Dolori mestruali

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da MissPat il Lun Gen 16, 2017 7:39 am

Ieri, al cd 2 di questo ciclo, ho avuto forti dolori mestruali. Generalmente mi capitano al cd1, e già questo è strano.
Erano dei crampi fortissimi, che ricordavano i doloiri del parti: come un'unica grande contrazione che non finiva mai.
Più volte sono stata sul punto di svenire.
Ho preso una tachipirina, poi messo su un cerotto riscaldante, fino a che l'istinto mi ha detto di togliere la coppetta: ho avuto difficoltà nel toglierla, ma non so se dovute al fatto che ero mezzo stordita dal dolore... mi sembrava tanto tanto su, e un pò storta, ma non ci metterei la mano sul fuoco.
Non l'ho rimessa, poi sono tornata a letto, mi sono addormentata, e 4 ore dopo stavo bene.

E' possibile secondo voi avere dei crampi così forti solo per via della coppetta mal posizionata?
O forse si trattava di un grosso coagulo?
avatar
MissPat

Numero di messaggi : 5986
Età : 39
Località : Castellanza
Data d'iscrizione : 22.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da cinciarello il Lun Gen 16, 2017 9:21 am

Miss, io non soffro praticamente mai di crampi mestruali, giusto qualche accenno e poi qualche episodio sporadico e devo dire che la coppetta ha fatto questo scherzetto anche a me!, secondo me non era mal posizionata (almeno, nel mio caso ricordo che era posizionata bene), ma semplicemente in caso di coaguli o di una maggior contrazione, il corpo gestisce male la presenza estranea...questa è l'idea che mi sono fatta io, anche perché dopo averla tolta è sparito il dolore in poco tempo.
avatar
cinciarello

Numero di messaggi : 6083
Età : 44
Data d'iscrizione : 10.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da ArdathLilith il Mar Lug 04, 2017 12:26 pm

Uff, ragazze, ci risiamo. Il mio ciclo è ormai diventato quasi invalidante, per 8-10 giorni al mese. Considerato che ho un ciclo di 28 giorni, è veramente una situazione difficile da gestire.
Ho fatto controlli: non ho niente di rilevante o patologico, dal punto di vista fisico.
Ma ogni mese mi arrivano dolori articolari, dolori alla schiena, stanchezza colossale, mal di testa, crampi, nausea, ultimamente anche problemi intestinali. È come se avessi un'influenza ogni mese, ma non ho nulla, sto bene: è solo con l'arrivo del sangue, dopo il secondo giorno, che torno normale.
Anche la fase di ovulazione è difficile: stanchezza, crampetti al basso ventre. Certo niente in confronto con la PMS, ma veramente troppo ostico.
Ve lo dico senza nasconderlo: sto pensando di prendere la pillola!
Come ennesimo tentativo sto provando con agnocasto e magnesio, vediamo come va nei prossimi mesi.
Più che altro: c'è qualche esame ormonale che posso fare per capire se questi dolori sono causati da eccessi/carenze? Mi dicono cose su estrogeni, progesterone, ma io non capisco e il mio medico di base non sa fare altro che prescrivermi antidolorifici...
Sono affranta, non so come uscire da questa situazione e sta diventando veramente incompatibile con vita e lavoro...
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2718
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da Panicqueen il Mar Lug 04, 2017 1:18 pm

Ti devo fermare subito sull'agnocasto: ci va un attimo a dosarlo male e poi stai peggio di prima, l'ovulazione può essere soppressa, ecc. Interviene sull'asse ipotalamo-ipofisiario, la nostra centralina ormonale, perciò non è un'erba da prendere alla leggero, dev'essere un'extrema ratio e comunque monitorando bene come risponde l'ovulazione, se no si rischia di pasticciare soltanto. Il magnesio è utile in generale, ma se non è orotato tipicamente non ha effetti macroscopici sui sintomi che riporti. Va assunto quotidianamente per circa 3 mesi per poter notare degli effetti. Ha però effetto lassativo, perciò può aiutare come no a livello dei sintomi intestinali.
Validi anche i semplici integratori di sali minerali, soprattutto in estate.

Esami ormonali particolari non ce ne sono (di utili), perché gli "squilibri ormonali" non esistono! Il ciclo ovulatorio è una macchina perfetta, nel senso che o funziona o si inceppa. Ma non cambia mai il tipo di lavoro che fa.
Esistono precise patologie endocrine, ma si manifestano in maniere molto più eclatanti e croniche (disfunzioni nella fertilità vere e proprie e sono comunque molto rare).
Solo la tiroide se non hai un controllo nell'ultimo anno, ma quasi sempre è solo uno scrupolo.
Poi ci dobbiamo spostare di piano (per quanto riguarda il fisico), se la visita ginecologica accurata non rivela nulla di particolare (bene!). Esplorerei piuttosto la composizione dell'alimentazione (anemie? uso di latticini e prodotti animali?), eventuali compressioni nervose con un'osteopata ed eventuali focus dentali da bonificare. Va studiato il corpo come complesso, se non c'è nulla di rilevante in loco, come fibromi, polipi, cisti o altre formazioni che possano spiegare (che tipo di esami sono stati fatti in questo senso?).

E poi c'è sempre il profilo psicologico, ma sono d'accordo nell'esaurire la ricerca di cause fisiche prima.
Per quanto riguarda la pillola, purtroppo non c'è alcuna garanzia che risolva i tuoi sintomi (soprattutto senza scambiarli con altri!), la puoi provare in ogni momento, ma vale più come diagnosi, in quanto è significativa sempre la motivazione a ricorrere a questo trattamento, che come terapia

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31429
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da ArdathLilith il Mar Lug 04, 2017 1:24 pm

L'agnocasto me lo ha consigliato la farmacista specializzata in erboristeria... Più che altro, il mio smarrimento è che il medico di base non sa che pesci pigliare, per il ginecologo "è tutto a posto" (io ho fatto visita con ecografia interna) e però di mese in mese la situazione peggiora (poi caldo, stress, ecc. non aiutano).
Se prendo l'agnocasto e monitoro l'ovulazione (sto sempre misurando, a parte in questi giorni che Pearly è in assistenza periodica, ma misuro con il termometro apposito) non può essere utile? Se mi riducesse anche solo di un po' i sintomi già tornerei almeno operativa... Così l'alternativa è prendere anti dolorifici fortissimi per 6-10 giorni, mi pare che non sia proprio il modo...
La tiroide non la controllo dal 2013 mi pare, ma allora era tutto a posto. Certo c'è una gravidanza in mezzo... Per polipi e fibromi invece cosa si può fare, a livello di controllo? L'eco interna del ginecologo non è sufficiente? Grazie delle dritte, intanto!
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2718
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da Panicqueen il Mar Lug 04, 2017 1:50 pm

L'ecografia transvaginale è il gold standard oggi per la diagnosi non invasiva di anomalie strutturali dell'apparato riproduttivo, quindi puoi considerare escluse cause meccaniche/anatomiche. Un'altra prospettiva da indagare sarebbe l'endometriosi, a partire dal marker ca125, che però è aspecifico. La vera diagnosi di endometriosi purtroppo si ha solo in laparoscopia, pertanto servono grosse indicazioni a ricercarne la presenza. L'endometriosi si caratterizza per dolori molto intensi che progrediscono anziché migliorare verso la fine del flusso, ma non mi pare la tua descrizione (il che non esclude la patologia, ma non orienta verso di essa).
Da escludere anche infezioni silenti come Clamidia, Ureaplasma, Mycoplasma (dovrebbe essere già stato escluso dal ginecologo, ma poi raramente viene fatto, è una ricerca a parte rispetto al tampone standard).

So che è sorprendente, ma la medicina non "cura" nulla che non minacci la sopravvivenza, oggi. Qualsiasi minaccia alla qualità di vita, al massimo prevede trattamenti, ma la ricerca delle cause non esiste più. Quindi tutto regolare -purtroppo!- se medico e ginecologo fanno spallucce.

Se fai molto uso di caffeina e sale, il primo consiglio è di ridurli o eliminarli, ma considera che le indicazioni sono generali senza una valutazione del caso specifico. Cause fisiche precise da indicare, oltre quelle che hai già valutato, purtroppo non ce ne sono o comunque non sono ancora note. Sei ad un punto in cui l'inquadramento diagnostico ha già superato i livelli di base, per questo diventa complesso.

Da un punto di vista pratico, monitorando l'ovulazione correttamente (Pearly da solo non è sufficiente a questo scopo), puoi anticipare la comparsa del flusso e quindi l'assunzione dei farmaci: se presi prima che il dolore compaia o si faccia intenso, la dose necessaria è inferiore.

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31429
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da Panicqueen il Mar Lug 04, 2017 1:51 pm

L'ecografia transvaginale è il gold standard oggi per la diagnosi non invasiva di anomalie strutturali dell'apparato riproduttivo, quindi puoi considerare escluse cause meccaniche/anatomiche. Un'altra prospettiva da indagare sarebbe l'endometriosi, a partire dal marker ca125, che però è aspecifico. La vera diagnosi di endometriosi purtroppo si ha solo in laparoscopia, pertanto servono grosse indicazioni a ricercarne la presenza. L'endometriosi si caratterizza per dolori molto intensi che progrediscono anziché migliorare verso la fine del flusso, ma non mi pare la tua descrizione (il che non esclude la patologia, ma non orienta verso di essa).
Da escludere anche infezioni silenti come Clamidia, Ureaplasma, Mycoplasma (dovrebbe essere già stato escluso dal ginecologo, ma poi raramente viene fatto, è una ricerca a parte rispetto al tampone standard).

So che è sorprendente, ma la medicina non "cura" nulla che non minacci la sopravvivenza, oggi. Qualsiasi minaccia alla qualità di vita, al massimo prevede trattamenti, ma la ricerca delle cause non esiste più. Quindi tutto regolare -purtroppo!- se medico e ginecologo fanno spallucce.

Se fai molto uso di caffeina e sale, il primo consiglio è di ridurli o eliminarli, ma considera che le indicazioni sono generali senza una valutazione del caso specifico. Cause fisiche precise da indicare, oltre quelle che hai già valutato, purtroppo non ce ne sono o comunque non sono ancora note. Sei ad un punto in cui l'inquadramento diagnostico ha già superato i livelli di base, per questo diventa complesso.

Da un punto di vista pratico, monitorando l'ovulazione correttamente (Pearly da solo non è sufficiente a questo scopo), puoi anticipare la comparsa del flusso e quindi l'assunzione dei farmaci: se presi prima che il dolore compaia o si faccia intenso, la dose necessaria è inferiore.

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31429
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da Panicqueen il Mar Lug 04, 2017 1:52 pm

L'ecografia transvaginale è il gold standard oggi per la diagnosi non invasiva di anomalie strutturali dell'apparato riproduttivo, quindi puoi considerare escluse cause meccaniche/anatomiche. Un'altra prospettiva da indagare sarebbe l'endometriosi, a partire dal marker ca125, che però è aspecifico. La vera diagnosi di endometriosi purtroppo si ha solo in laparoscopia, pertanto servono grosse indicazioni a ricercarne la presenza. L'endometriosi si caratterizza per dolori molto intensi che progrediscono anziché migliorare verso la fine del flusso, ma non mi pare la tua descrizione (il che non esclude la patologia, ma non orienta verso di essa).
Da escludere anche infezioni silenti come Clamidia, Ureaplasma, Mycoplasma (dovrebbe essere già stato escluso dal ginecologo, ma poi raramente viene fatto, è una ricerca a parte rispetto al tampone standard).

So che è sorprendente, ma la medicina non "cura" nulla che non minacci la sopravvivenza, oggi. Qualsiasi minaccia alla qualità di vita, al massimo prevede trattamenti, ma la ricerca delle cause non esiste più. Quindi tutto regolare -purtroppo!- se medico e ginecologo fanno spallucce.

Se fai molto uso di caffeina e sale, il primo consiglio è di ridurli o eliminarli, ma considera che le indicazioni sono generali senza una valutazione del caso specifico. Cause fisiche precise da indicare, oltre quelle che hai già valutato, purtroppo non ce ne sono o comunque non sono ancora note. Sei ad un punto in cui l'inquadramento diagnostico ha già superato i livelli di base, per questo diventa complesso.

Da un punto di vista pratico, monitorando l'ovulazione correttamente (Pearly da solo non è sufficiente a questo scopo), puoi anticipare la comparsa del flusso e quindi l'assunzione dei farmaci: se presi prima che il dolore compaia o si faccia intenso, la dose necessaria è inferiore. Altro aspetto, la molecola impiegata potrebbe non essere particolarmente efficace per te: se usi Naprossene, prova Ibuprofene e viceversa, ecc.

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31429
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da Panicqueen il Mar Lug 04, 2017 1:55 pm

L'ecografia transvaginale è il gold standard oggi per la diagnosi non invasiva di anomalie strutturali dell'apparato riproduttivo, quindi puoi considerare escluse cause meccaniche/anatomiche. Un'altra prospettiva da indagare sarebbe l'endometriosi, a partire dal marker ca125, che però è aspecifico. La vera diagnosi di endometriosi purtroppo si ha solo in laparoscopia, pertanto servono grosse indicazioni a ricercarne la presenza. L'endometriosi si caratterizza per dolori molto intensi che progrediscono anziché migliorare verso la fine del flusso, ma non mi pare la tua descrizione (il che non esclude la patologia, ma non orienta verso di essa).
Da escludere anche infezioni silenti come Clamidia, Ureaplasma, Mycoplasma (dovrebbe essere già stato escluso dal ginecologo, ma poi raramente viene fatto, è una ricerca a parte rispetto al tampone standard).

So che è sorprendente, ma la medicina non "cura" nulla che non minacci la sopravvivenza, oggi. Qualsiasi minaccia alla qualità di vita, al massimo prevede trattamenti, ma la ricerca delle cause non esiste più. Quindi tutto regolare -purtroppo!- se medico e ginecologo fanno spallucce.

Se fai molto uso di caffeina e sale, il primo consiglio è di ridurli o eliminarli, ma considera che le indicazioni sono generali senza una valutazione del caso specifico. Cause fisiche precise da indicare, oltre quelle che hai già valutato, purtroppo non ce ne sono o comunque non sono ancora note. Sei ad un punto in cui l'inquadramento diagnostico ha già superato i livelli di base, per questo diventa complesso.

Da un punto di vista pratico, monitorando l'ovulazione correttamente (Pearly da solo non è sufficiente a questo scopo), puoi anticipare la comparsa del flusso e quindi l'assunzione dei farmaci: se presi prima che il dolore compaia o si faccia intenso, la dose necessaria è inferiore.

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31429
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da Panicqueen il Mar Lug 04, 2017 1:56 pm

L'ecografia transvaginale è il gold standard oggi per la diagnosi non invasiva di anomalie strutturali dell'apparato riproduttivo, quindi puoi considerare escluse cause meccaniche/anatomiche. Un'altra prospettiva da indagare sarebbe l'endometriosi, a partire dal marker ca125, che però è aspecifico. La vera diagnosi di endometriosi purtroppo si ha solo in laparoscopia, pertanto servono grosse indicazioni a ricercarne la presenza. L'endometriosi si caratterizza per dolori molto intensi che progrediscono anziché migliorare verso la fine del flusso, ma non mi pare la tua descrizione (il che non esclude la patologia, ma non orienta verso di essa).
Da escludere anche infezioni silenti come Clamidia, Ureaplasma, Mycoplasma (dovrebbe essere già stato escluso dal ginecologo, ma poi raramente viene fatto, è una ricerca a parte rispetto al tampone standard).

So che è sorprendente, ma la medicina non "cura" nulla che non minacci la sopravvivenza, oggi. Qualsiasi minaccia alla qualità di vita, al massimo prevede trattamenti, ma la ricerca delle cause non esiste più. Quindi tutto regolare -purtroppo!- se medico e ginecologo fanno spallucce.

Se fai molto uso di caffeina e sale, il primo consiglio è di ridurli o eliminarli, ma considera che le indicazioni sono generali senza una valutazione del caso specifico. Cause fisiche precise da indicare, oltre quelle che hai già valutato, purtroppo non ce ne sono o comunque non sono ancora note. Sei ad un punto in cui l'inquadramento diagnostico ha già superato i livelli di base, per questo diventa complesso.

Da un punto di vista pratico, monitorando l'ovulazione correttamente (Pearly da solo non è sufficiente a questo scopo), puoi anticipare la comparsa del flusso e quindi l'assunzione dei farmaci: se presi prima che il dolore compaia o si faccia intenso, la dose necessaria è inferiore.

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31429
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da Panicqueen il Mar Lug 04, 2017 1:57 pm

L'ecografia transvaginale è il gold standard oggi per la diagnosi non invasiva di anomalie strutturali dell'apparato riproduttivo, quindi puoi considerare escluse cause meccaniche/anatomiche. Un'altra prospettiva da indagare sarebbe l'endometriosi, a partire dal marker ca125, che però è aspecifico. La vera diagnosi di endometriosi purtroppo si ha solo in laparoscopia, pertanto servono grosse indicazioni a ricercarne la presenza. L'endometriosi si caratterizza per dolori molto intensi che progrediscono anziché migliorare verso la fine del flusso, ma non mi pare la tua descrizione (il che non esclude la patologia, ma non orienta verso di essa).
Da escludere anche infezioni silenti come Clamidia, Ureaplasma, Mycoplasma (dovrebbe essere già stato escluso dal ginecologo, ma poi raramente viene fatto, è una ricerca a parte rispetto al tampone standard).

So che è sorprendente, ma la medicina non "cura" nulla che non minacci la sopravvivenza, oggi. Qualsiasi minaccia alla qualità di vita, al massimo prevede trattamenti, ma la ricerca delle cause non esiste più. Quindi tutto regolare -purtroppo!- se medico e ginecologo fanno spallucce.

Se fai molto uso di caffeina e sale, il primo consiglio è di ridurli o eliminarli, ma considera che le indicazioni sono generali senza una valutazione del caso specifico. Cause fisiche precise da indicare, oltre quelle che hai già valutato, purtroppo non ce ne sono o comunque non sono ancora note. Sei ad un punto in cui l'inquadramento diagnostico ha già superato i livelli di base, per questo diventa complesso.

Da un punto di vista pratico, monitorando l'ovulazione correttamente (Pearly da solo non è sufficiente a questo scopo), puoi anticipare la comparsa del flusso e quindi l'assunzione dei farmaci: se presi prima che il dolore compaia o si faccia intenso, la dose necessaria è inferiore. Altra cosa, la molecola che stai impiegando potrebbe non essere sufficiente a controllare la risposta infiammatoria, quindi sempre provare a cambiare tra i FANS per vedere se si raggiunge la dose minore possibile.

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31429
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da ArdathLilith il Mer Lug 05, 2017 8:19 am

ArdathLilith ha scritto:Quello che farò ora sarà:
1) parlare al ginecologo della possibilità di infezioni non identificate e sentire cosa ne pensa lui
Il mio consiglio è fare direttamente i tamponi in un laboratorio privato o dietro impegnativa del tuo medico curante alla ASL.

Semi e noci ok, se non hai allergie! ma è molto facile averne di basso grado e questi cibi sono allergeni, pertanto possono sostenere stati infiammatori cronici.
Dipende dalla tolleranza soggettiva, anche per questo è importante valutare ogni focolaio infiammatorio (focus dentali).
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2718
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da MissPat il Mer Lug 05, 2017 8:25 am

Panicqueen ha scritto:Ti devo fermare subito sull'agnocasto: ci va un attimo a dosarlo male e poi stai peggio di prima, l'ovulazione può essere soppressa, ecc. :

Se posso darti un consiglio, Ardarth, prova prima senza agnocasto. Lo prendeva una mia amica ma stava appunto peggio di prima. Se non sbaglio c'è già un topic dove si parla di magnesio vs magnesio supremo, io non ne so molto, ma prova a leggere! Se non cambia nulla, allora introduci l'agnocasto.
avatar
MissPat

Numero di messaggi : 5986
Età : 39
Località : Castellanza
Data d'iscrizione : 22.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da ArdathLilith il Mer Lug 05, 2017 1:58 pm

A questo punto in effetti potrei provare "a scaglioni" e vedere come va, tenendomi l'agnocasto per un secondo test, se il magnesio da solo in 2 mesi non mi dà cambiamenti degni di nota.
Grazie!
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2718
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da Panicqueen il Mer Lug 05, 2017 3:52 pm

Arggghhh perdonatemi ho fatto un disastro !! Per errore ho cliccato su Modifica sull'ultimo post di Ardath anziché Cita, cancellando quindi il suo messaggio (poteri da admin in mani distratte)
Scusami tantissimo Ardath, era anche lungo!!!!

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31429
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da ArdathLilith il Gio Ago 31, 2017 7:39 pm

Metto qui qualche aggiornamento. Scrivevo (nel post cancellato per sbaglio da Panic) come la situazione due mesi fa fosse ancora dubbia. Stavo per cominciare un ciclo lungo di agnocasto + magnesio.
Beh, dopo due mesi e due cicli, ho notato dei notevoli benefici: prendendo costantemente l'agnocasto (più del magnesio) i dolori sono quasi totalmente scomparsi (solo un po' di disagio/fastidio, come ricordavo prima del parto ecco) e anche a livello di umore/depressione la situazione ha avuto una svolta molto positiva.
Sono esattamente due mesi che non ho più attacchi di panico e sto gestendo una serie di cose in modo più tranquillo. Mi sento come "più pacata", in generale, e questo mi aiuta molto a concentrarmi quando devo ma anche a rilassarmi quando posso.
È vero, c'è stata l'estate, ma per me non ha voluto dire ferie, anzi. Ho lavorato quasi ininterrottamente, con qualche weekend lungo (ven pomeriggio-domenica) di svago.
Ora penso di provare a relegare l'agnocasto nella seconda metà del mese, dopo l'ovulazione, per vedere che succede. Non ho avuto problemi di ovulazione né altre controindicazioni particolari, anzi, mi sono sentita più forte, più riposata e meno assonnata, e ho anche trovato la forza di ricominciare a fare sport nelle ultime 2 settimane. Niente antidolorifici durante gli ultimi due cicli.
Insomma, per ora bilancio positivo.
Adesso provo a scalare un po' e vediamo che succede, ma era da quasi due anni che non avevo dei cicli così "normali", cioè come li avevo prima del parto!
Speriamo...
avatar
ArdathLilith

Numero di messaggi : 2718
Età : 37
Data d'iscrizione : 19.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dolori mestruali

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum