Gli aiuti delle neo-mamme

Andare in basso

Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da Panicqueen il Dom Mag 15, 2011 11:35 pm

Sia per chi ha già figli o ci sta ancora pensando: su quanto supporto sociale potete contare intorno a voi? Chi vi dà o darebbe una mano nell'accudimento dei piccoli? Genitori, fratelli/sorelli, amici?
Quanto ritenete sia importante per il benessere di mamma, bambino e della neo-famiglia?


Ultima modifica di Panicqueen il Lun Set 08, 2014 3:44 pm, modificato 1 volta

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator e Life Coach dei Cicli di Vita
Metodo Ladyfertility® per la contraccezione naturale sicura, ricerca di gravidanza, conoscenza della fertilità e...molto altro ancora!

Novità! Entra nel GRUPPO Facebook di Ladyfertility per informazioni, curiosità e domande!
Clicca Mi piace sulla PAGINA Facebook per restare sempre aggiornata!

avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31686
Età : 34
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da mononoke il Lun Mag 16, 2011 9:27 am

Pq ma ti riferisci proprio ai primi mesi post partum o anche oltre?
Perchè io i primi mesi ero sola, a parte gli incontri con le mamme della Leche League ed amiche, ma comunque non aiuti pratici, anche se incontrarmi con altre madri e bambini nella solitudine di Milano per me è stato molto bello ed utile ed ha creato relazioni importanti sopravvissute alla distanza.
Adesso la rete dei genitori di amichetti funziona un po' di più, ma perchè i bimbi hanno un'età in cui è possibile aiutarsi ... un neonato non avrei potuto certo lasciarlo ad una mamma con un altro neonato . Il mio problema resta il fatto che ne ho due e sono più difficili da piazzare in contemporanea ...
Inoltre posso contare saltuariamente sui i miei genitori ed ancora più saltuariamente su mia sorella.
Per il benessere della neo-famiglia .... mah, sicuramente a me avrebbe fatto immenso piacere aiuto pratico e la cura della mia persona (cucinare, pulire, la spesa, chiacchiere tranquille invece dell'isolamento tipico della grande città). Però la cura del neonato non l'avrei delegata a nessuno in ogni caso e credo faccia parte di un buon rapporto neonato-madre il poter stare sempre insieme mentre la madre viene accudita. Diverso invece con bambini più grandicelli.
Inoltre credo che il benessere derivante dall'essere aiutati venga meno se in cambio si devono sopportare osservazioni giudicanti e pregiudiziali, tese a sminuire le scelte materne e la simbiosi col figlio, ed a voler imporre il proprio modello di accudimento, cosa che spesso accade, purtroppo ... in quel caso mi pare non si tratti più tanto di 'supporto' sociale
avatar
mononoke

Numero di messaggi : 1468
Età : 38
Data d'iscrizione : 16.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da Panicqueen il Lun Mag 16, 2011 1:15 pm

mononoke ha scritto:Pq ma ti riferisci proprio ai primi mesi post partum o anche oltre?
In generale, "accudimento di bambini piccoli" specialmente nei primi mesi, che possono essere più difficili

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator e Life Coach dei Cicli di Vita
Metodo Ladyfertility® per la contraccezione naturale sicura, ricerca di gravidanza, conoscenza della fertilità e...molto altro ancora!

Novità! Entra nel GRUPPO Facebook di Ladyfertility per informazioni, curiosità e domande!
Clicca Mi piace sulla PAGINA Facebook per restare sempre aggiornata!

avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31686
Età : 34
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da Elisina il Gio Mag 19, 2011 7:47 am

Io mi sono trasferita dove vivo adesso pochi giorni dopo aver partorito mio figlio, e quindi qui ho soltanto i parenti di mio marito.
L'unica persona su cui posso contare adesso e su cui ho potuto contare i primi mesi dopo la nascita di Diego è mia suocera, che però è giovane (50 anni) e quindi lavora ancora, seppur part time.
I primi tempi ero ossessionata dal non voler ricevere aiuto, temevo le ingerenze e i consigli non richiesti, e quindi ho fatto un po' la super donna; ma dato che mio figlio non era propriamente un dormiglione, sono schiantata dopo poco ed ho quindi imparato a chiedere..
C'è da dire che mia suocera si è sempre offerta di tenermi il bimbo ma avendo lei una personale allergia per le faccende domestiche (è donna di mondo! drunken ) non mi ha mai aiutato con la casa o con la cucina, per questo è stato molto più utile mio marito!
Quello dicui ho maggiormente sentito la mancanza, comunque, ripensandoci, è una rete affettivamente significativa, ossia quella che avrei avuto a casa mia composta da sorelle, amiche, posti "familiari". Per questo anche col bimbo piccolissimo prendevo e partivo, per fortuna che lui ha sempre dormito in macchina!
Credo che se non ci fosse stato il web, con le comunità virtuali (sono in un forum di mamme, spin off di alf) e con FB e simili che permettono di avere "presenti" anche gli assenti, avrei davvero sofferto moltissimo, soprattutto l'assenza di mia mamma, che non è certo una novità nella mia vita (non ci vivo da quando ho 12 anni) ma nel post partum è tornata a far male prepotentemente.
avatar
Elisina

Numero di messaggi : 8703
Età : 40
Data d'iscrizione : 22.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da Camilla il Gio Mag 19, 2011 10:21 am

Anch'io ho vissuto e sto vivendo l'isolamento totale di Milano, lontano dalle famiglie e senza nessuno su cui poter contare. Non è facile sapere che puoi contare solo su te stessa, con un neonato 24 h al giorno e senza il minimo aiuto nemmeno quando ti ammali o sei stanca morta..... ma si sopravvive e spero tanto che la fase più dura sia superata
avatar
Camilla

Numero di messaggi : 591
Età : 41
Data d'iscrizione : 21.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da LucyintheSky il Gio Mag 19, 2011 10:38 am

Io so già che potrò e vorrò contare su mia madre, la quale non spera altro che in un nipotino per mollare tutti gli impicci che si procura giornalmente!
E probabilmente conterei anche sui suoceri, sperando che non mi ingozzino troppo i marmocchi di dolciumi

Altro discorso sono le amiche, con cui piacerebbe molto istaurare un mutuo aiuto. Ma credo che dipenderà molto dalla differenza di età che avranno gli eventuali futuri figli e dalla loro gestibilità e sintonia...

Poi mi piacerebbe molto che ci fossero altre forme di aiuto, indipendenti dal sostegno dei familiari.
Ad esempio mi piacerebbe un giorno, magari tramite il gruppo d'acquisto di cui sono socia, favorire lo scambio di passeggini, pannolini lavabili, vestiti, etc. tra mamme che vogliono allevare "a costo zero".
Trovo che sia una scelta vincente anche aldilà dell'aspetto economico ed ecologico. Lo scambio di oggetti comporta l'incontro tra mamme, il dialogo e lo scambio di consigli, da come utilizzare l'oggetto che si presta al come affrontare una malattia o impiegare il tempo libero in maniera creativa
avatar
LucyintheSky

Numero di messaggi : 7892
Età : 36
Data d'iscrizione : 29.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da greenhope il Gio Mag 19, 2011 11:27 am

Io sono fortunata: ho mia sorella di sopra e mia mamma nell'appartamento a fianco.
Mia mamma lavora ma comunque c'è se mi serve una mezz'oretta per fare qualcosa e con mia sorella portiamo i bimbi a fare le passeggiate e ci scambiamo consigli. Ora lavora anche lei ma part-time e il suo bimbo va da sua suocera perché io non me la sento di tenere due bambini così piccoli per tre ore, però ieri sua suocera ha avuto un'emergenza e allora è venuta mia nonna (che ha 80 anni passati e abita qui vicino) a darmi una mano, più che altro controllare Enea nel girello mentre io allattavo Gioia.

Le faccende domestiche non mi fanno impazzire. Cerco di tenere pulito ovviamente ma non aspiro ad avere la casa splendente e tirata a lucido. Se la bimba dorme o sta buona faccio qualcosa altrimenti pace.

Il sonno non mi manca perché Gioia è buona. Fa l'ultimo pasto alle 11 poi se va bene a mezzanotte dorme altrimenti l'una, l'una e mezza però poi fino alle sei o alle sette non si sveglia. Quando chiama l'allatto e poi dormiamo ancora fino a otto e mezza-nove.
Quella volta che ho fatto tre notti in bianco di fila e il sabato mattina avevo la testa che mi scoppiava l'ho sbolognata a mia sorella e mio cognato che l'han portata a passeggio con loro.

Per il supporto morale i primi giorni è stata fondamentale mia cugina. Mi avevano mandato in crisi con l'allattamento e l'ho chiamata, lei ha una bimba che ha un mese e mezzo più di Gioia e l'allattava con successo così l'ho fatta venire per avere dei consigli. É stata bravissima, mi ha fatto coraggio, mi ha detto di fregarmene di quello che mi avevano detto e mi ha fatto stare veramente bene. Infatti ora l'allattamento va alla grande!
avatar
greenhope

Numero di messaggi : 2193
Età : 39
Data d'iscrizione : 01.05.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da luisav il Lun Set 08, 2014 9:03 pm

Pq, mi hai fatto riflettere con questo topic…che dire? Prima di avere figli si fanno tante tante congetture e si prendono decisioni, poi quando ti ritrovi a viverle le cose cambiano.
Io devo ammettere di essere fortunata. Vivo accanto a mia suocera, e nonostante ci siano taaaaante cose che non mi vanno giù o che ho dovuto sentire (la famosa del latte scremato è sua!), oggi con 2 figli posso dire che non ce la farei forse senza di lei. Mia mamma abita più lontano e mi capita di chiederle di venire ad aiutarmi, ma spesso non può e quindi mi arrangio. Certo delego cose che può fare lei, tipo il pranzo, ma preferisco lasciarle i piccoli e andare a fare la spesa, ad esempio, piuttosto che farla fare a lei.
Poi ora che ho ripreso il lavoro, non potrò farne a meno per andare a prendere i piccoli al nido.
Posso pure dire che tra il primo post-partum e il secondo c'è stato un abisso. Nel primo spesso ho chiesto aiuto a mia mamma anche di notte, non volevo rimanere sola con lei, ero impacciata e spesso ho chiesto aiuto. Con il secondo ho sbattuto tutti fuori e me la sono cavata da sola subito (ed è andata alla grandissima, nel senso che ce l'ho fatta, ma i pianti e la fatica si sono sprecati).
Diciamo che gli aiuti si apprezzano quando sono un po' più "autonomi".
Ora ho anche un bel giro di mamme con bimbi (dopo aver conosciuto delle ostetriche carinissime in zona) e organizziamo merende per condividere esperienze e cose simili. Do una mano personalmente nell'organizzazione e le aiuto con il gruppo whatsapp delle mamme in allattamento.
Proprio da questo gruppo mi accorgo di quanto le neo-mamme siano sole tante volte ed è verissimo che i consigli della mamma/nonna/sorella difficilmente si ascoltano, e si accettano con più facilità i consigli di altre mamme che ci sono passate.
avatar
luisav

Numero di messaggi : 2639
Età : 37
Località : Fiumicino
Data d'iscrizione : 17.12.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da Jillian il Ven Ott 17, 2014 10:32 am

nike ha scritto: La cosa più utile è stata questa cosa di coordinarsi per il dopo parto, ed ognuna le porta qualcosa di cucinato per i canonici 40 giorni. Alternandoci ci si va meno di una volta alla settimana, ma per lei è un bel supporto, anche rispetto alla tipica solitudine di questa fase.

Riprendo qui il discorso aperto da Nike nel topic sul baby shower.
L'idea è veramente ottima!
Io purtroppo per la mia migliore amica non potrò adoperarmi dal punto di vista concreto e pratico perchè ormai abito troppo lontana. Le ho offerto solo tutto il mio sostegno emotivo, più di questo purtroppo non posso fare.
Invece c'è una ragazza qui nella mia nuova città che partorirà in primavera e ha già espresso il desiderio di essere un po' aiutata da me e altre due ragazze. In pratica sono tutte e 3 morose dei colleghi del mio moroso e tutte ci siamo trovate a trasferirci qui per amore, per cui non conosciamo praticamente nessuno qui in zona e si potrebbe creare (e si sta già creando) un legame. anche perchè qui non abbiamo famiglia, amici storici, o familiarità con luoghi.
Io non ho idea di come si curi un bambino, però mi piacerebbe davvero aiutarla in questa fase (così faccio anche esperienza ). Quindi potrei cominciare con i pasti e magari con il portarle a passeggio il cane, potrebbe essere un'idea?

Parlandone con il mio moroso, lui si è dichiarato invece più favorevole, anche ipotizzando una nostra futura genitorialità, che la mamma torni a casa dai propri familiari per il periodo del parto e del primo post-partum, in modo da avere intorno famiglia e amici da cui ricevere supporto. Da una parte capisco la sua preoccupazione, perchè lui sta fuori casa 10 ore al giorno per lavoro e io qui non ho nessuno (tranne queste 3 ragazze, ma metti che poi una lavora, una si trasferisce ecc...). Dall'altra la trovo "a pelle" una soluzione piuttosto in contrasto con la mia idea di famiglia e credo che nelle prime settimane dopo il parto la presenza del padre sia fondamentale. Mia madre lavora e quindi potrebbe magari venire su un paio di settimane, ma forse io non la vorrei più a lungo.
Quindi vi chiedo: in caso di gravidanza fisiologica e parto fisiologico (quindi quando tuttoè andato bene), la neo mamma ha bisogno di un aiuto materiale constante o ce la si può fare anche da sole? per quanto ovviamente molto più difficile ecc...ma vi ho spiegato a grandi linee la situazione concreta.

Scusate se queste domande vi sembrano alquanto premature, ma dato che sto vedendo come la mia nuova amica sia combattuta su quello che potrebbe essere la sua organizzazione domestica nel post partum (è indecisa se farlo qui o dalla sua famiglia, ma vorrebbe dire vedere il compagno solo nel fine settimana), mi viene da pensare che io sarei esattamente nella sua stessa situazione.
avatar
Jillian

Numero di messaggi : 4760
Età : 32
Data d'iscrizione : 26.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da nike il Ven Ott 17, 2014 10:52 am

Jillian, io credo che sia assolutamente soggettivo! Conosco donne che non tornerebbero manco morte dalla famiglia in un momento così delicato, io personalmente non avrei tollerato di stare senza il padre di mio figlio appena nato. Conosco chi ha scelto di isolarsi completamente, per stare solo loro tre... in questo c'è una componente emotiva che puoi valutare solo tu.
Rispetto invece agli aiuti pratici per quello che sto vedendo proprio in questo momento questo fatto di portare cibi pronti per più di un mese sta dando davvero un grosso aiuto organizzativo senza costringere nessuno ad entrare più del dovuto in un nuovo equilibrio. Certo su questo ti devo dire, anche rispetto alla tua amica, organizzatevi per bene prima! Io sapevo già prima del parto chi erano le donne coinvolte, e appena ho saputo il giorno di uscita dall'ospedale ho preparato uno schema con tutti i giorni coperti. In questo modo lei è uscita dall'ospedale ed aveva già la cena pronta! D'altro canto, sul fatto di potercela fare da sola, ti dico assolutamente si! E' faticoso, impegnativo, ma assolutamente fattibile!
avatar
nike

Numero di messaggi : 5593
Età : 45
Località : Toscana
Data d'iscrizione : 11.06.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da Jillian il Ven Ott 17, 2014 12:46 pm

Grazie Nike, mi rincuora molto quello che dici! Anche per me stare lontano dal padre di mio figlio per tornare a farmi accudire dai miei genitori sarebbe una forzatura, e spero che non ce ne debba essere bisogno. D'altra parte, se continueremo a vivere lontano dalle nostre famiglia per esigenze legate al suo lavoro, dovremmo comunque prima o poi imparare a sbrigarcela da soli.
Grazie anche per i consigli pratici...quando arriveremo più vicine alla data del parto ne parlerò con le altre!
Ma cosa si mangia la sera dopo il parto? Io mi immagino di avere la forza di mangiare solo latte e biscotti
avatar
Jillian

Numero di messaggi : 4760
Età : 32
Data d'iscrizione : 26.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da Valeria il Ven Ott 17, 2014 12:54 pm

Se è vero che il parto è come una maratona, io andrei più sulle lasagne
avatar
Valeria

Numero di messaggi : 9404
Età : 31
Data d'iscrizione : 01.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da goldie il Ven Ott 17, 2014 1:25 pm

Jillian ha scritto:Ma cosa si mangia la sera dopo il parto? Io mi immagino di avere la forza di mangiare solo latte e biscotti

tutte le mie amiche panino col crudo o col salame! pig pig pig

fine ot.
avatar
goldie

Numero di messaggi : 1275
Età : 36
Data d'iscrizione : 08.02.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da fatina il Ven Ott 17, 2014 2:21 pm

io la sera dopo il parto ho mangiato in ospedale, non ricordo neanche cosa... subito dopo il parto invece mi sarei mangiata un elefante intero, erano le 2 di notte ed ero digiuna da quasi 24 ore! e invece in ospedale mi hanno dato giusto te e biscotti perché non avevano altro
anche io ero qua da sola senza la famiglia e molte delle amiche di mia mamma le avevano detto "tanto tornerà qua a partorire e si fermerà qualche settimana" a me sinceramente l'idea di stare lontana da mio marito in quei momenti non mi ha neanche sfiorata: mia mamma è venuta qui un paio di giorni quando samu aveva 10 giorni, per il resto ci siamo arrangiati, come neanche io me lo ricordo. Quello che ricordo bene è che la prima sera a casa, essendo domenica, abbiamo mangiato la pizza come da tradizione. Fatta da mio marito ovviamente I love you è un momento che ricordo con una gran tenerezza :-)
avatar
fatina

Numero di messaggi : 1481
Età : 36
Data d'iscrizione : 09.08.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da luisav il Ven Ott 17, 2014 4:51 pm

Mangiare mangiare mangiare, ottima idea.
Io ho provato l'esperienza di aiuti in casa i primi 10 giorni, e lo volevo. Poi ci ho ripensato. Al secondo figlio meglio soli.
Però in casa l'aiuto è servito, perché lavavano, cucinavano, ripulivano. Quella è davvero una mano santa.
avatar
luisav

Numero di messaggi : 2639
Età : 37
Località : Fiumicino
Data d'iscrizione : 17.12.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da Zara il Ven Ott 17, 2014 9:32 pm

Anche io mi unisco alle puerpere che come primo pasto si sono fatte fare un panino al salame! L'avevo comprato apposta e accuratamente scelto per l'occasione

Io dopo il parto ho passato la prima settimana in cui pensavo mi fosse venuto addosso un tir. Emotivamente stavo benissimo e poi lo son sempre stata, ma fisicamente ero molto provata. Ho ringraziato che mio marito fosse a casa disoccupato. Se ripenso a quei giorni l'unica cosa che mi ricordo è un allattamento infinito, non facevo che allattare e allattare e ancora allattare. Che dolore Neutral Mi alzavo giusto per fare pipì e mangiare. Non mi sono mai dovuta occupare dei pasti, perchè ci pensava mio marito (avevamo anche una scorta di lasagne surgelate home made) e poi mia suocera è passata per le prime due settimane tutti i giorni. Veniva un'oretta e si occupava della casa, di pulire il bagno, stendere o ritirare il bucato asciutto, mi ha lavato i pavimenti. Una persona d'oro, davvero, un dono dal cielo! Mio marito faceva molto, ma anche lui era bello scombussolato dalla novità, non è che fosse molto lucido in quei giorni

Data la mia esperienza io consiglierei, se non si ha nessuno, magari una signora che venga a fare i lavori, così da potersi concentrare sull'incontro con il proprio bimbo.
E Jill, la tua idea di portarle fuori il cane non è per niente male, anzi! Poi se dopo i primi giorni se la sente potete anche andare insieme, così lei fa una passeggiata con il bimbo senza dover preoccuparsi del cane.
avatar
Zara

Numero di messaggi : 3853
Età : 31
Data d'iscrizione : 19.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli aiuti delle neo-mamme

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum