Induzione del parto

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da Panicqueen il Mer Feb 15, 2012 1:47 pm

No, non c'è nesso tra l'induzione del primo travaglio e i successivi. Statisticamente ci può forse essere correlazione, ma solo perché magari la donna è seguita dallo stesso medico, che può tendere a suggerirglielo come "misura preventiva", basandosi falsamente appunto sull'idea che tutti i parti di quella donna saranno uguali. Ci può essere una tendenza della donna a partorire "presto" o "tardi" rispetto al termine della gestazione, ma non è così stretta. Le gravidanze in realtà sono tutte diverse!

L'avvio del travaglio dipende da molti fattori, a livello fisico è ritenuto che vi sia un segnale ormonale dal feto al corpo della donna che indica che i polmoni del bambino sono pronti; ma a livello psicologico, ci sono varie dinamiche che possono dare la differenza tra donne che entrano in travaglio "presto" e "tardi". Se la donna non è pronta, ha paura, magari perché ci sono questioni di vita pratica da sistemare (es: marito lontano, trasloco non finito, madre lontana che ancora non è arrivata, ecc), può capitare che il travaglio attenda ad avviarsi e cominci solo quando si sblocca la situazione.

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31135
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da Leila il Mer Feb 15, 2012 2:48 pm

Aggiungo che a volte il Travaglio non parte nonostante sembri che tutto Sia A posto...ed invece manca una cosa molto importante, ossia il desiderio inconscio, primitivo, di aprirsi per lasciare andare, per ritornare una cosa sola, e "perdere" un elemento di specialità...

Così come all'inizio, ai tempi dei rapporti mirati occorre che dentro di se' donna abbia fatto spazio, abbandonando velleità o desideri contrastanti con il bisogni di una gravidanza, alla fine si chiude un cerchio....si deve desiderare di riprendersi la solitudine e lasciare una situazione emozionale che egoisticamente e' molto bella....dovrebbe essere un processo naturale, m a la nostra ratio a volte ci fa brutti scherzi...per partorire bene bisognerebbe dimenticare tutto e lasciare che la testa pensi ad altro dal parto...mica facile eh.....
avatar
Leila

Numero di messaggi : 1238
Età : 42
Data d'iscrizione : 10.11.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da lauramariagrazia il Sab Set 01, 2012 4:26 pm

Ho letto tutti i vostri interessantissimi post, che mi sembrano molto chiari ed suasivi. Ho pero un dubbio.sicuramente ci sono policies e processi ospedalieri che prevedono questa procedura 'de facto' anche se non si e' in presenza dei fattori indicati da paniqueen. Sono sicura che molti potrebbero essere evitatih come avete ben detto voi. Detto questo pero, penso che non sia opportuno contraddire ciò che dice un medico, se non si ha una conoscenza vasta e un esperienza nel settore. Io non sono un medico, se mi dicessero che va fatta, io la farei, perché se poi mi dovessi trovare ad avere dei problemi , per me, o peggio ancora per il mio bambino (come peraltro e' capitato a una persona a me molto cara) mi mangerei le m ani tutta la vita per aver rifiutato sulla base di cose, interessantissime, lette su internet, senza che io abbia la possibilita' di capire esattamente quanto e' veritiero e quanto invece si basa sulla dottrina , magari anche una parte soltanto della dottrina scientifica. Non so.. E' come se uno (per il mestiere che faccio io) venisse a dirmi che per una causa legale bisogna fare così o cosa per risolvere la questione, senza aver studiato legge , solo perché l'ha letto su internet, dove si sa, ci sono tantissimi articoli... Tutto va interpretato e bisogna avere esperienza. Non so...
Vorrei capire un po' meglio cosa ne pensate a riguardo, e perché dovrei , se andassi dopo il termine, rifiutare di fa l induzione, considerando che una gravidanza fisiologica dura dalle 37 alle 40 settimane in genere. Grazie per i vostri commenti
avatar
lauramariagrazia

Numero di messaggi : 114
Età : 35
Data d'iscrizione : 20.12.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da atam il Sab Set 01, 2012 5:10 pm

Il mio punto di vista è che non c'è bisogno di essere laureati in medicina per informarsi sulla fisiologia della gravidanza. Anzi, dirò anche di più. I laureati in ginecologia hanno dedicato gran parte dei loro studi alle patologie riguardanti l'apparato riproduttivo femminile, e da statistiche fatte risulta che la stragrande maggioranza dei ginecologi e delle ostetriche non ha pressoché mai assistito a una nascita fisiologica. E' anche normale, insomma. Uno studia una vita per "operare", è ovvio che voglia mettere in pratica i suoi studi!
E non c'è solo internet per informarsi, anche se può essere un buon trampolino di lancio. Mi fa paura la tua frase "penso che non sia opportuno contraddire ciò che dice un medico", sono sincera, perchè se è vero che grazie all'intervento medico si possono risolvere patologie più o meno gravi, è statisticamente provato che per una buona parte i problemi che si creano nel parto sono direttamente causati dal medico e dall'ambiente ospedaliero, luogo niente affatto indicato per favorire la fisiologia della nascita.
Inoltre, senza essere laureato in giurisprudenza, nulla toglie che io possa essere informato, appassionato e all'altezza della situazione, e che possa parlare con il mio avvocato collaborando con lui anzichè delegando tout court a lui la mia vita. La stessa cosa credo si possa applicare a qualsiasi branca del sapere umano. Io sono per la collaborazione e la fiducia tra medico e paziente, sono per il consenso informato, sono per lasciare alla donna le sue competenze, e sono per lasciare seguire la gravidanza fisiologica all'ostetrica.

La gravidanza è fisiologica fino alle 42 settimane.

PS: Mi scuso se risulto OT, ma non ne sono sicura. Da una parte penso che in un topic sull'induzione (vista come elemento operativo) ci possa stare un intervento del genere, dall'altra però, mi rendo conto che non sto parlando esclusivamente di induzione...
avatar
atam

Numero di messaggi : 1007
Età : 31
Data d'iscrizione : 28.10.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da Sguisch il Sab Set 01, 2012 5:17 pm

Laura io credo che nessuno stia suggerendo di rifiutare l'induzione e punto. Si cerca solo di capire se e quando è davvero necessaria e quando invece è solo una comodità dello staff medico.
E si cerca di sottolineare che abbiamo dei diritti, come "pazienti". Scusa ma quando devono fare interventi rischiosi vogliono la tua firma, e poi non ti chiedono il consenso o,peggio, ti spacciano per obbligatoria una procedura che non è così "ovvia" (e lo sanno benissimo)?!
Purtroppo se ne sentono tante (tipo medici che han fretta per andare a vedere la partita...)

Una mia amica ad esempio aveva rotto le acque, dopo 12 ore circa volevano fare l'induzione (è la prassi), poi è arrivato un parto urgente, l'han lasciata lì un altro po' e il travaglio è partito... nel suo caso quindi sarebbe stata una cosa inutile e solo più dolorosa.
avatar
Sguisch

Numero di messaggi : 240
Età : 40
Data d'iscrizione : 11.11.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da valix il Sab Set 01, 2012 6:10 pm

Come già stato detto la gravidanza è fisiologica fino 42. Quindi, salvo problemi, non è necessario intervenire prima.
I medici per il tipo di mestiere che fanno sono propensi ad agire e a trattarti come un paziente, ma la gravidanza è un evento fisiologico che nella quasi totalità dei casi non ha bisogno di essere accelerato e la donna in gravidanza non è un malato e non va trattata come tale.
L'induzione dà al medico la possibilità di controllare e gestire i tempi, ovvero di fare il suo lavoro... in un evento che però non è il sul mestiere.
È per questo che esistono le ostetriche, di norma più rispettose dei tempi che madre natura ha riservato ad ognuna di noi.
avatar
valix

Numero di messaggi : 1292
Età : 34
Località : Lombardia
Data d'iscrizione : 26.11.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da Panicqueen il Sab Set 01, 2012 6:39 pm

lauramariagrazia ha scritto: e bisogna avere esperienza
E' vero. Nessuno ti dice di rifiutare (o accettare!) un intervento medico "solo perché l'hai letto su Internet". Ma caso mai perché ti sei informata, a lungo, estesamente, e sei consapevole e a posto con la tua scelta. E' un dato di fatto però che la stragrande maggioranza delle donne arriva al parto impreparata, raccoglie quello che può durante i mesi della gravidanza (senza essersi mai interessata a capire niente PRIMA, nonostante magari la gravidanza l'abbia cercata) e dopo ottiene quello che ottiene, non fidandosi, ma af-fidandosi interamente ai medici (che appunto di mestiere curano le patologie e della fisiologia ignorano quasi tutto). Certo che in questi casi non si raggiungere appunto l'esperienza per fare determinate scelte. A volte nemmeno dopo...perciò lo scetticismo di questa risma sicuramente non sorprende

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31135
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da Julie il Dom Set 02, 2012 3:58 pm

Un conto è contraddire un medico, secondo me, un conto è sapere come dovrebbe essere un parto fisiologico e cercare di poterlo garantire.
Per fare questo a volte è sufficiente scegliere un ospedale che sia affine alle proprie vedute, altre volte è necessario imporsi perchè non c'è un ospedale che rispetti le linee guida (esistono infatti delle linee guida che NON sono seguite da molti ospedali).
Per rimanere sulla tua metafora lauramariagrazia è come se tu nonostante abbia studiato legge continui a mettere in pratica un decreto di 20 anni fa, nonostante ne sia uscito un altro che lo ha cambiato (scusa il mio scarso linguaggio tecnico). Se io lo so, perchè non ti posso far notare e chiederti di applicare quest'ultimo? Magari questo può servire anche a te come professionista.

Qui in un ospedale l'induzione è praticamente di prassi dopo una settimana e basta anche solo che una donna abbia ovulato 3-4 dopo i classici quattordici che diventa un'induzione inutile e dolorosa. Inoltre di norma viene applicata l'ossitocina anche se si è dilatate di 8 cm Shocked , ma qui è OT credo
avatar
Julie

Numero di messaggi : 1323
Età : 32
Data d'iscrizione : 14.11.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da lauramariagrazia il Dom Set 02, 2012 7:46 pm

Grazie julie, sul tuo commento sono pienamente d accordo. E' strano che pero venga applicato un decreto di 20 anni fa!!! Cavolo vorrebbe dire che nn ci si aggiorna e qs e' gravissimo!!! Peggio ancora se si tratta della salute delle persone ... Per quanto riguarda il non contraddire, mi sono espressa male. Non intendevo dire che i medici sono onniscienti e quindi non sbagliano mai... Sappiamo bene dei vari episodi di malasanita'.... Pero mi chiedevo se potrei essere in grado di sapere qualcosa in più di un dottore, che sarebbe comunque sempre in grado di controbattere. Per riprendere quello che qualcuna di voi ha espresso sopra, se qualcuno venisse da me per un parere e poi mi parlasse o mi dicesse di no perché si e' interessato da solo, penserei sicuramente bravo che si e' informato, pero gli direi che la linea e' quella, e che altrimenti e' libero di farsi assistere da alcun altro. Ovviamente questo solo se la persona, nonostante le mie spiegazioni, si incaponisse per fare quello che vuole. Se il lavoro e' quello di proteggere la persona, sono io a decidere la prassi da seguire, lasciando ovviamente la possibilità di non farsi assistere da me. Bello che si interessi, pero e' cosa diversa dall esperienza. Non so, io la penso così, ma rispetto i vostri pensieri. Ero solo curiosa di capire perché la pensat e così. Detto questo ora grazie ai vostri commenti ho un idea più chiara e per questo vi ringrazio perché ci penserò su.
avatar
lauramariagrazia

Numero di messaggi : 114
Età : 35
Data d'iscrizione : 20.12.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da daneb il Dom Set 02, 2012 8:06 pm

ad esempio...a me è stato indotto il parto (come ho raccontato qui e là per il forum) perchè hanno rilevato "debolezza fetale"...ma il fatto è che non saprò mai quanto era veritiera questa debolezza...e quanto invece non mi abbiano indotto perchè ero a 40+5 (per poi partorire a 40+6).

...e sentivo in giro per il corridoio il ginecologo che diceva "dov'è la primipara a 42 settimane????"
avatar
daneb

Numero di messaggi : 3986
Età : 35
Data d'iscrizione : 02.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da Julie il Lun Set 03, 2012 8:48 am

lauramariagrazia ha scritto:E' strano che pero venga applicato un decreto di 20 anni fa!!! Cavolo vorrebbe dire che nn ci si aggiorna e qs e' gravissimo!!!
E' gravissimo ma non mi stupisce. Il fatto di togliere l'induzione e altri interventi toglie il ruolo del ginecologo in sala travaglio e parto, che sarebbe la cosa più normale e naturale, ma vorrebbe anche dire che sarebbero necessari meno ginecologi e più ostetriche. Non mi stupirebbe che questa politica non venga perseguita è come credere che i parlamentari si toglieranno parte del loro stipendio...
avatar
Julie

Numero di messaggi : 1323
Età : 32
Data d'iscrizione : 14.11.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da lauramariagrazia il Lun Set 03, 2012 12:13 pm

Beh questo ha un senso, pero che tristezza!! Quindi se dovessi superare il termine e volessero farmi l induzione potrei dire che prima vorrei fare un monitoraggio e un eco per verificare se e' effettivamente necessario e poi , nel caso in cui non vi fossero problemi particolari di liquido e o per il bambino, potrei chiedere di non farla e tornarmene a casa...giusto?
avatar
lauramariagrazia

Numero di messaggi : 114
Età : 35
Data d'iscrizione : 20.12.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da moonriver il Lun Set 03, 2012 12:23 pm

Io credo di si. Ma nell'ospedale dove andrai qual e' il termine ultimo?
avatar
moonriver

Numero di messaggi : 5898
Data d'iscrizione : 19.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da lauramariagrazia il Lun Set 03, 2012 12:34 pm

A 42 +1

Così almeno ci hanno spiegato al corso...
avatar
lauramariagrazia

Numero di messaggi : 114
Età : 35
Data d'iscrizione : 20.12.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da sea il Lun Set 03, 2012 12:40 pm

Ah bhè, danno anche una bella tolleranza, dove ho partorito io inducono a 41+5
avatar
sea

Numero di messaggi : 5443
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da moonriver il Lun Set 03, 2012 12:44 pm

Caspita! Un lusso! Magari fosse cosi' in tutti gli ospedali!
avatar
moonriver

Numero di messaggi : 5898
Data d'iscrizione : 19.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da valix il Lun Set 03, 2012 1:17 pm

Fischia Laura... Che figata! Mi stai quasi facendo pentire di non aver scelto Vimercate... ma qui siamo OT
avatar
valix

Numero di messaggi : 1292
Età : 34
Località : Lombardia
Data d'iscrizione : 26.11.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da lauramariagrazia il Lun Set 03, 2012 3:23 pm

Ooohhh aspettate un attimo... Io al corso con il ginecologo ho segnato che dalla 40+1 devono passare 12 giorni, dopodiché ti ricoverano e ti fanno l induzione.... Quindi ho fatto 2 calcoli e mi viene la 42+1 .... O forse anche di più... Giusto??!! Magari ho sbagliato il calcolo... Contiamo insieme dalla 40+ 1 va aggiunto 12....
avatar
lauramariagrazia

Numero di messaggi : 114
Età : 35
Data d'iscrizione : 20.12.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da greenhope il Lun Set 03, 2012 8:23 pm

41 + 6 mi risulta
avatar
greenhope

Numero di messaggi : 2193
Età : 38
Data d'iscrizione : 01.05.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da atam il Mar Set 04, 2012 12:06 am

Anche a me sembra che faccia 41+6 veramente...
avatar
atam

Numero di messaggi : 1007
Età : 31
Data d'iscrizione : 28.10.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da rogue il Mar Set 04, 2012 2:11 am

anche 41+6 non è comunque male
avatar
rogue

Numero di messaggi : 408
Età : 39
Data d'iscrizione : 30.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da lauramariagrazia il Mar Set 04, 2012 7:22 am

Già... Avete ragione... Beh, insomma, comunque alla fine della 41/inizio 42... In entrambi i caso non mi sembra male, no? Nei vostri ospedali a quanto la fanno?
avatar
lauramariagrazia

Numero di messaggi : 114
Età : 35
Data d'iscrizione : 20.12.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da daneb il Mar Set 04, 2012 7:24 am

da me oltre 40+5 non fanno andare...
avatar
daneb

Numero di messaggi : 3986
Età : 35
Data d'iscrizione : 02.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da lauramariagrazia il Mar Set 04, 2012 7:39 am

1settimana in meno???!!! Shocked ora capisco i vostri post.... Mi sono risposta da sola... Effettivamente a questo punto devo dire che avete ragione...
avatar
lauramariagrazia

Numero di messaggi : 114
Età : 35
Data d'iscrizione : 20.12.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da valix il Mar Set 04, 2012 7:43 am

Da me 41+3
avatar
valix

Numero di messaggi : 1292
Età : 34
Località : Lombardia
Data d'iscrizione : 26.11.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Induzione del parto

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum