Parto in casa

Pagina 2 di 16 Precedente  1, 2, 3 ... 9 ... 16  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Martinamarina il Ven Set 24, 2010 1:38 pm

A onor di cronaca voglio sottolineare che il parto in casa viene fatto con personale apposito(due ostetriche, un ostetrica e una doula, un ostetrica e un ginecologo/a) che sono più che pronte a intervenire in caso di necessità...il battito del bimbo viene monitorato anche a casa durante il parto. E la mamma deve avere delle "caratteristiche" che le permettono di fare questa bella esperienza.
Ribadisco anche che in una gravidanza FISIOLOGICA c'è lo stesso margine di rischio nel partorire in casa che all'ospedale.
E ci sono fior fior di parti all'ospedale che non sono state delle belle esperienze nè per le mamme nè per i bimbi.
Però a ognuno la sua scelta
avatar
Martinamarina

Numero di messaggi : 826
Età : 26
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Elisabetta il Ven Set 24, 2010 1:42 pm

mah... comunque prima ne ero convinta anch'io che il parto in casa fosse la migliore soluzione..
ma vedendo tutto il parto nel suo insieme e il post parto (flebo perchè non riuscivo a stare in piedi)... ho cambiato totalmente idea!!!
avatar
Elisabetta

Numero di messaggi : 977
Età : 37
Data d'iscrizione : 05.02.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Martinamarina il Ven Set 24, 2010 1:50 pm

Perchè magari hai avuto un' esperienza "brutta" del tuo parto...Io ad esempio penso che se avessi partorito in H sarebbe stato tutto divers, sarebbe andato male (episiotomia,kristeller,flebo..ecc) e invece è stato bellissimo. Anche se poi sono svenuta e sono stata una settimana a letto perchè appena mi alzavo cascavo in terra.Però ho un ricordo bellissimo!E lo rifarei..
Pensa al tuo parto, c'è qualcosa che pensi ch poteva essere fatto meglio?Come ti hanno trattato?Ti sei trovata bene? ti hannoaiutato? ti sei sentita sostenuta nel travaglio e nei momenti difficili?
avatar
Martinamarina

Numero di messaggi : 826
Età : 26
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da bluce il Ven Set 24, 2010 8:31 pm

oggi ho incontrato un'ostetrica molto "famosa" a Torino e dintorni per i suoi parti in casa, anche perchè incoraggia il parto naturale anche in caso di bimbi podalici, o dopo cesarei, e li segue personalmente a casa. L'incontro è stato molto bello, lei una persona che infonde tranquillità, l'assistenza che garantisce è da sogno: 2 settimane di reperibilità prima della DPP e 2 settimane dopo. Il che vuol dire che in qualsiasi momento in quel mese puoi chiamarla per qualsiasi dubbio, e lei viene a casa tua se hai bisogno, anche se non sei ancora in travaglio (ti accompagna alle visite, ti assiste in qualsiasi cosa tu necessiti). Assistenza al parto, con massaggi, impacchi d'olio ed erbe sul perineo, nessuna forzatura nei tempi. Visite giornaliere per i successivi 5 giorni dal parto, per aiutare nell'allattamento e nel post parto, e successivamente un giorno sì ed uno no fino a raggiungere un incontro mensile fino ad 1 anno di età del bambino, con valutazione dell'accrescimento, assistenza all'allattamento, etc..

Unica nota dolente:il costo.
ogni visita ostetrica preparto (di circa 2 ore, con corso preparto individuale) : 100€, nel mio caso ne consigliava una ogni 3 settimane (12 al termine, per cui 4 visite = 400€)
assistenza al parto e puerperio: 3000€

a questo si deve aggiungere la visita privata di un pediatra a domicilio, il giorno della nascita, quindi arriviamo tra una cosa e l'altra tranquillamente a 4000€ (materiale da acquistare per il parto, eventuali visite extra).
A malincuore devo rinunciare, con un trasloco alle porte, il lavoro come al solito precario, per me è una cifra veramente troppo alta, purtroppo il parto in casa rimane un bene di lusso, anche in una regione che lo appoggia e garantisce un rimborso (che però non arriva a coprire il 25% del costo totale!).
Mi informerò presso altre ostetriche, anche se vivendo in un paesino in provincia non è che ci sia tutta questa scelta, e mi è parso di capire che le tariffe non siano molto differenti. Avevo pensato di convogliare in questa spesa tutti gli eventuali regali di amici e parenti, ma ho anche riflettuto sul fatto che con quella cifra potrò seguire un'infinità di corsi insieme alla pupa (yoga, nuoto, massaggio neonatale..), che non sostituiranno l'esperienza del parto in casa sicuramente, ma concorreranno all'instaurarsi di un legame più stretto con la mia bimba.
Che dire? peccato!
avatar
bluce

Numero di messaggi : 614
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da sea il Sab Set 25, 2010 7:50 pm

Caspita Bluce, è tantissimo davvero, non potrei permettermelo MAI !E comunque io ho avuto un'esperienza talmente bella di parto che pur avendo partorito in ospedale il secondo mi piacerebbe partorirlo in casa o in una "casa di maternità"...però se i costi sono questi ciaooooo
avatar
sea

Numero di messaggi : 5451
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Elisabetta il Sab Set 25, 2010 8:37 pm

Martinamarina ha scritto:Pensa al tuo parto, c'è qualcosa che pensi ch poteva essere fatto meglio?Come ti hanno trattato?Ti sei trovata bene? ti hannoaiutato? ti sei sentita sostenuta nel travaglio e nei momenti difficili?
guarda io mi sono trovata benissimo! L'ospedale e' piccolo (500 parti all'anno)!e mi hanno trattata veramente bene! Domenca sera eravamo solo in 4 con rispettivi cuccioli! Sembra di essere a casa! Poi il lunedì sono stata dimessa e la sera sono dovuta tornare x il problema al seno! Erano in 4 x me e il piccino! Poi martedì un'ostetrica e' venuta a casa mia x vedere come stavo (non a pagamento) e nei giorn successivi mi hanno telefonato! L'ultima volta oggi a pranzo x vedere come procedeva l'allattamento!forse sono solo fortunata ad avere una struttura simile vicina...
Ahbil mio parto e' stato molto bello...solo prima ho avuto molta paura! Ma il parto l'ho vissuto stupendamente!
avatar
Elisabetta

Numero di messaggi : 977
Età : 37
Data d'iscrizione : 05.02.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Panicqueen il Dom Set 26, 2010 1:13 pm

Fortunatamente c'è chi si trova bene anche in ospedale, ricevendo la stessa accoglienza "di casa".

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31198
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da mononoke il Dom Set 26, 2010 8:21 pm

cavoli bluce ... è tanto !
io a milano ho pagato molto meno per le stesse cose (ho fatto meno visite prima, ma quello l'ho deciso io)
sicura di non avere un margine di trattativa? spesso le ost se vedono che le donne sono determinate a volere un certo tipo di assistenza vengono molto incontro con le tariffe
inoltre se mi vuoi dire in mp la tua zona posso vedere negli indirizzari che ho se ci sono delle alternative, chissà !
l'unica considerazione che aggiungerei è che è vero che si potrebbero usare in altro modo quei soldi ma io (io!) ho pensato che non ci fosse niente di più importante di un buon arrivo al mondo, e per la mamma di un'esperienza positiva e di un appoggio nel puerperio, e resto convinta che non avrei potuto spenderli meglio!
volevo anche aggiungere che se si desidera comunicare all'ospedale i propri bisogni e le proprie richieste (avendo delle chance in più che vengano rispettati) si può presentare il piano del parto, è poco diffuso, ma è un diritto !
se ti va di leggere un libro bellissimo e rasserenante sulla nascita ti consiglio 'venire al mondo e dare alla luce' di verena schmid.
un abbraccio e buone capriole alla pupa
avatar
mononoke

Numero di messaggi : 1466
Età : 38
Data d'iscrizione : 16.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da bluce il Dom Set 26, 2010 8:43 pm

grazie momomoke!
ho provato a sentire altre stetriche ma il prezzo non scende sotto i 2700-3000 euro..
Ieri ho invece incontrato la mamma ostetrica di una mia amica: mi ha parlato dell'ospedale dove intendevo partorire, è molto piccolo e mi ha detto che non ha nulla a che vedere con le grandi strutture ipermedicalizzate delle città: c'è il rooming in e l'accesso al nido 24/24h, non ricorrono volentieri al cesareo, nè all'episiotomia, aspettano 24h dalla rottura del sacco prima di iniziare la stimolazione del parto, tagliano il cordone quando ha smesso di pulsare, e appena nasce lasciano il bimbo 2 h sulla pancia della mamma senza lavarlo nè visitarlo subito (se sta bene, ovvio) favoriscono l'allattamento e non somministrano nulla al bambino anche se la mamma non ha la montata lattea subito. Inoltre lei si è offerta di seguirmi per tutto il travaglio a casa, ed accompagnarmi all'ultimo in ospedale (festività permettendo, vista la mia DPP!!) tutto questo gratis, le farò un bel regalo immagino..Mi farà anche qualche incontro di training autogeno prima del parto e mi farà partecipare ad un corso di massaggio neonatale una volta nata la pupa. Il tutto con un ticket di 36 euro! (che comprende anche il corso preparto tradizionale che seguirò in ospedale da novembre). Mi sembra un ottimo compromesso..anche perchè lei mi ha parlato a lungo del parto in casa, lei ne ha seguiti molti, e mi ha detto in tutta franchezza che c'è un'imprevedibilità (soprattutto nella fase espulsiva) che porta rischi maggiori a casa che non in ospedale, dove i tempi di intervento sono minori. Probabilmente lo preferirei ad una struttura ipermedicalizzata ( tipo l'ospedale Sant'Anna di Torino, soprannominato "la fabbrica dei bambini") ma rispetto al piccolo ospedale dove partorirò..beh forse mi sento più a mio agio lì. Poi potrò sempre firmare per la dimissione subito, mi ha detto che c'è gente che va proprio solo a partorire e dopo 2 ore firma ed esce!
avatar
bluce

Numero di messaggi : 614
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Elisina il Dom Set 26, 2010 9:09 pm

Sembra anche a me un buon compromesso.
Anch'io, ad onor del vero, mi sono trovata molto bene nell'ospedale dove ho partorito, travaglio attivo e seguito dall'ostetrica, niente episio, rooming in 24/24 ma anche con la sacrosanta possibilità di lasciare il bimbo alla nursery e dormire se ero troppo stanca (lo ero), sostegno al parto naturale, niente glucosata o l.a. (ed io ho avuto la montata a casa!)
Quindi, nessuna generalizzazione, basta informarsi molto molto bene prima!
avatar
Elisina

Numero di messaggi : 8703
Età : 40
Data d'iscrizione : 22.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Miwako il Gio Mag 19, 2011 10:00 am

Ragazze, ma se qualcosa non andasse bene durante/dopo il parto?
Mi viene in mente banalmente l'ittero...
avatar
Miwako

Numero di messaggi : 3094
Età : 35
Località : Milano
Data d'iscrizione : 30.01.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Schatzy il Dom Giu 05, 2011 11:56 am

Io sono nata in casa 24 anni fa, andò tutto benissimo, ( gratis allora) e mi piacerebbe dare alla luce il mio piccolo/a in casa ( ancora non ho una casa mia, spero di averla per gennaio, anche perchè dove abito ora sono 40 km dall'ospedale, e in casa dei miei non mi sentierei a mio agio). Io sono una persona molto ansiosa e mi stupisco di me stessa, del fatto che vorrei fare il parto in casa, me il mio compagno e due ostetrice. Non so se in Sardegna venga rimborsato, altrimenti per il momento non potrei permettermelo. Venerdì sento un'ostetrica e saprò meglio, so già che prende 25 euro a visita, un costo abbastanza ridotto. Non so perché ma non ho paura dei pericoli, magari mi verrà in quel momento la paura. Il mio compagno non è molto d'accordo sul parto in casa, ma penso che una decisione simile spetti maggiormente alla donna. Voi come avete gestito l'argomento con il papà?
avatar
Schatzy

Numero di messaggi : 609
Età : 30
Località : Cagliari
Data d'iscrizione : 03.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da sefora il Dom Giu 05, 2011 12:04 pm

In teoria il parto in ospedale dovrebbe esser più sicuro, ma al giorno d'oggi con molti medici che non fanno il bene della partoriente o del piccolo, ma agiscono per il proprio interesse Suspect forse quello in casa può esser gestito in maniera più libera e serena.
Alcune del forum hanno partorito in casa, sentiamo la loro opinione!
avatar
sefora

Numero di messaggi : 6810
Data d'iscrizione : 02.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Schatzy il Dom Giu 05, 2011 12:14 pm

Si, sono molto curiosa di sentire l'esperienza delle donne del forum che hanno partorito in casa
avatar
Schatzy

Numero di messaggi : 609
Età : 30
Località : Cagliari
Data d'iscrizione : 03.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da mononoke il Dom Giu 05, 2011 12:27 pm

sefora ha scritto: In teoria il parto in ospedale dovrebbe esser più sicuro

scusa sefora, ma secondo quale teoria? hai dei dati o è un tuo sentire?
perchè è vero che gli studi si possono leggere in molti modi, ma quelli che conosco io non dicono esattamente questo.

@schatzy
vicino a Cagliari so che puoi contattare il Consultorio familiare di Monserrato

Orari: dal lunedì al venerdì 8.30 - 13; dal lunedì al giovedì 15.30 - 18

Attività: E’ in modo permanentemente attivo due spazi settimanali dedicati alle mamme nel dopo parto. Il sostegno all’allattamento al seno viene dato in tutti i giorni oltre queste due giornata, eventualmente anche con visite domiciliari.
Dottore in ostetricia, ventennale esperienza sui corsi nascita. Formatore Allattamento al seno secondo Modello OMS - Unicef. Presta servizio presso Consultorio Familiare Monserrato - Pirri.

Nome responsabile: Susanna Marongiu

credo che susanna per ora sia l'unica che segue parti domiciliari in sardegna, si fa appoggiare da un'ostetrica toscana
avatar
mononoke

Numero di messaggi : 1466
Età : 38
Data d'iscrizione : 16.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da sefora il Dom Giu 05, 2011 12:32 pm

per carità, mia deduzione...perché la maggioranza pastorisce in H? Per non incorrere in complicanze...poi ritengo che non ci sia sempre molta serietà in ospedale, quindi si venga trattate poco con umanità...
avatar
sefora

Numero di messaggi : 6810
Data d'iscrizione : 02.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Martinamarina il Dom Giu 05, 2011 12:33 pm

presente ,
il papà non è sato difficile da convincere..
Secondo me sarebbe utile che il tuo compagno parlasse con la tua ostetrica in modo tale da chiarire eventuali dubbi e paure, di solito le ostetriche sono "tranquillizzanti"
Su partonaturale.net c'è Elena che è sarda e ha partorito in casa..magari l'ostetrica è la stessa purtoppo non ce ne sono molte che fanno il parto in casa in Sardegna

Miwa l'ittero dipende come ce l'ha, di solito basta l'esposizione alla luce solare..anche in ospedale, oggi,è difficile che li mettano sotto la lampada, almeno da quel che so io
avatar
Martinamarina

Numero di messaggi : 826
Età : 26
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Martinamarina il Dom Giu 05, 2011 12:43 pm

sefora ha scritto:...perché la maggioranza pastorisce in H? .
è bella domanda...
perchè così è normale, perchè così fanno tutti e quindi scatta il pensiero "se lo fanno tutti sarà più sicuro"
ma non è propriamente così...e questo pensiero non è supportato da dati scientifici.
Se hai voglia di perderci un po' di tempo qui c'è una bella discussione senza esclusione di colpi

http://www.mammapermamma.eu/2010/12/17/diritto-al-parto-in-casa-negato/
avatar
Martinamarina

Numero di messaggi : 826
Età : 26
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Panicqueen il Dom Giu 05, 2011 12:45 pm

Gli ultimi studi dimostrano che il parto in casa è sicuro allo stesso modo del parto in ospedale e in alcuni studi lo supera
Link alla notizia trasmessa dalla BBC (ricerca olandese, 530.000 parti : parto in casa sicuro quanto il parto in ospedale)
http://news.bbc.co.uk/2/hi/health/7998417.stm
Link alla ricerca canadese, durata di 4 anni : parto in casa PIU' sicuro di quello in ospedale)
http://www.usatoday.com/news/health/2009-09-03-midwife-home-birth_N.htm

La moda del parto in ospedale è relativamente nuova, lo si pratica solo dagli anni '50, ed è cominciato sulla scia dell'industrializzazione
Da lì in poi è diventata una pratica culturale, si fa così perché fanno tutti così. In tanti Paesi (come l'Olanda) non viene nemmeno in mente di andare in ospedale per il parto fisiologico, perché non è prassi, a meno che non ci siano complicazioni. Naturalmente ci sono criteri da rispettare.


Ultima modifica di Panicqueen il Dom Giu 05, 2011 12:52 pm, modificato 1 volta

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31198
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da mononoke il Dom Giu 05, 2011 12:52 pm

sefora ha scritto: Per non incorrere in complicanze...

sefora perdonami, non ce l'ho assolutamente con te, però mi sembra giusto cercare il più possibile di essere chiari su queste cose, almeno provarci
non è assolutamente vero che in ospedale non si incorra in complicanze, se mai è vero il contrario!
forse intendevi dire che in ospedale si va per ottenere un intervento più tempestivo in caso di complicanze, questo però è molto diverso.

ora cominciano ad esserci un po' di studi sul parto a domicilio, che dicono cose anche diverse tra loro ma comunque in cui si può vedere una convergenza.
questo è uno studio italiano che mi sembra veramente interessante:
http://www.saperidoc.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/512
se avete studi che dicono cose radicalmente diverse li leggerei volentieri, ma parliamone in questi termini per favore, altrimenti è come dire che la pillola è il contraccettivo più sicuro perchè la usano quasi tutte ...

edit: non avevo letto pq
avatar
mononoke

Numero di messaggi : 1466
Età : 38
Data d'iscrizione : 16.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da sefora il Dom Giu 05, 2011 12:59 pm

hai ragione mono, ma io non sono contro il parto in casa, anzi...ritengo che nel pensiero comune, però, sia radicata l'idea che l'ospedale possa fornire, in caso di bisogno, un intervento più tempestivo, come scrivi tu. Forse spaventa assumersi la responsabilità di affrontare il parto a domicilio, proprio perché, nel caso di complicanze, si incorre in una colpevolizzazione da parte della massa. Ma viste le esperienze di parti indotti, non per necessità, ma per esser più sbrigativi, non penso l'ospedale sia un luogo sicuro...
avatar
sefora

Numero di messaggi : 6810
Data d'iscrizione : 02.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Schatzy il Dom Giu 05, 2011 2:43 pm

@mononoke, mi ha parlato di Susanna Marongiu l'ostetrica che vedrò venerdì, tra l'altro mesi fa l'ho aggiunta su facebook per intervistarla sul parto in casa, per il mio sito web e anche perchè avevo intenzione di scrivere un libro, forse è giunto il momento di contattarla, nulla succede per caso
Che strano, che in una regione tradizionalista come la Sardegna, si sia persa questa pratica. La mia ostetrica è morta l'anno scorso, sarebbe stato bello far nascere anche mio/a figlio/a da lei ( scusate sto uscendo troppo OFF TOPIC)

@Martinamaria, grazie, leggeremo quei link che mi hai segnalato, io sono già convinta ( casa permettendo), ma mi piace leggere storie emozionanti

Ci sono 8 mesi ancora per decidere, ma il tempo vola...
avatar
Schatzy

Numero di messaggi : 609
Età : 30
Località : Cagliari
Data d'iscrizione : 03.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Ratatouille il Sab Giu 18, 2011 7:00 pm

Io desidero per il mio prossimo figlio, una nascita in casa..e lotterò per avere quello che desidero.
Ho scelto per questa strada dopo la nascita "disastrosa" di Rachele, che, per incompetenza degli operatori ospedalieri, ha subiot (come me) un cesareo inutile..
Mi fa piacere leggere dell'esperienza di Elisabetta che ha avuto in ospedale un parto bellissimo...e questa dovrebbe essere la norma ma la mia, di esperienza è diametralmente opposta.

Credo nel parto in casa perchè penso che sia il modo più naturale per venire al mondo, gli interventi inutili sono ridotti a zero, la donna è rispettata nei suoi tempi e nelle sue esigenze, l'ostetrica è tutta per la partoriente con cui ha instaurato un rapporto di fiducia e di intima conoscenza.

Poi, volevo dare una risposta a chi dice che gli interventi in ospedale sono più tempestivi..
Penso all'intervento più radicale che ci sia, il cesareo!
Per allestire una sala operatoria ed operare d'urgenza c'è bisogno più o meno di 30 minuti (lo sò perchè è quello che è successo a me!)
In un parto in casa, se l'ostetrica dovesse rendersi conto dell'effettivo pericolo per mamma e bambino e quindi della necessità di un cesareo, in 30 minuti (o meno, dipende dalla distanza) si arriva in H che è stato avvisato precedentemente dall'ostetrica e che ha tutto il tempo di allestire una sala operatoria per l'urgenza.
Di certo una situazione di questo tipo non necessita di attesa del ricovero e pratiche burocratiche tranquillamente rimandabili..
Edit: Quindi penso che la "tempestività" degli interventi sia pressocchè uguale..
avatar
Ratatouille

Numero di messaggi : 44
Età : 30
Data d'iscrizione : 13.06.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Minerva il Mar Ago 02, 2011 6:02 am

Ieri sera su La7, durante la trasmissione Dottori in prima linea, hanno parlato del parto in casa.
E' stato interessante, e l'ostetrica mi è stata particolarmente simpatica
Si chiama Ivana Arena, ha anche un suo sito internet che si chiama Nascita, non disturbare
http://www.nascita-nondisturbare.com/
Hanno mostrato spezzoni di un video che documenta il lavoro dell'ostetrica in casa... ambiente tranquillo, persone care sempre vicine (la figlia più grande, che avrà avuto 8-9 anni, ha assisito a tutto), libertà di movimento...
Mi ha fatto una bella impressione, anche se ancora non so se lo sceglierei
avatar
Minerva

Numero di messaggi : 1937
Età : 35
Data d'iscrizione : 25.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Martinamarina il Mar Ago 02, 2011 8:05 am

no cavolo me lo son perso!!! ora vedo se è in programmazione su la7d
Ivana Arena è famosissima nel settore
avatar
Martinamarina

Numero di messaggi : 826
Età : 26
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Parto in casa

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 16 Precedente  1, 2, 3 ... 9 ... 16  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum