Operazione chirurgica in età pediatrica

Andare in basso

Operazione chirurgica in età pediatrica

Messaggio Da donnasummer il Mer Set 17, 2014 12:57 pm

Riporto qui quanto da me condiviso nella sezione dei baby fertilini:

Gulli ha un piccolo ascessino in zona perianale (deve aver preso da me che ne soffro da sempre di queste cose!) dalla nascita. Inizialmente ci avevano detto di farlo maturare e spurgare, per vedere se si riformava e capire se ci fosse una fistola con il retto. il chirurgo alla visita consigliava ittiolo. Mi sono rifiutata di usarlo perché so quanto male può fare un ascesso fatto maturare anzi tempo. Ho lasciato fare e con i primi bagni in mare ha fatto tutto da solo ,aprendosi e liberandosi senza fastidio per Guglielmo che nemmeno si accorgeva se premevo li sotto. Il fatto è che poi, ha continuato a produrre siero a periodi alterni nonostante disinfettassi spesso con acqua ossigenata. Avvisata la pediatra, nuova visita dal chirurgo. Questa volta ha proprio verificato, con una cannula di plastica, che la fistola c'è. Ci hanno prenotati per l'operazione, che di per sé è una cavolata. Inseriranno un filo passante tra ano e fistola e dovremo muoverlo/medicarlo come ci diranno per far asciugare anche internamente l'ascesso e guarirlo del tutto. Nessuna incisione o asportazione. Ma, lui è piccolo e dovranno addormentarlo. Dormia totale e ricovero per una notte. Non mi hanno chiesto se ero d'accordo. Non me lo ero chiesta nemmeno io fino a che non sono arrivata a casa. Ho il sospetto che il bilancio costi/benefici di questo intervento siano a svantaggio dell'operazione. Tra l'altro dovremmo anche anticipare il vaccino di antitetanica che prevedevo di fargli ad un anno di vita perché con un'operazione non vogliamo rischiare che ci siano ferite infettabili. Ma a lui non da fastidio e non credo possa succedere nulla se lasciamo tutto li, tranne che continua periodicamente ad infettarsi e spurgare. E se guarisse da solo con il tempo? E se esistesse una soluzione meno invasiva/ che ci eviti una anestesia totale? Certo forse è meglio fare come dicono e poi per lui sarà un'esperienza magari anche non traumatica, dipende da come gliela facciamo vivere io e suo padre. E' un cuor di leone Gulli, non si lamenta mai di nulla. Ma è davvero necessario? Voi che fareste?


Ultima modifica di donnasummer il Mer Set 17, 2014 1:18 pm, modificato 1 volta
avatar
donnasummer

Numero di messaggi : 1022
Età : 32
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 05.07.12

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Operazione chirurgica in età pediatrica

Messaggio Da donnasummer il Mer Set 17, 2014 12:58 pm

panicqueen ha scritto:Donna, per certo una fistola non guarisce da sé
non è una ferita, è la struttura dell'anatomia di Guglielmo in questo momento, perciò non si può risarcire da sé (si può però ingrandire o creare tessuto cicatriziale, in seguito alla ricorrenza delle infezioni). Se non senti che è il momento di intervenire, probabilmente non ci sono grandi rischi ad aspettare (se le infezioni sono in effetti sotto controllo), ma questo te lo deve confermare il medico che lo ha in carico, e ci sono vantaggi nell'attendere i 2 anni di età circa per gli interventi chirurgici in anestesia (vantaggi psicologici per il futuro adulto, più che fisici).

E' importante che nel consenso informato siano inclusi benefici e rischi dell'intervento, così come le alternative alla chirurgia e una prognosi in caso di rifiuto dell'intervento (cosa succede se non lo fa), è tuo diritto

Quello che mi sento di dirti è che "addormentare" il paziente oggi non significa più anestesia generale come una volta (solo per interventi molto lunghi e complessi, es cuore aperto), per il resto si tratta di vari gradi di narcosi/sedazione. Quindi non è da temere per la salute. In età pediatrica, il "rischi" maggiore (che poi è comunque moooolto relativo) è appunto quello di subire un intervento prima che sia sviluppata la possibilità psichica di elaborarlo coscientemente, il che avviene dopo i 2 anni con la capacità di rappresentazione simbolica (e analogamente del linguaggio).

Se vuoi su questo puoi aprire un topic apposito per approfondire
avatar
donnasummer

Numero di messaggi : 1022
Età : 32
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 05.07.12

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Operazione chirurgica in età pediatrica

Messaggio Da donnasummer il Mer Set 17, 2014 1:17 pm

Ecco PQ grazie, sei stata chiarissima. La cosa che maggiormente mi spaventa è che possa subire danni a causa dell'anestesia. I danni emotivi di cui parli per una incapacità di elaborare la cosa, mi sento di dire che possano davvero essere marginali. Intanto pechè si tratterebbe di un intervento davvero di pochissimi minuti, e poi perché se io e suo padre siamo tranquilli e vicini a lui, non credo possa viverlo come un trauma. Non ha niente da temere. E poi finora ha sempre vissuto serenamente visite fastidiose e simili. Per fare un esempio, mentre la dottoressa gli metteva la cannula per verificare la presenza della fistola, e lo faceva anche sanguinare, suo padre (che è la tranquillità fatta uomo) gli faceva le linguacce e lui ha riso tutto il tempo a crepapelle.

A questo punto, visto che è proprio necessario, meglio toglierci il dente subito fino a che io non lavoro e so di poterlo assistere ed essere presente al 100% sia fisicamente che mentalmente. E anche il vaccino penso lo faremo, avevamo già in programma di farglielo fare con l'anno nuovo. Ho chiesto per la copertura. Una dose basta per l'antitetanica perché la prima è la più tosta, ma devono passare almeno 3 settimane tra vaccino e operazione.
avatar
donnasummer

Numero di messaggi : 1022
Età : 32
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 05.07.12

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Operazione chirurgica in età pediatrica

Messaggio Da ArdathLilith il Mer Set 17, 2014 4:13 pm

Ciao Donna, io non mi sono trovata davanti a questa scelta, e come sappiamo è molto diverso quando CI SEI che quando IPOTIZZI.
Tuttavia, io se fossi in te farei l'intervento.
È vero che sono infezioni che tieni sotto controllo, ma in questo modo potresti provare a risolvere stabilmente una situazione che, protratta nel tempo, potrebbe arrivare a dare fastidio a Guglielmo. Poi è vero che ora non ha la capacità di elaborare l'intervento, ma ho come l'impressione che più crescono più possono effettivamente avere paura. È come il distacco: lo vedo con Leo, che ama tutt'ora stare con tutti, man mano che cresce è sempre più consapevole e mi cerca sempre di più, non gli basta "qualcun altro", vuole me. Così, magari, (bada, sono tutte MIE OPINIONI non supportate da prove né documentazione), lo stesso vale per il dolore/fastidio. Ora Guglielmo si fa intrattenere più facilmente, magari crescendo sarà più difficile sopportare il disagio.
Per i vaccini, ne parlerò nel topic più adatto, ma io ho deciso di seguire il protocollo vaccinale standard, dopo aver rimandato.
È stato più che altro per una questione di metodo: mi sono informata molto, sia online che con medici, e purtroppo chi era contrario alle vaccinazioni non mi ha saputo fornire documentazione adeguata a supportare le proprie posizioni. Mi portavano sempre casi specifici, esempi pratici, storie di vita vissuta, ma non ricerche.
Magari si scoprirà tra vent'anni che i vaccini sono lesivi, io non lo so e non lo escludo, ma oggi come oggi io non me la sono sentita di basare le mie decisioni su quelle che alla fine erano opinioni generiche non supportate da ricerche vere e proprie. Il tarlo ce l'avevo e ce l'ho ancora, ma ho dovuto scegliere (in più Leo va al nido). Per cui niente, anche io a 7 mesi gli ho fatto fare antitetanica e antidifterite.
Ti abbraccio forte e sono sicura che, con una mamma e un papà così forti e tranquilli, Guglielmo supererà questa esperienza in un baleno!
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2722
Età : 38
Data d'iscrizione : 19.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Operazione chirurgica in età pediatrica

Messaggio Da ettav il Mer Set 17, 2014 8:02 pm

Donna ti riporto la mia esperienza anche se il discorso era un altro.
A 2 mesi viene diagnosticato a Stefano un'ernia inguinale. Ovviamente qui l'intervento era l'unica soluzione. Dato che il bambino è nato prematuro, il chirurgo mi propone di aspettare il quarto mese per intervenire e mi insegna come riportare l'intestino al suo posto con un massaggio nella zona "bucata".
Dopo due giorni vado in ospedale perché pensavo di non averlo fatto rientrare, il chirurgo mi tranquilizza e mi rimanda a casa. La complicanza vera è la strozzatura di una parte di intestino che potrebbe causare un danno a quest'ultimo.
Dopo qualche giorno torno nuovamente con il dubbio di ricevere una ramanzina per la mia ansia.
Invece si decide per un intervento entro le 24 ore.
In tutto questo non si è parlato in alcun modo di vaccinazione.
Siamo stati una notte in ospedale dopo l'intervento e poi a casa.
avatar
ettav

Numero di messaggi : 1771
Età : 43
Località : Rescaldina MI
Data d'iscrizione : 12.11.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Operazione chirurgica in età pediatrica

Messaggio Da donnasummer il Ven Set 26, 2014 4:13 pm

Ragazze lunedì siamo a fare gli esami pre-operatori. Forse martedì già operazione. Ovviamente non siamo riusciti a fare il vaccino. Dopo quello che mi avete detto direi che lo faremo più avanti. Anche in ospedale ci hanno confermato che non è importante l'anti tetanica per questo tipo di intervento. Ettav, grazie per la testimonianza. A noi hanno detto che l'operazione la fanno di mattina presto (alle 7:30 dobbiamo essere li) e poi ci ricoverano in osservazione fino a giorno dopo. Ora l'unica cosa che un po' mi spaventa è che lo tengano a digiuno... e quando Gu ha fame è l'unica situazione nella quale è ingestibile!! Io stessa non riesco a stare a digiuno dopo un'operazione. Dopo il tc sono venuti in camera di sera a dirmi che se me la sentivo potevo bere a piccoli sorsi un po' d'acqua... io avevo già magiato di nascosto una brioches con il prosciutto crudo portatami clandestinamente dal moroso, e stavo comunque morendo di fame. E in ospedale è previsto il pasto per lui? E poi dovrò forse tirarmi il latte se dovrà stare tante ore senza tetta. Insomma, tanti dubbi. Spero che lunedì riescano ad illuminarmi sulla faccenda. Domani intanto abbiamo il battesimo, così sicuramente non pensiamo all'ospedale ne al digiuno!!
avatar
donnasummer

Numero di messaggi : 1022
Età : 32
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 05.07.12

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Operazione chirurgica in età pediatrica

Messaggio Da Zara il Lun Set 29, 2014 1:11 pm

Donna, come sono andati gli esami? Ti hanno risolto i dubbi?
avatar
Zara

Numero di messaggi : 3863
Età : 32
Data d'iscrizione : 19.08.12

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Operazione chirurgica in età pediatrica

Messaggio Da ArdathLilith il Mer Ott 01, 2014 2:40 pm

Donna come va? Hai novità?
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2722
Età : 38
Data d'iscrizione : 19.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Operazione chirurgica in età pediatrica

Messaggio Da donnasummer il Ven Ott 03, 2014 1:36 pm

Carissime, siamo rientrati ieri dall'ospedale. Alla fine ci hanno ricoverati direttamente e martedì hanno operato Guglielmo. L'organizzazione dentro all'ospedale (il Gozzadini di Bologna, eccellenza nazionale per la pediatria) è davvero pessima. Rimpallati da un padiglione all'altro, abbiamo rischiato di saltare l'operazione perché due anestesiste dicevano cose diverse sulle ore necessarie di digiuno. A questo proposito ho anche dato un po' spettacolo discutendo animatamente con una infermiera che mi voleva proibire di dare il seno al bimbo... alla fine ho avuto ragione io, e per fortuna che l'ho fatto mangiare perché poi erano in ritardo con i tempi ed è stato 8 ore senza più mangiare ne bere. Ci avevano detto che in serata forse ci mandavano a casa, e siamo rimasti li "in osservazione" più di 48 ore. Osservazione inesistente. Sono dovuta persino andare a chiedere se mi davano dell' amuchina per disinfettare la ferita perché nessuno mai si è degnato di guardare come stava, osservare la ferita, aiutarci a medicare. Niete di niente. A parte tutto questo, Gulli è stato bravissimo, non ha pianto mai e dormiva tutta la notte. (io un po' meno sulla poltrona e con il concerto di bimbi che piangevano a tutte le ore). Alla fine hanno asportato, non ha solo il filo ma, visto che non era profonda la fistola, hanno preferito aprirla in modo che si asciughi e rimargini meglio. A vederla ha un bel taglio profondo, come una piega, da un lato dell'ano, ma vedo che sta migliorando molto in fretta la ferita! Ora lui ha un po' di raucedine e raffreddore. Questa sera andiamo dalla pediatra ma credo sia dovuto al freddo che ha preso in sala operatoria. E' andata... ora devo riposarmi IO!!! :P
avatar
donnasummer

Numero di messaggi : 1022
Età : 32
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 05.07.12

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Operazione chirurgica in età pediatrica

Messaggio Da sea il Ven Ott 03, 2014 2:01 pm

Donna...è andata dai! Ora riposatevi TUTTI perchè l'esperienza di un ricovero è sempre devastante per tutta la famiglia.
Per quanto riguarda il Gozzadini pure io mi chiedo spesso come possa essere l'eccellenza....Chiara è seguita la per le adenoidi-tonsille e li trovo di una disorganizzazione impressionante. Secondo me ci girano troppi tirocinanti...la nomea è dei grandi professori che in reparto non ci mettono neanche piede
Intanto un abbraccio e un bacino a Gulli

avatar
sea

Numero di messaggi : 5451
Età : 41
Data d'iscrizione : 19.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Operazione chirurgica in età pediatrica

Messaggio Da Zara il Ven Ott 03, 2014 2:03 pm

Ammappate Donna, meno male che è un reparto d'eccellenza No
Sono però contenta che l'operazione sia andata bene e che Gulli stia migliorando in fretta! I love you se comunque dorme bene avrai modo di riprenderti in fretta anche tu!
avatar
Zara

Numero di messaggi : 3863
Età : 32
Data d'iscrizione : 19.08.12

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Operazione chirurgica in età pediatrica

Messaggio Da linda il Sab Ott 04, 2014 12:32 pm

Un forte abbraccio a te ed al piccolo Gulli Donna I love you I love you
Io sono nata con due fistole profonde sul collo, tolte entrambe da bambina, furono degli interventi anche pericolosi visto la zona delicata pertanto so cosa avete passato I love you I love you
avatar
linda

Numero di messaggi : 2873
Data d'iscrizione : 16.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Operazione chirurgica in età pediatrica

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum