Quando il parto si avvicina

Pagina 6 di 19 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 12 ... 19  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da Elisina il Mar Dic 07, 2010 6:38 pm

Manco nel mio ospedale facevano9 i clisteri, e tra l'altro non è nemmeno detto che esca qualcosa, a me ad esempio non è uscito niente; e se anche dovesse succedere, ovviamente sono preparate..
Ecco, questa è una buona cosa da chiedere, io avevo chiesto e mi avevano assicurato che
- niente clistere
- nessuna rasatura in parto vaginale
avatar
Elisina

Numero di messaggi : 8703
Età : 40
Data d'iscrizione : 22.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da Ellyy il Mar Dic 07, 2010 7:33 pm

Idem! Anch'io non ho mai "perso" niente, anche senza alcun clistere... e sono stata rasata 2 volte, ma solo perchè stavano per farmi il cesareo, poi sempre evitato!
avatar
Ellyy

Numero di messaggi : 2159
Età : 39
Località : Cento (FE)
Data d'iscrizione : 31.01.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da bluce il Mar Dic 07, 2010 7:39 pm

ma io il clistere lo voglio! nell'ospedale dove vado se vuoi lo richiedi, non è obbligatorio, ma io lo farò sicuramente perchè mi darebbe fastidio comunque uscisse qualcosa, preferisco evitare se si può. Inoltre più di un'ostetrica ci ha spiegato al corso preparto che spesso è proprio il clistere a "smuovere" la situazione durante il travaglio: soprattutto in caso di stitichezza se c'è l'intestino pieno la testolina preme proprio lì! Loro lo consigliano, poi ovviamente non viene imposto a nessuna..
avatar
bluce

Numero di messaggi : 614
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da Elisina il Mar Dic 07, 2010 8:26 pm

Bluce, ovviamente devi fare come ti senti più tranquilla I love you
Però io ti assicuro, sono pronta a garantirtelo al 100%, che quando sarai lì, in travagli avanzato, a dilatazione completa, pronta per la fase espulsiva, l'ULTIMO, anzi, ultimissimo, pensiero, sarà per i contenuto del tuo intestino. Magari, tesoro, il parto fosse un esperienza che ti permette di pensare alla cacca tongue te lo dico scanzonata e molto sincera, fiera di aver avuto un parto meraviglioso di cui conservo un ricordo bellissimo.
Quando quella testolina premerà 'proprio lì', non avrai bisogno di sbloccare niente col clistere, perchè il tuo corpo saprà già cosa fare, tu dovrai solo mantenere sufficente padronanza di te per assecondarlo I love you
avatar
Elisina

Numero di messaggi : 8703
Età : 40
Data d'iscrizione : 22.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da greenhope il Mar Dic 07, 2010 8:40 pm

A noi invece l'hanno sconsigliato, ci han detto che capita che possa uscire qualcosa ma va be', è anche normale.
Piuttosto ci han detto di non esagerare col mangiare quando sentiamo che il parto si avvicina perché potremmo vomitare re quello è già più d'intralcio...
avatar
greenhope

Numero di messaggi : 2193
Età : 38
Data d'iscrizione : 01.05.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da bluce il Mar Dic 07, 2010 9:16 pm

lo so eli, ci credo che non ci penserò assolutamente..ma adesso ci penso, e l'idea mi provoca parecchio imbarazzo, per cui infilarmi i clisteri in valigia non mi costa nulla e mi fa sentire un po' più tranquilla al riguardo (ma è la stessa cosa per cui a breve andrò a fare la ceretta, sono sicura che anche i peli superflui siano l'ultimo dei pensieri durante il parto )

Per quanto riguarda l'utilità in travaglio o meno.. tempo fa se ti ricordi mi ero informata parecchio sul parto in casa, e poi mi è capitato di parlare a lungo con un'ostetrica che lavora nel piccolo ospedale del mio paese. Io sono andata da lei con tutte le mie convinzioni su quello che avrei voluto e assolutamente non avrei voluto durante un eventuale parto in ospedale..e lei con una dolcezza infinita mi ha spiegato come funzionavano davvero le cose..e mi sono resa conto che forse non tutte le informazioni che avevo io erano corrette o "sensate". In particolare sul clistere quando le ho detto che non lo volevo, che era una pratica superata, una violenza gratuita alla donna e blablabla..lei mi ha detto che nessuno me l'avrebbe imposto, che spesso l'intestino si svuota da solo durante le prime fasi del travaglio (spesso scariche di diarrea precedono l'arrivo delle contrazioni) e poi mi ha detto che se mi veniva proposto era per aiutarmi, che nei suoi anni di esperienza aveva visto parecchie volte le spinte migliorare nettamente dopo che l'intestino era stato svuotato. Non che sia fondamentale certo, ma non penso nemmeno che ginecologi ed ostetriche vadano in giro a fare clisteri e praticare episiotomie così tanto per fare, per sadismo Twisted Evil

trovo che di riflesso all'eccessiva medicalizzazione della gravidanza e del parto che sicuramente c'è stata nei decenni scorsi adesso ci sia sicuramente una maggiore consapevolezza, ma spesso si sconfina in un'esagerata ricerca di "naturalità" che a volte può essere ugualmente dannosa..Questa certo è la mia opinione, durante la gravidanza sono entrata in contatto con diversi ambienti, a volte opposti: da chi cerca di farti vivere la gravidanza come una malattia a chi considera le strutture sanitarie come qualcosa da combattere e da cui difendersi..io ho trovato la mia serenità a metà strada, ho la fortuna di avere vicino un piccolo ospedale che è quasi una casa maternità, sicuramente molto diverso dai grandi centri a volte ho avuto bisogno di più visite e rassicurazioni, a volte ho seguito solo l'istinto e ho fatto come mi pareva..In ogni caso penso sia deleterio non avere fiducia nella struttura dove si partorirà.

Ho sconfinato e sono sicuramente offtopic (e partivo da un clistere!) ma erano pensieri che mi giravano da un po' in testa, mi sono trovata molto a riflettere su questi ed altri temi..volevo aprire un topic ma..non mi viene il titolo!!
avatar
bluce

Numero di messaggi : 614
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da Panicqueen il Mar Dic 07, 2010 10:30 pm

Preciso che la mia obiezione sul fatto che i clisteri fossero superati non proveniva da un giudizio su quelle che sono le scelte personali di una partoriente, ma era rivolta a "correggere" l'idea che si stava creando nel topic sul fatto che questo ingrediente fosse una "prescrizione" nella lista per la borsa del parto (vedi reazione di Greenhope)

Per il topic, se ho capito quello che intendi, ne puoi aprire uno del titolo La naturalità del parto oppure Naturalità e medicalizzazione del parto a confronto, ecc

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31135
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da bluce il Mar Dic 07, 2010 10:43 pm

bluce ha scritto:..In realtà le ost dicevano di procurarseli per quando si è a casa e iniziano le contrazioni, ma io ho pensato di portarmeli anche in ospedale.

No scusa, specifico: non sono nella lista dela valigia, al corso preparto le ostetriche ne hanno parlato in relazione alla stitichezza dell'ultimo mese. Poi è uscito il discorso delle eventuali fuoriuscite di feci durante il parto, e loro hanno detto che si possono usare questi clisterini alla malva e camomilla quando iniziano le contrazioni, se servono per sentirsi meglio e se l'intestino non si svuota da solo. Io poi ho pensato di portarmeli dietro in ospedale, mia libera iniziativa.

Mentre riguardo al cibo nella lista del mio ospedale c'è scritto di portarsi dietro snack energetici e succhi di frutta per il travaglio!
avatar
bluce

Numero di messaggi : 614
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da Martinamarina il Mar Dic 07, 2010 11:06 pm

Panicqueen ha scritto:
Per il topic, se ho capito quello che intendi, ne puoi aprire uno del titolo La naturalità del parto oppure Naturalità e medicalizzazione del parto a confronto, ecc
OT
Io parlavo del piano per il parto, spiegare cos'è, perchè si fa e come si fa, a chi va presentato e magari aggiungere dei modelli da copiare e stampare per le future mamme che hanno intezione di presentarlo all'ospedale, ma ripeto non so se ne avete già parlato..e poi io non sono brava a spiegare le cose, diciamocela tutta
fine OT
avatar
Martinamarina

Numero di messaggi : 826
Età : 25
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da Camilla il Gio Dic 09, 2010 9:50 am

Mah, anch'io ero partita piena di buoni propositi, lettore mp3 pieno di musica, la psicologa del corso preparto che ci aveva fatto individuare un "luogo sicuro" del nostro passato che ci infondesse coraggio e a cui avremmo dovuto pensare durante il travaglio..... Nel mio caso queste cose, in quel momento, non mi sono nemmeno passate per la mente, nè musica nè tanto meno luogo sicuro! In quel momento pensavo solo a gestire le contrazioni, che non è cosa da poco....e mi addormentavo nel minuto di tregua tra una e l'altra....
Per quanto riguarda il clistere, a noi nè hanno dati un paio di quelli piccoli malva e camomilla ma per il post, anche se a me non sono servii granchè, infatti il mio intestino è rimasto bloccato per circa 10 gg dopo E dire che sono sempre stata regolarissima!!!
Per il prima invece, il mio intestino si era svuotato naturalmente e spontaneamente proprio all'inizio del travaglio, quando i dolori erano ancora lievissimi, mentre dopo non è più uscito nulla, nonostante abbia avuto l'impulso di spingere per almeno 4-5 ore (nonostante sia finito tutto con un cesareo). Avevo invece il terrore tutte le volte che andavo a fare la pipi perchè in quel momento le contrazioni diventavano ancora più dolorose!!!
avatar
Camilla

Numero di messaggi : 591
Età : 41
Data d'iscrizione : 21.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da sea il Gio Dic 09, 2010 3:18 pm

Io invece la radio in travaglio l'ho usata e la musica mi ha dato una grandissima mano a pensare ad altro. Visto che quasi tutto il travaglio l'ho passato in piedi abbracciata a mio marito, quando c'era qualche canzone che ci piaceva ci abbracciavamo e la cantavamo insieme, quindi mai dire mai ...però c'è anche da dire che le mie contrazioni fino a 7 cm sono state gestibilissime
avatar
sea

Numero di messaggi : 5443
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da bluce il Gio Dic 16, 2010 8:45 pm

Eccomi! Liquido tornato nella norma, niente più proteine nelle urine, per cui niente parto indotto e si aspetta che Viola decida di nascere. Io intanto la sera o quando mi stanco ho contrazioni irregolari ma alcune dolorosine, e spesso un dolore tipo mestruale continuo..Ma possono durare anche 2-3 settimane?? Io sono impaziente..
avatar
bluce

Numero di messaggi : 614
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da Panicqueen il Gio Dic 16, 2010 8:56 pm

Ohhh che belle notizie Bluce!!!!
le contrazioni che descrivi sono tipiche del travaglio prodromico, che può durare anche settimane prima del travaglio vero e proprio! Sono chiamate anche "falso travaglio", ma di falso non hanno proprio nulla, perché sono invece un lavoro molto produttivo dell'utero, che si allena a contrarsi efficacemente per il parto! Infatti pare che donne con travaglio prodromico lungo abbiano parti più veloci!
Tuttavia, le contrazioni che compaiono quando ti stanchi sono spesso un segno di disidratazione assicurati di bere abbastanza e poi bevi ancora e consulta il medico per verificare se possano essere indicati i sali minerali

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31135
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da bluce il Gio Dic 16, 2010 10:57 pm

Panicqueen ha scritto: Infatti pare che donne con travaglio prodromico lungo abbiano parti più veloci!

bene allora spero che questo "falso travaglio" duri il più a lungo possibile! Il collo dell'utero è ancora chiusissimo, posteriorizzato (?), niente accorciamento..La pupa intanto è già stimata 3400g!
avatar
bluce

Numero di messaggi : 614
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da Ellyy il Ven Dic 17, 2010 6:13 am

Che bello, Bluce!
Confermo, con una certa esperienza, quanto detto da Panic: io ho sempre avuto tante contrazioni pre-travaglio, anche dolorose, ma "spalmate" nel tempo... ed i miei parti sono stati tutti velocissimi, con al massimo un'ora e mezza di travaglio e 3-4 spinte espulsive! Che emozione! Tra poco conosceremo Viola!
avatar
Ellyy

Numero di messaggi : 2159
Età : 39
Località : Cento (FE)
Data d'iscrizione : 31.01.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da sea il Ven Dic 17, 2010 10:25 am

Che bello Bluce, mi fai venire i lucciconi, il tuo corpo si sta mettendo in moto per far arrivare la tua Viola ...sarò una pazza, ma tante volte mi viene la nostalgia del mio parto e mi viene il desiderio di rivivere l'esperienza. Ti auguro un parto bello come il mio Bluce

ps: anche io avevo iniziato ad avere delle contrazioncine alla 38, e a 38+3 ho rotto le membrane
avatar
sea

Numero di messaggi : 5443
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da Pantofolina il Ven Dic 17, 2010 11:44 am

e' meglio che questo falso travaglio ci sia e duri!!!
A me e' inizaito la mattina alle 6 e subito dopo quelle giuste e nel momento clou ero sfinita!!!!!
avatar
Pantofolina

Numero di messaggi : 1753
Età : 34
Località : Provincia di Perugia
Data d'iscrizione : 18.06.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da bluce il Ven Dic 17, 2010 6:23 pm

mmm..mi sa che le contrazioni che ho ora sono davvero legate allo sforzo/stanchezza: nei giorni scorsi le avevo e sono stati giorni in cui mi sono mossa molto di più, oggi è stata una giornata da divano e ancora non mi sembra di averne avute! Mi si sono solo negli ultimi giorni intensificate un po' le perdite che sono a volte molto acquose (ma non è liquido, sono praticamente sicura)
Adesso acchiappo mr papi e gli dico che ho bisogno di medicina pig quotiodiana!

Edit: Sea, sapere addirittura che rifaresti il parto mi fa ben sperare!! Io non ho particolare paura, non so come reagirò al dolore, ma sapere che ci sarà e che sarà intenso mi sembra già un buon punto di partenza..al corso preparto ci hanno detto che è fondamentale durante il travaglio l'accettazione psicologica del dolore e pensare fortemente che bisogna aiutare il bimbo a nascere. Insomma, mi dico che l'han fatto tutte, lo farò anch'io!
avatar
bluce

Numero di messaggi : 614
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da bluce il Sab Dic 25, 2010 8:30 pm

scrivo di nuovo per chiedervi un consiglio: ho spessissimo contrazioni, mi sembra non dolorose..nel senso che non riesco a capire se sono io che ho una soglia del dolore alta o se davvero non lo sono..le definirei "fastidiose" piuttosto. A volte invece ho dolori tipo mestruali, in concomitanza con le contrazioni (ma ho il dubbio che questi dolori siano legati anche ai movimenti della bimba, che ormai NON CI STA PIUUUU'!!) ma nonostante avverta dolore non avverto l'inizio e la fine netta..per cui forse non sono contrazioni? ..Lo capirò quando dovrò andare in ospedale? E' che fra indurimenti frequentissimi e indolenzimenti sparsi (oltre al basso ventre li avverto nell'area vaginale/perineale, insieme a una pressione a volte anche forte) che perdurano tutto il giorno a volte mi chiedo se dovrei farmi un giro in ospedale..
avatar
bluce

Numero di messaggi : 614
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da Ellyy il Dom Dic 26, 2010 6:02 am

Ah, eccoti, Bluce! Ti pensavo proprio stanotte!
Dunque... a oltre 39 settimane, io un giretto in ospedale per un controllino me lo farei... nessun tracciato, ancora? Con le contrazioni che ormai hai da settimane, potrebbe aver avuto inizio la fase dilatatoria... magari manca ancora un po' al parto, ma la frequenza degli "indurimenti" farebbe pensare ad un travaglio non lontanissimo. Però, tranquilla: le contrazioni "buone" sono inconfondibili, la loro intensità è tale, da non poter essere confusa con altro! Un abbraccione, Tata: mi sembra di rivivere con te gli ultimi giorni delle mie gravidanze! I love you
avatar
Ellyy

Numero di messaggi : 2159
Età : 39
Località : Cento (FE)
Data d'iscrizione : 31.01.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da Elisina il Dom Dic 26, 2010 8:40 am

Bluce Bluce, a quante cose mi fai ripensare!
Io finivo il tempo il 31 dicembre, 3 anni fa in questo periodo ero completamente esaurita, impaziente, smaniosa e tutto il resto!
Stattene tranquilla. Le possibilità che tu abbia una soglia del dolore tale da non riconoscere LE contrazioni sono davvero basse, basse, oserei dire bassissimissimissime Fidati! tongue
E riposati! E DORMI! E coccolati tanto col tuo amore! Quando sarà pronta, uscirà fuori! I love you
avatar
Elisina

Numero di messaggi : 8703
Età : 40
Data d'iscrizione : 22.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da bluce il Dom Dic 26, 2010 2:32 pm

grazie ragazze, speravo in una risposta da voi esperte
un tracciato l'ho fatto circa una settimana fa, in 25 minuti ho avuto 2-3 contrazioni di cui io non mi sono nemmeno accorta, per questo l'ostetrica ha detto che non erano assolutamente "da travaglio"..infatti sono ancora qui.
Io sono davvero impaziente..in effetti finchè ho dubbi sull'andare o meno in ospedale vuol dire che non sto abbastanza male
Poi al mattino, appena sveglia i dolori quasi non ci sono..è verso il pomeriggio-sera che si risvegliano. In realtà come dici tu Elisina il problema più grosso è la mia impazienza, unita ad una bella impulsività che mi contraddistingue e che mi fa impazzire di fronte all'imprevedibilità dell'evento.
Voglio vedere questa bimbaaaaa!!!
avatar
bluce

Numero di messaggi : 614
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da nike il Lun Dic 27, 2010 9:16 am

Bluce, il tracciato di una settimana fa non conta molto, nel senso che le cose possono evolvere molto velocemente: io ho fatto un tracciato il sabato pomeriggio e non c'era nessun segno, Samuel è nato la notte della domenica, quindi tranquilla, ormai ogni momento è quello buono!
avatar
nike

Numero di messaggi : 5592
Età : 45
Località : Toscana
Data d'iscrizione : 11.06.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da Pantofolina il Lun Dic 27, 2010 9:52 am

in una settimana le cose possono cam baire...
Il mio primo traccato al 15 maggio era piatto niente di niente..
al 20 pomeriggio alle 16 idem... anche se io avevo dolori.
Alle 19.... era "donna in travaglio"!!!!

Cmq io alla fine avevo l'ansia di non cpairle... non riuscire a cpire quando andare in ospedale o meno... dato tutte quelle che avevo avuto...
Ma credimi...
si faranno capire eccome!!!
:-)
avatar
Pantofolina

Numero di messaggi : 1753
Età : 34
Località : Provincia di Perugia
Data d'iscrizione : 18.06.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da bluce il Mar Dic 28, 2010 9:22 pm

Viol-aggiornamento: oggi sono andata in ospedale per tracciato..tutto fermo, 1 sola contrazione in 40 minuti :roll: e collo dell'utero SIGILLATO.
MA ho di nuovo il liquido ai limiti inferiori, domani mattina ricontrollano e se è sceso mi inducono..non so se preoccuparmi per l'induzione o essere felice perchè tra poco potrei vederla..
avatar
bluce

Numero di messaggi : 614
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando il parto si avvicina

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 19 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 12 ... 19  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum