmune...che purtroppo si può scoprire anche dopo tanti tanti anni e dopo che ha causato dei danni. La mia mucosa è messa maluccio...dovrò fare una gastroscopia di controllo almeno ogni 2 anni. Adesso aspettiamo gli esiti delle biopsie e degli esami del sangue sugli autoanticorpi specifici e la vitamina b12.
In più procederemo anche ad ampliare le mie esenzioni, avevo già quella per la tiroide, ma adesso mi faranno quella per le "sindromi poliendocrine".
Dopo di ciò parlerò ai medici e chiederò di dirmi fuori dai denti se è il caso di affrontare un'altra gravidanza e come procedere per non incappare di nuovo in un aborto.
avatar
sea

Numero di messaggi : 5461
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da Rossana il Gio Mag 28, 2015 9:16 am

caspita della serie non ci si fa mancare nulla....
l'unica cosa che mi sento di dirti è davvero parlare con i medici senza mezzi termini, perché è vero che il desiderio di una nuova vita è forte (e ti capisco benissimo) ma è anche vero che la tua salute è preziosa....
in bocca al lupo!!!
avatar
Rossana

Numero di messaggi : 1125
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.03.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da Elisina il Gio Mag 28, 2015 7:44 pm

Sea cara, immagino il periodo. Almeno però siete arrivati a una prima diagnosi. Secondo me quando conoscerai il nemico da combattere potrai vederci chiaro anche sulla quantità di forze che hai da impiegare. Io intanto ti mando un abbraccio grandissimo I love you
avatar
Elisina

Numero di messaggi : 8703
Età : 40
Data d'iscrizione : 22.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da sea il Mar Nov 03, 2015 7:01 pm

Sono reduce da una visita ginecologica con un importante ginecologo di Bologna. Dopo aver esposto tutta la storia clinica delle mie gravidanze e tutte le analisi fatte, lui mi ha prescritto il Deltacortene a bassissimo dosaggio, perchè bisogna assolutamente abbassare gli ANA, sono troppo alti e rischio di incappare quasi sicuramente in un altro aborto. Devo quindi almeno per qualche mese prendere questo cortisone, contemporaneamente posso cercare la gravidanza, ma sempre sotto cortisone.
Poi non so se il cortisone me lo farebbe continuare anche durante la gravidanza...ma credo di si.
Chi ha avuto esperienza col cortisone in gravidanza?
avatar
sea

Numero di messaggi : 5461
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da saradavidemic il Mer Nov 04, 2015 9:11 am

Sea la mia testimone di nozze (che è incinta) sta facendo una cura con il cortisone, se vuoi mi posso informare sul dosaggio che le ha prescritto il medico.

edit: adesso lei sta usando il fluticasone propionato che è "una molecola steroide di media potenza, un derivato del cortisone" e lo sta usando per l'asma in associazione con un broncodilatatore.

La cura per lei penso sia più blanda rispetto a quella che devi fare tu.


Ultima modifica di saradavidemic il Mer Nov 04, 2015 10:13 am, modificato 2 volte
avatar
saradavidemic

Numero di messaggi : 526
Età : 32
Data d'iscrizione : 15.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da fatina il Mer Nov 04, 2015 10:00 am

Anche Hythien mi pare dicesse che ha usato cortisone in gravidanza, magari sa dirti qualcosa di più. In bocca al lupo per tutto sea I love you
avatar
fatina

Numero di messaggi : 1474
Età : 35
Data d'iscrizione : 09.08.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da Panicqueen il Mer Nov 04, 2015 2:15 pm

Sea, ma la diagnosi? Abbassare gli ANA è un palliativo per proteggere la gravidanza tamponando la situazione, ma si dovrebbe cercare il perché questi ANA sono alti per risolvere il problema a monte, se possibile

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31433
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da Hythien il Mer Nov 04, 2015 6:13 pm

Allora...
per la gravidanza della Anto ho preso aspirinetta tutti i giorni (da quando ho scoperto la gravidanza, quindi, tardi ), ma avevano valutato anche di passare direttamente a qualcosa di più forte (mi pare eparina ma non saprei nè il nome del farmaco nè il dosaggio visto che poi l'idea era stata scartata ) e i motivi erano molteplici, il suo avere il cordone singolo, i miei ana leggermente alti e il fibrinogeno/pcr/ves decisamente alti.
Il cortisone (deltacortene la scatolina azzurro chiaro, non blu scuro... mi pare sia da 5mg e quella blu da 25mg però non vorrei dire cavolate) invece l'ho preso per periodi e non continuativamente, seguendo una precisa regola per reintrodurlo/toglierlo. Il tutto dipendeva dagli esami del sangue (ana,fibrinogenoecc...) ne ho preso abbastanza ma non sarei dire esattamente per quanto, poi magari mi succede che riassumo in "l'ho preso" e sembra che sia stato in eterno, però ripeto i miei ana, che invece mi paiono essere il problema principale di sea, non sono giusto poco mossi, qualche volta neanche quello.
A sto giro l'aspirinetta avevo l'ordine di iniziarla nel dpo e sospenderla per le rosse o continuare in caso di test positivo... in questa gravidanza in pratica l'ho presa da fine aprile alla prima eco a fine maggio quando l'ho sospesa perchè avevo un piccolo distacco, quando si è risolto ormai era chiaro che il cordone era normale e quindi la gine per ora non me l'ha fatta riprendere... e abbiamo solo tenuto sotto controllo i valori del sangue (ora però pare dovrò ricominciare perchè ultimamente son sempre in salita, ma gli ana no, quelli stanno a 0).
Deltacortene, sempre per gli esami buoni, ne ho preso solo mezza compressa fino a fine luglio... (che quindi dovrebbe essere 2,5mg) ma da allora stop, e non credo mi farà ricominciare...
(però in settembre ho fatto delle cure con creme cortisoniche silent )

Non sono molto precisa perchè prendo le medicine cercando di non pensarci... che altrimenti entro nella spirale dell'ansia, mentre i dottori, tutti, mi hanno detto che i benefici superano di gran lunga i rischi.
Al contrario dalla 38a o 39a mi avevano fatto sospendere tutto perchè, dicevano, non compatibile con l'allattamente al seno... mentre qui sul forum ho scoperto che non è proprio esattamente così, anche se certamente è meglio evitare dove possibile... e infatti io spererei di poter evitare, visto che già da ora non sto prendendo nulla!

Spero di non essermi sbagliata su nulla, ma ho scritto di fretta, semmai appena ho tempo ricontrollo, soprattutto i dosaggi sulla scatola.
avatar
Hythien

Numero di messaggi : 967
Età : 33
Località : Genova
Data d'iscrizione : 06.12.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da Rossana il Gio Nov 05, 2015 8:28 am

Sea mia cognata ha preso cortisone e eparina per entrambe le gravidanze, solo così è riuscita a portarle a termine, anche lei poliabortiva, con queste cura ha risolto
avatar
Rossana

Numero di messaggi : 1125
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.03.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da sea il Gio Nov 05, 2015 5:28 pm

Panicqueen ha scritto:Sea, ma la diagnosi? Abbassare gli ANA è un palliativo per proteggere la gravidanza tamponando la situazione, ma si dovrebbe cercare il perché questi ANA sono alti per risolvere il problema a monte, se possibile

Tiroidite di Hashimoto.La mia è una condizione stabile, con ormoni a posto, ma ho gli ANA alle stelle a causa della mia condizione di autoimmunità per la precisione 1:640....sono considerati positivi già da 1:80. Il mio titolo anticorpale non è compatibile con il proseguo di una gravidanza.Ho fatto tantissime analisi e visite....non ho altre malattie autoimmuni in atto, ma evidentemente la tiroidite è sufficiente. Infatti con quei valori sospettavano una reumatica, ma non c'è niente per fortuna.
Devo prendere Deltacortene 5mg per abbassarli e di conseguenza proteggere embrione/feto dalla loro "aggressione".
Inoltre devo prendere la Folina.
Il ginecologo è stato abbastanza positivo, mi sembrava molto sicuro di se....speriamo.
Grazie per le vostre testimonianze


Hythien ha scritto:

prendo le medicine cercando di non pensarci... che altrimenti entro nella spirale dell'ansia

Spero di riuscire a far così anche io.....ti parla una che fa fatica a prendere una Tachipirina al bisogno.
In questo momento fatico ad accettare l'idea di medicalizzare la gravidanza...infatti inizierò quando riuscirò ad accettare....
avatar
sea

Numero di messaggi : 5461
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da Hythien il Gio Nov 05, 2015 6:04 pm

I love you un abbraccio forte Sea!

Comunque ho controllato, si la scatolina azzurra è quella da 5mg (come la gine mi aveva detto di sospendere l'avevo nascosta per non vederla più....) quindi per la prima gravidanza ho preso la stessa dose che consigliano a te, anche se non in modo continuativo come mi pare di aver capito dovresti fare tu.
Per correttezza ricordo che la Anto aveva qualche "problemino" di cui avevo già parlato, (cisti dei plessi corioidei, funicolo singolo e ARSA) per cui avevo dovuto fare un'amnio dopo la morfologica. Però tutti i dottori consultati mi avevano detto che non erano cose dovute al cortisone. Ineffetti a Giovannino mio oltre a essere supergrossotto non hanno riscontrato nessun problema; in questa gravidanza, quindi, ho preso 2,5mg al giorno il primo trimestre e poi stop.
Io per fortuna come ANA arrivo a 1/100 al massimo, e si alzano solo ciclicamente, ora per esempio sono normali... anche il dottore non capisce bene perchè sono così variabili; il mio problema principale è il fibrinogeno, che se gli gira arriva anche a sfiorare i 1000 (con valore limite massimo 400).
avatar
Hythien

Numero di messaggi : 967
Età : 33
Località : Genova
Data d'iscrizione : 06.12.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da Panicqueen il Gio Nov 05, 2015 6:31 pm

Capisco Sea almeno hai la certezza che è tutto sotto controllo e che stai facendo il possibile con l'aiuto dei medici. I cortisonici sono molto efficaci nel ruolo di soppressori anticorpali, vedrai che avendo la certezza della diagnosi e una terapia ad hoc, finalmente potrà essere tutto diverso un abbraccio grande!

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31433
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da sea il Gio Lug 20, 2017 12:08 pm

Ragazze scrivo qui per ringraziarvi di tutto il vostro appoggio e per dirvi che l'isterosuzione è andata senza compicazioni e che sono riusciti anche a prendere qualche campione del mio cucciolo da inviare in citogenetica.
Intanto ho avuto il nominativo di un ginecologo esperto in poliabortività e sopratutto in problemi immunologici.......ovviamente sempre dopo eh.
Poi sempre dopo, una ginecologa dell'ospedale mi ha detto che il quantitativo do cortisone che stavo prendendo per i miei ANA era praticamente acqua fresca ( 5 mg per una titolazione anticorpale di 1:640 quando si è già considerati positivi con 1:80).
Fantastico, bellissimo......frustrante. Ero seguita da un famosissimo ginecologo di Bologna, pensavo fosse il TOP, ma evidentemente mi ha dato una cura standard senza adeguarla alla mia effettiva situazione.
Anche perchè prima mi aveva fatto iniziare con cardioaspirina,e dopo sono passata all'eparina, dopo che l'ho mollato....ma forse troppo tardi.
Insomma, un "luminare" che mi sbaglia un'eco e che mi da una cura blanda........e dentro di me una rabbia infinita.
Quando prenderanno sul serio la mia situazione ?
Ovvio che nessuno può assicurarmi ormai a 40 anni che ndrà tutto bene, però ameno smetterla di essere così superficiali sarebbe più professionali.
Alla fine penso che una grandissima parte della perdita delle mie gravidanze sia dovuta al fatto che non ho ancora avuto la fortuna di essere seguita in modo dignitoso, anche se di soldi ne ho spesi parecchi pagando questa gente inutile
avatar
sea

Numero di messaggi : 5461
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da mulan il Gio Lug 20, 2017 4:19 pm

sea, sono lieta di sentirti combattiva, nonostante tutto questo dolore, veramente. I love you Certo è che quello che tu racconti è veramente frustrante, viviamo in un'epoca in cui la medicina offre enormi possibilità ma a livello pratico ci si trova di fronte a gente che lavora così all'acqua di rose. No Spero veramente che tu possa trovare un professionista serio sea, veramente, se ti va facci sapere come andrà l'incontro con questo nuovo ginecologo. Ancora un abbraccio forte. I love you
avatar
mulan

Numero di messaggi : 3272
Età : 28
Data d'iscrizione : 30.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da sea il Gio Lug 20, 2017 9:52 pm

Mulan, non è detto che fra qualche mese io abbia la forza di riprovarci. Però sono determinata a trovare il colpevole, si. Come quando si cerca un assassino. Io prima di rassegnarmi voglio guardare in faccia ciò che mi sta portando via il completamento del mio progetto di vita.
Quando lo scoprirò deciderò se riechiare nuovamente e lottare o alzare bandiera bianca.
Diciamo che per adesso ho incontrato medici che mi hnno solo detto di non demoralizzarmi e di non mollare.
Mia cugina è ginecologa e mi ha detto che il fatto che io rimanga incinta così facilmente gioca sicuramente a mio favore. Insomma ho ancora delle carte d giocare, sta solo capire come gioarsele....sicuramente dovrò farlo nel migliore dei modi.
Prima di tutto sperando di trovare la causa di tutto questo disastro.
Non mi fermerò più ad un consulto, ma cercherò cercherò e cercherò....lo devo anche ai piccoli che non sono più con me.
avatar
sea

Numero di messaggi : 5461
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da sea il Sab Set 23, 2017 8:44 pm

Dopo ben 4 anni di ricerche,analisi, visite mediche e tanti , tanti soldi spesi giorni fa ho fatto una scoperta: SONO TROMBOFILIACA.
Avevo fatto anni fa uno screening di base, ma l'omeocisteina era a posto e quindi la mutazione MTHFR e il Fattore V non me li avevano indagati.
Poi mesi fa sono stata da un ginecologo, che mi avevano consigliato, sono andata senza aspettarmi davvero nulla. Lui mi ha ordinato il pannello completo per la trombofilia, 15 mutazioni, che ho pagato di tasca mia.
Ebbene, due giorni fa ho ricevuto il referto. Ho ben 5 mutazioni:

Fattore V H1299R in eterozigosi
MTHFR C677T in omozigosi Genotipo TT
Inibitore tipo 1 dell'attivatore del Plasminogeno in eterozigosi genotipo 4G/5G
Enzima di conversione dell'angiotensina presenza della delezione in omozigosi genotipo DD
Fattore XIII in eterozigosi genotipo GT


Io sono sconvolta, davvero sto passando dei giorni in cui sembro uno zombie. Ho mandato queto referto al ginecologo che me le ha ordinate, ci dobbiamo incontrare perchè ha detto che due mutazioni vanno trattate, e che sono la principale motivazione dei miei aborti.
A parte Rosa che aveva una trisomia, Elia di sicuro l'ho perso per questo motivo, e con molta probabilità anche gli altri.
Ci ho messo 4 anni a trovare la verità e a trovare un medico illuminato che mi ha detto che a volte anche se l'omeocisteina è a posto spesso la trombofilia c'è ugualmente.
4 ANNI in cui mi sono mossa in autonomia, in cui m dicevano che era un caso, che era sfortuna, che era destino.....
Ormai non so se alla mia età, con questo quadro clinico trombofilia+autoimmuni cercherò una nuova gravidanza, ma voglio davvero sperare che tutto il mio dolore non sia passato invano, che possa servire a qualcuno. Io voglio dire , con tutta l'amarezza che provo nel cuore, non aspettate di abortire più volte, se vi dovesse capitare......ma indagate, indagate e indagate, fatelo con le vostre forze se necessario, fatelo anche contro tutti.
Se non fossi stata così testarda di voler conoscere almeno ciò che ha portato via i miei piccoli e con loro il completamento di quello era un progetto di vita, non avrei mai scoperto la verità, magari ci avrei riprovato senza una terapia adeguata.....forse mettendo in pericolo anche la mia vita.
La rabbia profonda che ho nel cuore per la superficialità dei medici mi porta a non fermarmi qui.....magari non cercherò una nuova gravidanza ma voglio trovare un modo per sostenere le donne che abortiscono, sotto tutti i punti di vista, voglio mettere a disposizione la mia esperienza, perchè tutto questo non sia stato vano.
avatar
sea

Numero di messaggi : 5461
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza a rischio: cause, terapie, prevenzione

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum