Bagni derivativi

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Bagni derivativi

Messaggio Da cinciarello il Mer Set 07, 2011 10:41 am

care ragazze...
da poco più di una settimana mi sto dedicando con regolarità a questa pratica e devo dire che non mi sta lasciando indifferente.
Si tratta di delicate frizioni con acqua fredda/fresca da compiere nella zona inguinale/genitale per almeno 10 minuti al giorno stando a cavallo del bidè (senza che i glutei stiano a mollo nell'acqua) e compiendo con un asciugamanino o una spugna naturale dei movimenti di andata e ritorno dalle pieghe inguinali al perineo.
QUI potete leggere spiegazioni più approfondite...io posso dire che ne conoscevo l'esistenza per aver letto qualcosa proprio qui in passato, poi non so come il pensiero si è fatto insistente e ho deciso che dovevo provare...
stavo/sto attraversando un brutto momento e la manifestazione più evidente erano i disturbi del sonno...con sonno agitato, interruzioni e molta difficoltà ad addormentarmi...già dal primo bagno (fatto 2 volte, una nel pomeriggio e una prima di andare a letto) il sonno è migliorato...è stato bello profondo e mi sono addormentata senza difficoltà e ansia.
La sensazione più forte ed evidente è quella di grande rilassatezza...è come se la mente un po' si svuotasse...
ho anche notato che dalla mattina dopo ho avuto tutte temperature omogenee e mi chiedevo come sarebbe stato a cavallo dell'ovulazione nei confronti del rialzo termico (dato che si tratta di una pratica chiaramente volta ad abbassare la temperatura corporea)...il rialzo di stamattina è molto pulito e mi sembra più netto di quelli che ho avuto negli ultimi cicli (o comunque appare tale perchè le temperature che lo precedono sono più lineari)...
qualcuna di voi li conosce o li ha già provati?...vi intriga l'idea?...chiedo scusa se per le spiegazioni più approfondite ho messo un link, ma non sono ancora così pratica da poterne parlare approfonditamente in prima persona.
Proprio perchè ho appena cominciato e già mi rendo conto che qualcosa di molto interessante c'è ho aperto il topic per condividere le scoperte man mano...
avatar
cinciarello

Numero di messaggi : 6040
Età : 44
Data d'iscrizione : 10.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da Luthien il Mer Set 07, 2011 5:29 pm

a me interessano molto soprattutto per la stitichezza vorrei iniziare ma non trovo mai la voglia di passare 10 minuti sul bidet (si lo so sono immensamente pigra quando mi trovo a casa Suspect ). Però quando si passa l'asciugamano/spugna dal ventre verso i genitali non si deve raggiungere la zona anale giusto?altrimenti c'è il rischio di infezioni, no?
avatar
Luthien

Numero di messaggi : 7889
Età : 31
Località : Roma
Data d'iscrizione : 12.05.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da cinciarello il Mer Set 07, 2011 5:50 pm

basta raggiungere il perineo (lo so che sta lì...però intendo dire che non si và proprio a sfregare )...tra l'altro sui metodi di esecuzione ho notato che c'è stata una specie di evoluzione nel tempo...il primo testo della Guillain indicava di procedere solo dall'alto verso il basso partendo dall'alto della piega inguinale, scendendo lungo le grandi labbra e arrivando al perineo...immergi di nuovo e parti dall'altro lato. Invece nel suo ultimo libro consiglia di procedere dal perineo in su, tornare giù...proseguire fino ad immergere di nuovo la spugna/panno e risalire dall'altro lato...io sto facendo così adesso, ma i primi giorni facevo nell'altro modo perchè non avevo ancora trovato il libro e quindi procedevo con le istruzioni trovate in internet...comunque quell che conta aldilà dello sfregamento è il rinfrescare, quindi può anche bastare che nella zona anale ci arrivi comunque l'acqua (infatti ci arriva tranquillamente senza passarci per forza il panno)
Luth, sono 10 minuti...provaci una volta e secondo me ci prendi gusto!!! ...pensa per quante cretinate stiamo anche più di 10 minuti a trafficare...se vinci la pigrizia almeno dopo sai di che si tratta e anche se la pigrizia dovesse restare hai in motivo in più per vincerla!
avatar
cinciarello

Numero di messaggi : 6040
Età : 44
Data d'iscrizione : 10.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da LucyintheSky il Mer Set 07, 2011 8:45 pm

Io ho intenzione di iniziare presto, ma mi resta un dubbio: come/quanto spesso si lava il panno o la spugna?
Io avrei intenzione di usare una spugna naturale, come quelle che si usano per lavare i neonati. Ma dopo ogni uso come la lavo? Non vorrei diventasse presto una metropoli di batteri
avatar
LucyintheSky

Numero di messaggi : 7892
Età : 35
Data d'iscrizione : 29.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da Marti il Mer Set 07, 2011 9:05 pm

Mi pare una cosa molto interessante e anche piacevole da fare. Se provo vi faccio sapere
avatar
Marti

Numero di messaggi : 612
Età : 40
Data d'iscrizione : 31.01.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da cinciarello il Mer Set 07, 2011 10:26 pm

@Lucy: sul libro c'è scritto che il bidet deve essere lavato sempre prima e l'asciugamano dev'essere pulito ogni volta...anch'io volevo prendere una spugna naturale proprio per questo scopo e credo che dopo sia sufficiente lavarla bene col sapone e lasciarla asciugare.
Per il momento sto usando degli asciugamanini piccolini che vendono all'ikea bimbi...sono piccoli e quadrati e ognuno ha una cappiola di un colore diverso per appenderli...li avevo già, ma c'è da dire che sono perfetti perchè ogni volta che ho finito lo lavo al volo col sapone di masiglia e comunque per la volta dopo ne uso uno pulito...mi pare fosse una confezione da 10 pezzi e costano poco poco...
avatar
cinciarello

Numero di messaggi : 6040
Età : 44
Data d'iscrizione : 10.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da Emanuela il Gio Set 08, 2011 6:00 am

Mi sembra molto interessante, ho intenzione di provarci anche io. La soluzione degli asciugamanini mi sembra ottima
avatar
Emanuela

Numero di messaggi : 2573
Età : 43
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da LucyintheSky il Gio Set 08, 2011 7:00 am

Io adoro la consistenza della spugna naturale, quindi penso che userò quella e la laverò con acqua, sapone e 1 goccia di tea tree oil.
Stasera prima "seduta"!
avatar
LucyintheSky

Numero di messaggi : 7892
Età : 35
Data d'iscrizione : 29.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da Miwako il Gio Set 08, 2011 9:00 am

Emanuela ha scritto: La soluzione degli asciugamanini mi sembra ottima

All'ikea li hanno, vengono usati per i bimbi, le LAVETTE

Io non ho mai fatto questi bagni però dall'ultimo episodio di candida sto qualche minuto con il getto dell'acqua fredda sul pube... e andare a letto con la patata fresca è una bellissima sensazione. Senza contare il fatto che perdo la cognizione del tempo quando sto sul bidet e quando mi lavo i denti...
avatar
Miwako

Numero di messaggi : 3094
Età : 35
Località : Milano
Data d'iscrizione : 30.01.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da cinciarello il Gio Set 08, 2011 9:15 am

Miwa, se pensi di poterti ritagliare 10 minuti al giorno, ti consiglio davvero di provarli...è una sensazione davvero piacevole e dopo qualche minuto si sente proprio che il fresco non è solo locale...ma un benessere diffuso e, tra l'altro, tra le varie patologie indicate come trattabili, c'è anche la candida...proprio perchè la costanza avvia un vero e proprio processo di depurazione!
A quanto pare, rinfrescare quella zona del corpo dà l'avvio ad una fluidificazione dei grassi che scorrono nel corpo (sistema linfatico?) rendendo più assimilabile ciò che và assimilato e più facile da eliminare ciò che deve essere scartato...
non fà un plissè...
dai dai...provate e postate! bounce
avatar
cinciarello

Numero di messaggi : 6040
Età : 44
Data d'iscrizione : 10.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da Valeria il Gio Set 08, 2011 9:35 am

Cincia sai che quello che mi frenava era che non sapevo cosa usare di comodo per poterlo lavare ogni volta? E sì che l'IKEA la conosco a memoria... adesso mi manca un mobile decente per il bagno, perché ne ho uno minuscolo e le lavette vorrei conservarle in un posto riparato, ma entro un paio di settimane lo compro e comincio! Anche io come Miwa perdo sempre la cognizione del tempo, l'acqua fresca è così piacevole...
avatar
Valeria

Numero di messaggi : 9375
Età : 30
Data d'iscrizione : 01.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da Sweety il Gio Set 08, 2011 1:39 pm

Sono entusiasta anche io di questa cosa, ho coinvolto anche il mio boy, ieri gli ho letto tutta la pagina del link postato da Cincia e mi ha subito detto:" E' da provare!!!"
Ora mi organizzo e proverò anche io!
avatar
Sweety

Numero di messaggi : 178
Data d'iscrizione : 20.06.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da cinciarello il Ven Set 09, 2011 11:09 pm

eccomi qua per un aggiornamento...mi sto evolvendo e finalmente oggi mi è arrivato questo...avevo un coupon sconto su questo sito e così mi sono decisa anche perchè temo di impigrirmi con l'arrivo del freddo (a casa mia il freddo arriva con un buon mese di anticipo...) e non voglio assolutamente scendere con le applicazioni! mi trovo troppo bene ed è già diventato un rito irrinunciabile prima di dormire e durante il giorno trovo sempre il tempo per farne un altro (a volte ne sento proprio necessità perchè ormai conosco benissimo il sollievo che si prova)
questo cuscinetto l'ho provato oggi, l'ho inserito nella sua custodia di cotone elasticizzato e poi l'ho indossato tra 2 slip...poi mi sono messa a sfaccendare per casa e devo dire che questo aspetto non è da trascurare...l'unico neo è che le applicazioni col cuscinetto devono/dovrebbero durare di più per cui è consigliato averne più d'uno per cambiarli subito appena si scaldano...io ho sentito fresco per più di mezz'ora e dato che con l'acqua faccio sempre 10 minuti mi è sembrato un aumento di tempo sufficiente...ne esistono di più economici e magari col tempo deciderò se integrare...
per ora è tassativamente con l'acqua quello prima di dormire...durante il giorno può essere comodo il cuscinetto...
e voi?...nessun'altra ha provato?
avatar
cinciarello

Numero di messaggi : 6040
Età : 44
Data d'iscrizione : 10.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da Persephone il Sab Set 10, 2011 2:28 pm

Io ho provato per qualche giorno poi per vari motivi ho sospeso, ma la sensazione di rilassatezza mi era molto piaciuta e credo che riprenderò. Tra l'altro appena posso mi prendo il libro della Guillain. E vi saprò dire i benefici che io ho riscontrato.
avatar
Persephone

Numero di messaggi : 1685
Età : 30
Data d'iscrizione : 18.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da ArdathLilith il Dom Set 11, 2011 12:11 pm

Cara Cincia, che bello questo topic. Mi hai fatto scoprire che, inconsapevolmente, ho fatto quasi-bagni derivativi per un mese.
Dopo l'intervento alla vulva, mi dovevo medicare e lavare spesso e, provando e riprovando, il modo migliore, più piacevole e meno doloroso che ho trovato è stato stare a lungo sul bidet e, lentamente, indirizzare con la mano il getto di acqua fredda sulle grandi labbra, per poi massaggiare (sempre con le mani) per un po' di tempo. In questo modo, oltre a lavarmi, mi sembrava di "rilassare" dei muscoli estremamente tesi, là sotto!
Ovviamente la cosa mi ha dato estremamente piacere perché 1) riuscivo a lavarmi senza dolore, 2) faceva un caldo porco, 3) mi rimaneva un senso di benessere dopo la pratica che ha trasformato l'angoscia della medicazione nel piacere di un piccolo rito ripetuto tante volte al giorno (almeno 3-4).
Per cui... Ora che sono quasi guarita, proverò seguendo le istruzioni vere e proprie e sicuramente troverò almeno 10 minuti da dedicare alla cosa! Perché, senza saperlo, ho già sperimentato e scoperto che funziona!
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2704
Età : 36
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da cinciarello il Dom Set 11, 2011 12:23 pm

fantastico!!!! ...infatti credo che, anche se i benefici sono per tutto l'organismo e le applicazioni vengono fatte per risolvere i più svariati problemi in ogni punto dell'organismo, chi ha problemi concentrati nella zona intima ha un riscontro maggiore ed immediato!
leggendo la dinamica delle applicazioni che hai fatto finora, l'unica nota discordante è l'utilizzo della mano anzichè del panno/spugna...per le tue particolari condizioni ti consiglierei di utilizzare una spugna naturale bella morbida e di lavarla bene con cura prima di ogni nuovo utilizzo...l'asciugamanino potrebbe un po' raspare...altrimenti avevo pensato a quei teli in microfibra che hanno da decathlon...mi pare costino sotto i 10 euro e tagliandone uno ne vengono fuori abbastanza per averne sempre pulite a disposizione! io comunque con le lavette ikea mi trovo benissimo e le straconsiglio!
avatar
cinciarello

Numero di messaggi : 6040
Età : 44
Data d'iscrizione : 10.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da Valeria il Dom Set 11, 2011 12:59 pm

Cincia anche io avevo pensato ai teli Decathlon, ora costano credo 8 o 9 euro e sono lunghi 1 metro e 30, hai voglia a farne salviettine!! E rispetto alle lavette IKEA sono più morbidi e anche igienici perché si asciugano in fretta... credo proprio che userò quelli
avatar
Valeria

Numero di messaggi : 9375
Età : 30
Data d'iscrizione : 01.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da cinciarello il Dom Set 11, 2011 1:01 pm

io ne ho uno che non uso mai perchè comunque in palestra (quando ci vado) non mi lavo mai perchè mi fà schifo e mi lavo sempre a casa! se lo taglio forse è la volta buona che ho uno scopo per usarlo...
avatar
cinciarello

Numero di messaggi : 6040
Età : 44
Data d'iscrizione : 10.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da Valeria il Dom Set 11, 2011 1:07 pm

Però occhio a tagliarli, fagli un micro-orletto come sugli altri lati perché un pochino sfilaccia: ne ho tagliato uno piccolo in due giorni fa perché lo uso per portarmi in borsa merende o frutta (così non spreco tonnellate di tovagliolini di carta) e il bordo ora è un po' disordinato. Per metterci la torta fa niente, ma magari per passarselo là sotto e ripucciarlo nell'acqua potrebbe lasciare dei pelucchi fastidiosi.
avatar
Valeria

Numero di messaggi : 9375
Età : 30
Data d'iscrizione : 01.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da cinciarello il Dom Set 11, 2011 1:12 pm

uff...credevo fosse col taglio vivo (tipo il pile...) e allora dovrò fargli l'orlo a catenella tutto intorno...vabbè che mi rilassa, ma ci divento vecchia a farlo su tutti i pezzettini!!!!
avatar
cinciarello

Numero di messaggi : 6040
Età : 44
Data d'iscrizione : 10.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da Valeria il Dom Set 11, 2011 1:20 pm

Assomiglia al pile perché i fili non restano a penzolare come il tessuto normale, ma si "arruffano" e gonfiano, però non è esattamente come me lo aspettavo.
Serve la macchina da cucire per fare quell'orlo lì? Perché magari faccio domande cretine, ma se significa che si fa con l'uncinetto posso farlo anche io senza ricorrere alla macchina di mammà (e senza sorbirmi i suoi insulti sul perché li ho tagliati e cosa ci devo fare e cosa li compro a fare se poi li distruggo...)
avatar
Valeria

Numero di messaggi : 9375
Età : 30
Data d'iscrizione : 01.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da cinciarello il Dom Set 11, 2011 1:41 pm

si fà a mano ed è un po' difficile da spiegare, però invece di entrare/uscire/avanzare girando tutto intorno devi sempre ripassare con l'ago dentro il punto precedente e poi andare avanti...lo puoi vedere fatto con un filo bello grosso su molti plaid di pile proprio come orlo decorativo...
il fatto dei pelucchi nell'acqua è vero ed'è fastidioso1 i primi gg avevo tagliato un asciugamano che non uso più e non avevo voglia di fare l'orlo...e infatti è inutilizzabile
avatar
cinciarello

Numero di messaggi : 6040
Età : 44
Data d'iscrizione : 10.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da LucyintheSky il Dom Set 11, 2011 8:48 pm

Io li sto facendo con la spugna naturale e mi trovo benissimo!
A fine uso la lavo con acqua calda, sapone e due gocce di tea tree oil.
Sulla tecnica ho fatto un mix delle 2 suggerite: scendo centrale e risalgo dall'inguine, alternando i lati. Sulla vulva non mi è mai piaciuto andare "contro mano"
Invece, mi chiedevo, l'acqua va cambiata o si tiene la stessa per dieci minuti? Perché ho notato che dopo un po' non è più bella fresca...
avatar
LucyintheSky

Numero di messaggi : 7892
Età : 35
Data d'iscrizione : 29.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da ArdathLilith il Dom Set 11, 2011 8:57 pm

Io nella mia versione inconsapevole e "tarocca", lasciavo scorrere l'acqua e, con la mano, la indirizzavo verso le grandi labbra, e poi massaggiavo, e così ancora e ancora. Praticamente, ricambio continuo. Non come sia il metodo giusto, però l'idea di lavarmi con l'acqua che ristagna nel bidet (anche se da poco) non mi piace tantissimo :(
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2704
Età : 36
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da ArdathLilith il Dom Set 11, 2011 9:05 pm

PS: l'unica cosa che mi lascia perplessa è che il sito che ci hai linkato, Cincia, è di un tizio che parla di bagni derivativi e... SCIE CHIMICHE, che sono ormai da tempo state sbugiardate come una bufala pazzesca...

Senza nulla togliere ai bagni derivativi, mi piacerebbe parlare (nel topic giusto) di questo problema, ossia del fatto che spesso gente che adotta alcuni rimedi naturali poi è in realtà pazza invasata e, con comportamenti o interessi un po' deviati, squalifica tutto (tipo: SO che le scie chimiche sono una bufala, tu sostieni sia scia chimiche che bagni derivativi, ALLORA anche i bagni derivativi sono una bufala)...

RIPETO! Parla una che NON sapeva dei bagni derivativi ma all'incirca li faceva (e li fa) e ne trae beneficio, quindi non voglio squalificare il metodo ^_^
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2704
Età : 36
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bagni derivativi

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum