Dottorato / Assegni di ricerca

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Eowyn il Dom Nov 06, 2011 9:26 am

Qualcuna di voi ha fatto o sta facendo il dottorato, oppure è ricercatrice con assegno di ricerca? come vi trovate? Per voi è stata una decisione voluta molto (volete fare carriera accademica) o vi ci siete trovate un po' in mezzo ad esempio perchè non avete trovato altri lavori? Insomma, è una scelta che consigliereste?
Lo chiedo perchè mi sono state fatte entrambe queste proposte... e ho un'immensa confusione, non so se sarebbe più che altro una perdita di tempo, dato che la carriera accademica non mi interessa.. e mi hanno detto che poi se si cerca un lavoro in un'azienda non gliene frega a nessuno se hai fatto il dottorato o ricerca o simili...
avatar
Eowyn

Numero di messaggi : 3283
Età : 29
Località : Trento
Data d'iscrizione : 05.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Emanuela il Dom Nov 06, 2011 9:34 am

Beh Eowyn io personalmente non ho fatto il dottorato ma ho avuto per un anno e mezzo una borsa di studio per una ricerca. Io accetterei per due motivi. Il primo perchè in questo periodo storico trovare un lavoro è un miraggio, e in questo modo avrai la possibilità di avere per un bel periodo un'entrata economica non indifferente (da quello che ricordo enrambi sono pagati bene). Il scondo perchè se un giorno ti troverai a dover partecipare a un concorso fanno punteggio
avatar
Emanuela

Numero di messaggi : 2573
Età : 43
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Eowyn il Dom Nov 06, 2011 9:50 am

Emanuela ha scritto:da quello che ricordo enrambi sono pagati bene
Davvero? Ti dico, per me è un mondo nuovo, non so proprio nulla! Il dottorato so che viene circa 1000 euro al mese... L'assegno di ricerca non ne ho la più pallida idea, qualcuno mi dice 1500, qualcuno mi dice tipo 800!

Emanuela ha scritto: in questo periodo storico trovare un lavoro è un miraggio
Infatti solo per questo ci sto pensando... altrimenti l'ambiente della ricerca non mi attirerebbe proprio... e in tutta sincerità sono proprio stanca di studiare... Senza contare che 3 anni di dottorato sono tanti... studiare per altri 3 anni... aiuto... Shocked

Emanuela ha scritto:se un giorno ti troverai a dover partecipare a un concorso fanno punteggio
Questa cosa che dici è interessante, non ci avevo pensato...


La cosa che mi lascia perplessa è questa:
- mi laureo a marzo
- l'assegno di ricerca (se vengono stanziati i fondi) sarebbe per un anno, non so a partire da quando, devono ancora decidere
- il dottorato partirebbe a novembre e dura 3 anni
Se scelgo l'assegno però poi sono automaticamente esclusa dal dottorato, e se caso mai mi piacesse la ricerca e volessi fare il dottorato e lanciarmi in ambiente accademico, dovrei aspettare il bando successivo... insomma, ho una confusione in testa che non vi dico!
avatar
Eowyn

Numero di messaggi : 3283
Età : 29
Località : Trento
Data d'iscrizione : 05.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Persephone il Dom Nov 06, 2011 1:51 pm

Io fossi in te sceglierei l'assegno. Hai un introito, fai esperienza, ti da punteggio e scusa se magari risulterò antipatica, ma non "rubi" un posto a chi sogna di studiare per la vita.
Poi ovviamente devi capire quali siano le tue aspettative.
avatar
Persephone

Numero di messaggi : 1685
Età : 30
Data d'iscrizione : 18.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da June il Dom Nov 06, 2011 2:22 pm

Eowyn, io ho conseguito il dottorato in fisica l'anno scorso e spero che l'opinione che segue non sia fuorviante:
se tornassi indietro con la consapevolezza della crisi che attualmente è in corso (se tornassi indietro con la palla di vetro, ecco!), io non lo rifarei. O lo farei ma all'estero, dove mi era stato proposto ed io malauguratamente ho rifiutato.
Perché quando ho accettato il dottorato ancora non c'era la crisi dilagante, avevo diverse proposte di lavoro da diverse aziende, non avevo le idee molto chiare e ho preferito prolungare il periodo di studi con il bonus dell'assegno mensile.
Quando ho finito l'Università era allo sfascio, i professori andavano in pensione ma nessuno veniva assunto al loro posto, i ricercatori precari si ammassavano in lista d'attesa e stavano mesi e mesi senza stipendio Shocked
Insomma... le mie prospettive lavorative accademiche si erano sbriciolate mentre completavo il dottorato e quando ho provato a riciclarmi in azienda mi sono tristemente resa conto che per gli imprenditori io ero solamente un laureato in fisica troppo vecchio per essere considerato (il dottorato in Italia a livello aziendale non ha alcun valore).
Fortunatamente ho avuto la possibilità di aprire il mio B&B, ma attualmente l'unico valore che ha il mio dottorato sono 12 punti in terza fascia per le supplenze!
Ora però... la situazione è diversa. Non credo che i giovani laureati vengano subissati di proposte lavorative come avveniva 4 anni fa, anzi, le aziende si chiudono a riccio. Il pubblico impiego non è molto più aperto. Quindi al momento un dottorato o un assegno sono una prospettiva di stipendio a termine medio-lungo (3 anni di busta paga attualmente sono un sogno per molti ragazzi).
Perciò, mentre ai miei tempi il dottorato in Italia era un investimento rischioso, ora credo sia una zattera di salvezza nella speranza che in 3 anni passi la nottata economica italiana.
Occhio però che a livello aziendale non credo che la valutazione del dottorato cambi, quindi se lo si fa bisogna tenere presente che si aprono solo la carriera accademica ed i concorsi pubblici.
Inoltre ci vuole una bella passione perché la ricerca richiede molto impegno e molta dedizione
Ecco, spero di non averti demoralizzato! In bocca al lupo comunque per questa scelta importante!
avatar
June

Numero di messaggi : 2034
Età : 37
Data d'iscrizione : 02.08.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Eowyn il Lun Nov 07, 2011 2:37 pm

Grazie per i consigli ragazze... non è per niente facile questa scelta...
Sono giorni che non riesco a pensare ad altro, anche perchè, dato che l'assegno di ricerca sarebbe il proseguimento naturale della tesi che sto facendo, il mio relatore vuole che gli dica entro 2 settimane se sarei interessata o no! Shocked

June ha scritto:quando ho provato a riciclarmi in azienda mi sono tristemente resa conto che per gli imprenditori io ero solamente un laureato in fisica troppo vecchio per essere considerato (il dottorato in Italia a livello aziendale non ha alcun valore).
Questo l'ho sentito dire da molti... ho paura anch'io di diventare troppo vecchia per essere considerata...

Potrei cercare lavoro in qualche azienda, e utilizzare il dottorato come ancora di salvezza... ma l'assegno non mi darebbe il tempo di cercare lavoro altrove prima... anche se, quello dura solo un anno, quindi poi non sarei "vecchia" e potrei cercare lavoro fuori una volta finito quello... Per il dottorato avrei tempo di cercare lavoro prima, però poi, se non lo trovo e faccio il dottorato, sono ferma per 3 anni, ok che è uno stipendio sicuro, ma poi...?

Non lo so, mi sento come assorbita da una spirale di situazioni che non posso controllare, e non ho tempo di pensare seriamente alle cose... ho sempre preso la prima occasione in modo da non lasciarmela sfuggire, ma a volte penso "e se avessi aspettato avrei avuto occasioni migliori?"

Intanto vorrei chiedere a June e Emanuela (o anche ad altre che hanno fatto questa esperienza) se potreste spiegarmi un po' come funziona "nella pratica". Nel senso:
- come sarei considerata, studente, lavoratore, come..? (intendo per l'inps ecc)
- avrei un orario di lavoro fisso, dovrei essere in uni o potrei lavorare anche da casa? (questo per sapere se potrò stare a verona o se dovrò prendere un appartamento a trento)
- per ferie e malattie come funziona?
- ipotesi lontanisssssima ma pur sempre da considerare... se resto incinta? come funziona la maternità? (non che io voglia rimanerci eh! ma 3 anni son lunghi, non si sa mai...)
avatar
Eowyn

Numero di messaggi : 3283
Età : 29
Località : Trento
Data d'iscrizione : 05.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Emanuela il Lun Nov 07, 2011 2:55 pm

Eowyn perchè non ti fermi un attimo, provi a buttare giù su un foglio di carta tutti i pro e i contro delle possibili scelte in modo da avere le idee più chiare? Magari vebdendo scritte tutte le opzioni riuscirai a fare un pò d'ordine anche nella tua testa
Per rispondere alla tua domanda dipende dal contratto che ti fanno e dalle esigenze lavorative. La mia borsa di studio era pagata tramite co.co.co. quindi mi pagavano i contributi inps. Per ferie e malattie il contratto di collaborazione non le contempla, quindi bastava mettersi d'accordo ed avvertire verbalmente per le assenze. Per quanto riguarda l'assiduità della presenza dipende. Io personalmente ho svolto il lavoro interamente da casa e me lo sono gestita da sola. A meno che non ti propongano un contratto a tempo determinato gli orari sono flessibili, ma dipende molto dalle persone con cui lavori e dai tuoi superiori
Edit Se ti pagano i contributi inps avrai diritto alla maternità. Comunque non credo che esista un lavoro retribuito che permetta il non pagare l'inps.
avatar
Emanuela

Numero di messaggi : 2573
Età : 43
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da mononoke il Lun Nov 07, 2011 3:53 pm

Eowyn ma tu sai già che vincerai la borsa di dottorato ?
Cioè capisco che ti abbiano proposto il concorso, ma come fai a sapere che lo vincerai e che vincerai la borsa ?
Almeno .. da me c'erano tre posti con borsa e poi posti senza borsa, è cambiato?
Scusa se te lo chiedo eh, ma quando ho fatto il concorso io non sapevo come sarebbe andata, ci ho provato ed ho deciso a posteriori, e nel frattempo ovviamente ho iniziato un altro lavoro.
Tu da marzo a novembre, se decidi di provare il concorso da dottore .. hai tempo per cercare lavoro, dopodichè puoi decidere con più dati!

Per il lavoro fisso ... io ti parlo per il dottorato con borsa ... il lavoro fisso c'è: c'è la didattica (tot ore in aula, tot ore esercitazione) e ci sono le varie riunioni, milestone e corsi. Poi la tua ricerca personale te la gestisci come vuoi, ma è oltre ad una montagna di altre cose.
I non borsisti erano lasciati più in pace sulla didattica, ma i corsi ed il resto erano comunque obbligatori per tutti.
Per me era un lavoro a tempo semipieno, sicuramente incompatibile con altri lavori che non fossero molto limitati nel tempo (articoli come free lance o piccole esercitazioni sempre in ambito universitario) e con una residenza lontana.
Però magari non tutti i dottorati sono uguali, ma credo che un tot di corsi a frequenza obbligatoria li attivino più o meno dovunque, dovresti provare a chiedere.

La maternità ti spetta come in un'azienda pubblica: cinque mesi in totale. Questo in teoria, poi bisogna vedere come i professori si vivono il fatto che tu sospenda del tutto per un periodo del genere, e che tipo di mobbing mettono eventualmente in atto ... comunque la legge ti garantisce il diritto. E i mesi puoi distribuirteli: 2 prima e 3 dopo o 1 prima e 4 dopo, mi pare. Anche se io poi di fatto ho lavorato fino al giorno del parto, perchè era un lavoro del tutto compatibile.
avatar
mononoke

Numero di messaggi : 1466
Età : 38
Data d'iscrizione : 16.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Eowyn il Lun Nov 07, 2011 9:02 pm

No no, non sono per niente sicura che vincerò la borsa! tutte queste infatti sono solo speculazioni e magari vi sto stressando tanto per poi tentare e non vincere un bel nulla!
Però i posti sono 7-8 di solito, e normalmente le richieste non sono tante, dato che in ingegneria ambientale a trento i laureati sono 20-30 all'anno e mica tutti vogliono fare il dottorato... quindi le possibilità ci sono... (non ho mai sentito di nessuno che abbia fatto il dottorato senza borsa)
Non sono sicura neanche dell'assegno ovviamente! infatti è tutto un forse, tutto un se... quello che mi dà fastidio è che il mio relatore voglia sapere adesso se sono interessata! non capisco sinceramente perchè... mi ha detto di dirglielo in 2 settimane...
io invece dovrei fermarmi, prendere in mano la mia vita e pensare a cosa voglio davvero fare...
è che ho paura, a fermarmi troppo a pensare, di concludere che finora ho sbagliato tutto e che avrei voluto fare tutt'altro... vabbè, inutile rimuginare e rimpiangere le scelte già fatte! devo pensare al futuro e non farmi prendere dal panico!
Non credo di essere l'unica che, all'avvicinarsi della laurea, sente una paura tremenda e si sente lanciata nel vuoto... immagino sia un passaggio che fanno tutti... :) soprattutto coi tempi che corrono... vabbè, sto andando ot!

Grazie a tutte per le info! :) in effetti le cose che avete detto rispecchiano quello che percepisco vedendo i dottorandi della mia facoltà... Mi avete fatto un po' più di chiarezza anche con i vostri consigli... grazie! :)
avatar
Eowyn

Numero di messaggi : 3283
Età : 29
Località : Trento
Data d'iscrizione : 05.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da mononoke il Lun Nov 07, 2011 9:13 pm

Ah Eowyn sì penso sia normale che tu ti senta come in un salto nel buio I love you
Ti assicuro che il pensiero di aver sbagliato tutto l'ho fatto e rifatto ciclicamente mille volte nel corso degli ultimi anni e non smetto mai, credo dipenda anche dalle aspettative che si hanno su quanta gratificazione/importanza debba avere il lavoro.
Però se sai che il concorso ci sarà, ma non sai come andrà ... intanto cerca comunque altre strade, poi vedi al momento a seconda di quello che succede.
Certo che invece dover dare la risposta per l'assegno in due settimane ... è un altro paio di maniche ...

Da noi c'erano tre posti con borsa e tre posti senza (lavorare aggratis per tre anni .. mica poco ). E molte richieste. I posti senza borsa sono stati riempiti come niente fosse e c'era ancora la coda dietro, da persone che evidentemente ci tenevano veramente tantissimo a rimanere in ambito accademico. Per questo ti chiedevo
avatar
mononoke

Numero di messaggi : 1466
Età : 38
Data d'iscrizione : 16.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Eowyn il Lun Nov 07, 2011 9:25 pm

Mono, posso chiederti in cosa hai fatto il dottorato tu? per curiosità...
e poi ti è stato utile? hai trovato lavoro grazie a quello? se posso chiedere ovviamente... ;)
avatar
Eowyn

Numero di messaggi : 3283
Età : 29
Località : Trento
Data d'iscrizione : 05.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da mononoke il Lun Nov 07, 2011 9:37 pm

Eowyn, il mio è un caso particolare perchè ho lasciato università e città quando ho avuto il secondo bimbo.
Quindi no, non mi è servito, ma per scelta mia, non so come sarebbe andata se fossi rimasta lì.
Chiaramente essendo anche lontana da Milano, anche quando avrei avuto un po' più di tempo, per provare a ricominciare, non avevo nessun aggancio, nessuno che mi conosceva ... ho lasciato proprio perdere. (Anche perchè non è che di tempo ne avessi poi così tanto )
Io facevo Architettura degli Interni e Allestimento, ma per l'ambito di ricerca che avevo in mente io non c'era spazio, perchè ci si aspettava da noi un genere ben definito di "prodotto", e questo ha giocato nella mia scelta di lasciar perdere.
Però indubbiamente ho imparato tantissimo, questo sì, sia dal punto di vista metodologico, che culturale, e soprattutto la didattica è stata un'esperienza meravigliosa.
avatar
mononoke

Numero di messaggi : 1466
Età : 38
Data d'iscrizione : 16.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da gutsygibbon il Mar Nov 08, 2011 1:22 pm

il mio ragazzo sta per finire il primo anno di dottorato..credo volesse farlo da sempre e per ora si sta trovando bene.
figureresti come studentessa, per le malattie e ferie vedo che il mio ragazzo si accorda col suo prof e la cosa è molto flessibile, e così anche i suoi amici dottorandi.
lui dovrebbe lavorare almeno altri 5 anni, ad ogni modo lui e altri suoi amici sono molto convinti nel dire che un ingegnere con il dottorato in tasca dovrebbe trovare lavoro abbastanza facilmente.
l'avevano proposto anche a me ma ho rifiutato sia perchè 2 precari in famiglia non è il massimo e perchè ragionando ho capito che non sarebbe stata la carriera e il lavoro per me per vari aspetti. ho preferito non perdere tempo e laurearmi, fare esame di stato, e lavorare prima possibile.
se hai bisogno di info chiedimi pure
avatar
gutsygibbon

Numero di messaggi : 1331
Età : 31
Data d'iscrizione : 06.08.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da mononoke il Mar Nov 08, 2011 2:19 pm

gutsygibbon ha scritto:
figureresti come studentessa

mhh gutsy sei sicura? io avevo un contratto di assunzione da parte dell'università e pagavo l'inps
e ti spettano gli stessi diritti dei lavoratori dipendenti, poi è ovvio che non timbrando il cartellino per malattie e vacanze ci si accorda, ma per la maternità che è un'assenza molto più lunga, avere diritto all'assenza è molto diverso, da studente non ce l'hai
avatar
mononoke

Numero di messaggi : 1466
Età : 38
Data d'iscrizione : 16.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da gutsygibbon il Mar Nov 08, 2011 8:20 pm

eh..lui mi dice così..che è uno studente e che non è un contratto di lavoro ma una borsa di studio che lui ha vinto.
dice che ogni anno deve presentare una rewiew..e ce l'ha la settimana prossima infatti..e con questa presentazione lo ammettono all'anno successivo..è il professore che lo controlla e tiene conto di eventuali malattie/ferie/imprevisti vari.
mentre invece versa i contributi in versione ridotta
da lui funziona così. università di bologna

mi sono fatta ripetere il tutto per essere sicura
avatar
gutsygibbon

Numero di messaggi : 1331
Età : 31
Data d'iscrizione : 06.08.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Emanuela il Mar Nov 08, 2011 9:53 pm

Anche la mia borsa di studio era con l'università di Bologna...millenni fa ormai! Però alla fine dell'anno ricevevo il cud con le tasse pagate...ora non so com'è ma credo che se percepisca un reddito l'inps debba essere pagato
avatar
Emanuela

Numero di messaggi : 2573
Età : 43
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da mononoke il Mer Nov 09, 2011 2:14 pm

Boh, io ho iniziato nel 2006, può anche darsi che da allora ad oggi le cose siano cambiate .. quindi lui non si è iscritto alle liste previdenziali?
Mi pare stranissimo
Eowyn chiedi bene, perchè allora in quel caso davvero potresti non avere diritto alla maternità ed è un altro paio di maniche
avatar
mononoke

Numero di messaggi : 1466
Età : 38
Data d'iscrizione : 16.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Eowyn il Gio Nov 10, 2011 11:59 am

Ho trovato questo sul sito della provincia di Trento (ovviamente sul sito dell'uni come al solito non scrivono nulla.......)

Durante il periodo di congedo
di maternità la
dottoranda/dottoressa di
ricerca può richiedere alla
Gestione Separata dell’Inps
l’indennità di maternità, pari
all’80% del reddito
assoggettato ai contributi, a
condizione che abbia versato
all'Inps la contribuzione per
almeno tre mesi nei dodici
mesi precedenti il parto.
Dal 1 gennaio 2008, le
dottorande/dottoresse di
ricerca devono versare all’Inps
il contributo del 24,72%,
comprensivo dello 0,72%,
quota utilizzata per finanziare
la maternità, gli assegni per il
nucleo familiare e la malattia.


Quindi sembra che i contributi inps vengano versati... Ma dei 13600 euro all'anno lordi che sono scritti sul bando, bisogna quindi togliere il 24.72%?

Sul bando del dottorato di quest'anno c'è scritto invece:
Alla data di emanazione del presente bando, la normativa vigente stabilisce ex art. 2 comma 26 della Legge 335/95 e successive
modifiche e integrazioni, che la borsa di dottorato a decorrere dal 01/01/2010 è assoggettabile a contributo INPS, pari al 17% o 26,72%,
di cui 1/3 a carico del dottorando.


Non ci capisco nulla...
avatar
Eowyn

Numero di messaggi : 3283
Età : 29
Località : Trento
Data d'iscrizione : 05.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da gutsygibbon il Gio Nov 10, 2011 1:06 pm

si ma lui mi ha detto che i contributi vengono versati infatti.
sul cud non so perchè questo è il primo anno di dottorato e quindi sarà la prima volta.
iscritto alle liste previdenziali? proverò a chiederglielo, credo che sia andato all'inizio dell'anno all'inps quindi è possibile.
avatar
gutsygibbon

Numero di messaggi : 1331
Età : 31
Data d'iscrizione : 06.08.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Emanuela il Gio Nov 10, 2011 2:08 pm

Eowyn ha scritto:Quindi sembra che i contributi inps vengano versati... Ma dei 13600 euro all'anno lordi che sono scritti sul bando, bisogna quindi togliere il 24.72%?

Sul bando del dottorato di quest'anno c'è scritto invece:
Alla data di emanazione del presente bando, la normativa vigente stabilisce ex art. 2 comma 26 della Legge 335/95 e successive
modifiche e integrazioni, che la borsa di dottorato a decorrere dal 01/01/2010 è assoggettabile a contributo INPS, pari al 17% o 26,72%,
di cui 1/3 a carico del dottorando.


Non ci capisco nulla...
Allora, i contributi inps con la gestione separata del 24,72% si pagavano nel 2008. Dal 2010 è il 26,72%. Il contributo inps del 17% si paga solo se si versano i contributi alla gestione normale anche con un altro lavoro, e non è il tuo caso.
praticamente se il lordo è 13.600 € per avere il netto devi togliere 1/3 del 26,72%, più l'irpef e l'addizionale regionale e comunale
avatar
Emanuela

Numero di messaggi : 2573
Età : 43
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Eowyn il Sab Nov 12, 2011 8:35 am

Grazie Ema! Ora è chiaro!
avatar
Eowyn

Numero di messaggi : 3283
Età : 29
Località : Trento
Data d'iscrizione : 05.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Eowyn il Mer Feb 15, 2012 11:05 am

Oggi ho parlato con il mio relatore, ed è venuto fuori che da quest'anno (il mio solito chiulo.. -__- ) l'università di trento non dà assegni di ricerca a chi ha "solo" la laurea magistrale, ma bisogna avere già il dottorato... Però il prof ha detto che ha altri fondi e mi ha proposto un contratto co.co.co, indicativamente da aprile a settembre...
Ho accettato, così non dovrò diventare pazza per trovare qualcuno che subentri nel mio appartamento, e mentre studio per l'esame di stato avrò comunque un'entrata non indifferente (il prof mi ha detto come una borsa di dottorato, quindi circa sui 1000 euro)
Poi, da ottobre... chissà! Io spero intanto di mandare curriculum in giro e magari aver trovato qualcosa entro fine anno, ma se non sarà così ci penserò!
Devo dire che ho emozioni contrastanti: da un lato vorrei non sentire più parlare di università e ricerca per un bel po', dall'altro comunque dovrei studiare per l'esame di stato, quindi stare nell'ambiente fa anche bene... e poi mi sono stupita di una cosa: mi sarebbe dispiaciuto tantissimo tornare a casa dai miei! per quanto a volte mi senta sola qui e lontana dal mio ragazzo, ho una certa indipendenza, che nei prossimi mesi sarà anche economica, a cui mi sarebbe dispiaciuto rinunciare.

(Non so se ho scritto nel topic giusto, magari dovevo scrivere nel topic "Lavoro"?)
avatar
Eowyn

Numero di messaggi : 3283
Età : 29
Località : Trento
Data d'iscrizione : 05.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Eowyn il Mar Feb 21, 2012 11:00 am

Rettifico tutto quello che ho scritto nel precedente post...
Dopo aver parlato con una ragazza che è al terzo anno di dottorato, ho capito che l'università non è la mia strada... E che anche 6 mesi di contratto adesso mi sfinirebbero, non mi permetterebbero di fare l'esame di stato e di cercare altri lavori, mi farebbero solo star male... Ho capito questo perchè questa ragazza mi ha detto che lavorare con quel prof non è affatto una passeggiata, pretende moltissimo, tanto che li chiama per lavorare anche nei weekend e durante le feste... insomma, non avrei tempo per nient'altro! Senza contare che una ricerca di 6 mesi, con lo scopo di pubblicare un articolo (a parte che già dovrei scrivere l'articolo sulla mia tesi) è così breve che dovrei correre, penserei tutto il tempo a come risolvere i vari problemi e a cercare di capire perchè i codici non funzionano... ho paura di ricadere nel meccanismo ossessivo e ansioso che mi è successo con la tesi...
Ieri ho detto al prof che ci ho riflettuto meglio e penso di cercare un altro lavoro, perchè non ce la farei se no a fare l'esame di stato, che è per ora la mia priorità. C'è rimasto male, spero che non si sia offeso e che non mi metta i bastoni fra le ruote alla discussione della tesi...
Sono un po' giù, perchè un po' vedo questa cosa come un fallimento, un cambiare idea che di solito non fa parte di me... però d'altra parte credo che questa strada mi farebbe solo star male...
avatar
Eowyn

Numero di messaggi : 3283
Età : 29
Località : Trento
Data d'iscrizione : 05.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da gutsygibbon il Mar Feb 21, 2012 1:13 pm

beh Eowyn hai fatto bene...meglio aver cambiato ora che eri in tempo che andare avanti e trovarti intrappolata in un lavoro che ti faceva stare male..adesso è normale che ti senti così, mi sentirei così anche io, ma pensa anche che anche questi pensieri ti fanno stare male.
anche il mio ragazzo ha un prof molto impegnativo e gli capita di lavorare le notti, o di trovare mail la domenica mattina per lavori da consegnare il pomeriggio, difatti non riuscirei nemmeno io a lavorare così
avatar
gutsygibbon

Numero di messaggi : 1331
Età : 31
Data d'iscrizione : 06.08.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da sefora il Mar Feb 21, 2012 1:46 pm

Eowyn hai fatto bene, io mi sono mezza esaurita con lo stress della tesi, avrei voluto fare un dottorato di ricerca, ma non ce la facevo più. La salute psico-fisica sopra ogni cosa!
Dai, spero il prof non sia così puerile da esser vendicativo.
Un abbraccio! I love you
avatar
sefora

Numero di messaggi : 6807
Data d'iscrizione : 02.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dottorato / Assegni di ricerca

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum