Gravidanza e lavoro

Pagina 4 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da Zara il Mar Ott 08, 2013 11:57 am

In teoria il mese di Dicembre avrei dovuto lavorare tutti i giorni, domeniche comprese, ma non credo proprio che lo farò. In maternità dovrei andare a Gennaio, quindi il boom natalizio sarebbe lì ad aspettarmi. Oggi sono riuscita a parlare con una mia amica, nonchè collega, che mi ha consigliato di parlarne prima al boss, ovvero di farle presente che sarebbe meglio io non facessi su e giù per le scale 50 volte in un giorno (non è un numero esagerato, sto calcolando a ribasso!) e che se sento il bisogno di stare seduta 2 minuti non c'è bisogno che mi faccia alzare per fare le pulizie perchè altrimenti sto con le mani in mano Neutral . Se poi non dovesse recepire il messaggio, le parlerò della maternità anticipata. Anche perchè, al momento, mi va bene andare a lavoro, ma senza esagerare!
avatar
Zara

Numero di messaggi : 3824
Età : 31
Data d'iscrizione : 19.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da donnasummer il Mar Ott 08, 2013 1:07 pm

Premesso che il fatto di dover lavorare in piedi è sicuramente uno dei motivi per richiedere ed ottenere la maternità anticipata, penso che anche io nella tua situazione cercherei prima di parlare con il capo (come ho fatto io senza successo!). Poi però se ti risponde picche o se vedi che il suo atteggiamento non cambia, vai diretta dal ginecologo e fatti fare il certificato per stare a casa. Ora il tuo "lavoro" principale è un'altro e ti conviene non stancarti troppo adesso visto che di energie te ne serviranno dopo. Come sai anche io ero molto indecisa sul da farsi nonostante i chiari segnali del corpo. Del resto anche ora mi capita a volte di non pensare a formica e impegnarmi in qualche faccenda -come ho sempre fatto - trascurando totalmente la fatica o il bisogno di fermarmi e arrivando anche ad irrigidire il corpo inconsapevolmente. Puntuali arrivano i crampi a impormi lo stop e il rilassamento. Non l'ho mai fatto, non ho mai pensato a me stessa. Ora più ci penso più mi sembra di aver fatto la cosa giusta, anche se il lavoro mi manca e se ho un po' paura di rimanere indietro! Ma per come sono fatta io, per il tipo di lavoro che faccio e per quanto male stavo vivendo la situazione lavorativa va bene così. Anche perché, come mi ha detto una cara amica, questo periodo non lo rivivrò mai più. Anche se dovessi avere altri 6 figli, non saranno come questo. Non potrò mai più vivere una prima gravidanza e vale davvero la pena di affrontarla nel migliore dei modi possibili.
avatar
donnasummer

Numero di messaggi : 1020
Età : 31
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 05.07.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da Valy il Lun Nov 11, 2013 10:21 am

Ragazze , una curiosità.... quando avete detto sul lavoro di essere in dolce attesa?
avete aspettato la scadenza dei 3 mesi o prima?
io non ho ancora detto nulla... e sono un pò indecisa!
avatar
Valy

Numero di messaggi : 475
Età : 32
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 30.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da Zara il Lun Nov 11, 2013 12:10 pm

Io l'ho detto prima, perchè in alcune mansione sono previsti pesi da sollevare ecc e quindi non volevo rischiare. Comunque ti mancano solo un paio di settimane allo scadere dei tre mesi. Se vuoi aspettare ancora un pochino puoi farlo, ma poi dovrai necessariamente divulgare la notizia, anche per correttezza nei confronti del datore di lavoro, se ne hai uno, o dei soci, se sei una libera professionista.
avatar
Zara

Numero di messaggi : 3824
Età : 31
Data d'iscrizione : 19.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da fatina il Lun Nov 11, 2013 3:17 pm

Non ricordo se l'avevo già scritto, io glielo dissi subito, è stata la prima persona a saperlo. Lavoravo in uno studio tecnico ed eravamo solo io e la mia capa, avevo un contratto a progetto e mi sparavo quasi 2 ore di viaggio per andare e altre 2 per tornare a casa, le prime settimane non riuscivo a reggermi in piedi e gliene ho subito parlato, sia perchè avevo bisogno di un paio di giorni a casa per andare a fare esami del sangue e organizzarmi un po', sia perchè, visto il momento di scarso lavoro, le chiesi una riduzione di orario in modo da poter arrivare un po' + tardi al mattino visto che oggettivamente non c'era molto da fare e io facevo una fatica bestiale ad alzarmi.
avatar
fatina

Numero di messaggi : 1458
Età : 35
Data d'iscrizione : 09.08.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da sea il Lun Nov 11, 2013 5:44 pm

Io l'ho detto al mio dirigente proprio venerdì. Purtroppo ho dovuto chiedere di dispensarmi dalla mensa con i ragazzi perchè vomitavo e basta. Lui è stato davvero molto molto carino e comprensivo, e mi ha anche detto di portargli un certificato di gravidanza perchè i permessi che si prendono per le visite non sono da recuperare  
Avrei voluto aspettare un pochino di più, ma sinceramente adesso mi sento molto più serena, oltretutto alcune colleghe plurimamme lo hanno già capito da un bel pò, si vede la pancia di già...e poi tutti questi vomiti... 
avatar
sea

Numero di messaggi : 5461
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da LadySpank il Lun Nov 11, 2013 8:02 pm

che bello sea. ti leggo serena. in questi momenti un'Atmosfera distesa e il non doversi nascondere fanno miracoli..magari anche per il vomito:D: 
avatar
LadySpank

Numero di messaggi : 2136
Età : 41
Data d'iscrizione : 28.10.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da Valy il Lun Nov 11, 2013 8:07 pm

Grazie ragazze della consulenza... A me non si vede ancora la pancia... Quindi ho ancora un po' di tempo... Ma ogni giorno è quello buono....Lavoro in un ambiente prettamente maschile e non so perché ma ho qualche timore... Comunque entro massimo le prossime due settimane farò l'annuncio.
avatar
Valy

Numero di messaggi : 475
Età : 32
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 30.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da sea il Dom Dic 15, 2013 2:56 pm

Ultimamente mi sento psicologicamente molto provata dall'idea di andare a lavorare...sono successe situazioni particolarmente pesanti a scuola, che mi hanno fatto perdere entusiasmo e mi fanno continuamente pensare che non ne vale la pena...a parte i soldi.
Praticamente durante l'unica settimana di malattia che ho preso per questa gravidanza, una delegazione di genitori capeggiata dai rappresentanti di classe è andata dal preside a lamentarsi della mia assenza. Alla fine non so a chi sia scappato che io fossi incinta ma praticamente tutti i miei ragazzi lo sapevano prima che io avessi deciso di annunciarglielo, mi sono trovata così costretta a dover giustificare la mia assenza ai genitori che in modo pressante mi chiedono durante i colloqui informazioni che superano la decenza in termini di privacy...tipo se la mia è una gravidanza a rischio, cosa ho intenzione di fare, per quanto rimarrò ecc ecc.
Mi sento in un vicolo cieco...il fatto che i genitori si siano lamentati per una settimana di malattia e che il preside me lo abbia riferito convocandomi nel suo ufficio è come se indirettamente mi sia stato detto " non provarci mai più".
Io stavo e sto tutt'ora male...l'idea di essere controllata, di non avere la serenità di decidere se stare a casa o no mi pesa tremendamente. A lavorare mi ci trascino...mi ci sono sempre trascinata da quando le mie nausee e i miei vomiti sono cominciati e in quella settimana stavo talmente male che andare a scuola mi sarebbe stato impossibile...perchè devo giustificare tutto questo? E' ingiusto, sto contando i giorni...venerdì iniziano le vacanze...poi vorrei stare a casa...non sono serena, non mi sento libera di pensare a me stessa, è una sensazione orribile, mi sento sopraffatta. Se la ginecologa mi dice che ci sono le condizioni per un'anticipata prendo al volo l'occasione. Invidio le persone che vanno a lavorare serenamente in gravidanza, per me in questo momento è un'esperienza che si sta trasformando in un vero incubo...
avatar
sea

Numero di messaggi : 5461
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da Panicqueen il Dom Dic 15, 2013 3:10 pm

Ti dico per esperienza che i datori di lavoro oggigiorno fanno pressioni indebite, ai limiti del mobbing, nelle situazioni di malattia, per scoraggiare l'assenteismo e anche, diciamolo, più che altro per sfogare la rabbia della difficoltà che gli si crea quando un lavoratore è assente. Non è giusto o ragionevole nemmeno un briciolo, ma questo è il clima attuale. Questo per dirti che, a prescindere dal motivo della tua assenza (stato di salute per la gravidanza o per altri motivi), deve stare a te decidere se hai necessità del lavoro e riesci realmente a sostenerlo fisicamente, e allora devi lasciarti passare questi comportamenti intimidatori sopra la testa e andare a lavorare per lo stipendio, oppure se il gioco non vale la candela e ce la fai economicamente anche senza questa mansione, molla sta gente.
Quello che voglio dire è che i loro comportamenti non devono essere un fattore nella tua decisione di tenere o meno il lavoro: se fisicamente non ce la fai, non devi prendere in considerazione le loro reazioni: è lavoro e non va preso sul personale perché è esattamente dove cercano di colpirti affinché il sistema funzioni per loro, quindi sei tu che devi pensare a te. Ciascuno difende il proprio interesse!

_________________
Jessica Borgogni
Fertility Educator
Metodo Ladyfertility per la Fertilità Consapevole™
Contraccezione naturale sicura, Ricerca di gravidanza e Salute riproduttiva


I miei grafici di fertilità: http://www.fertilityfriend.com/home/1db1de

Segui tutte le novità di Ladyfertility anche su Facebook
avatar
Panicqueen
Admin

Numero di messaggi : 31270
Età : 33
Data d'iscrizione : 12.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ladyfertility.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da nike il Dom Dic 15, 2013 3:34 pm

Mi spiace tanto, Sea, sentirti così! In qualche modo il lavoro e la tua gravidanza sono sempre sembrati difficili da conciliare, e trovo che, se puoi permettertelo, sia anche giusto che ti ascolti.
Devo dirti che, da mamma, ho provato a guardare la situazione dalla parte dei genitori, e, nei limiti del rispetto e dell'educazione, che sono dovuti sempre, io la capisco l'ansia di un genitore che cerca di capire se suo figlio avrà un cambio di insegnante durante l'anno oppure no. Purtroppo è uno di quei lavori in cui conta così tanto anche la relazione, che capisco che possa trasformarsi in un peso in più!
avatar
nike

Numero di messaggi : 5592
Età : 45
Località : Toscana
Data d'iscrizione : 11.06.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da sea il Dom Dic 15, 2013 3:34 pm

Hai ragione Pq...è che pensavo che in una scuola statale non esistessero questi giochetti....e invece!
Il preside in teoria dovrebbe tutelarmi da certi abusi ( i genitori che vanno a chiedere), invece credo che in un certo senso se ne sia servito per mandarmi un chiaro messaggio  

Nike: Si, hai ragione, capisco anche io i genitori, perchè quelle classi all'inizio dell'anno sono rimaste più di due settimane senza insegnante, poi sono arrivata io e hanno scoperto che sono incinta, poi la mia settimana di malattia. Il punto è che mi sono trovata, già in una situazione per me psicologicamente pesante come l'andare a lavorare stando male, a dover dare spiegazioni sulle mie condizioni. Ti giuro che durante i colloqui con i genitori avevo costantemente il magone perchè non mi sentivo capita, mi sentivo solo che non avevo voglia di rispondere, che ero lì che avevo voglia solo di starmene sotto al piumone a casa mia.....
Il rapporto di fiducia è importantissimo, ho spiegato ai genitori che se non fossi stata davvero molto male non mi sarei assentata...oltretutto ho anche avuto la visita del medico fiscale che ha confermato i giorni di malattia e mi ha anche chiesto se ne volevo di più...
Il fatto è che tornare a scuola e trovare questo gran polverone mi ha davvero stressata tantissimo, non me l'aspettavo e non avevo e ho le energie per affrontarlo   
avatar
sea

Numero di messaggi : 5461
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da luisav il Dom Dic 15, 2013 9:42 pm

Sea, ti capisco troppo! L'anno scorso, appena arrivata, figlia di 9 mesi, classe prima…quante me ne hanno dette! E quando ho vinto il dottorato, ci ho pensato un sacco a come fare... Che cavolo, la vita è mia e non posso decidere? Ai colloqui poi…qualcuno insinuò persino che le mie troppe assenze avessero destabilizzato i bambini…e quindi per 5 anni non dovrei avere altri figli sennò il tuo sta male???? No scusa, ma questi "paletti psicologici" che mettono genitori e/o dirigenti sono fuori dal mondo, come dice Pq al limite del mobbing…
Io già te lo avevo consigliato in altri post e mi permetto di ripetertelo: approfitta delle vacanze di Natale per farti fare i certificati dalla ginecologa (difficile che te lo neghi, in fondo sei stanca, provata, hai una figlia piccola) e non rientrare a gennaio. Stai a casa, pagata al 100%, quindi neanche hai lo scrupolo di rimanere senza stipendio e ti riprendi la tua vita di donna incinta e mamma.
Lo so che ti sembra di essere "scorretta" ma la tua/vostra salute e serenità non devono rimetterci!
Pensaci su, sono qui se ti servono altri consigli!  I love you
avatar
luisav

Numero di messaggi : 2628
Età : 36
Località : Fiumicino
Data d'iscrizione : 17.12.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da Elisina il Lun Dic 16, 2013 10:04 am

Io dico di seguire la saggia Luisa e goderti feste e gravidanza  I love you 
avatar
Elisina

Numero di messaggi : 8703
Età : 40
Data d'iscrizione : 22.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da pandina il Lun Mar 17, 2014 4:31 pm

Ciao a tutte, riporto su questo Topic, perchè leggendo gli arretrati non ho trovato nulla che potesse aiutarmi a rispondere alla domanda che mi sto facendo da quando sono rimasta incinta.

Per farla il più breve possibile, quando ho comunicato al mio datore di lavoro di aspettare un bambino mi aspettavo che nel giro di poco tempo mi avrebbero comunicato a chi fare il passaggio di mansioni.... ma ad oggi ancora nulla.
Ora mi chiedo, aspetto ancora oppure devo essere io a fare il primo passo ed andare a chiedere cosa hanno intenzione di fare?
Premetto che il mio datore di lavoro non è una persona di larghe vedute e odia che gli venga detto cosa fare, inoltre lui pensa che io faccia solo la centralinista, peccato che lavoro per lui da 9 anni e in realtà oltre al centralino seguo: ufficio acquisti-segreteria generale-smaltimento rifiuti.
avatar
pandina

Numero di messaggi : 104
Età : 31
Data d'iscrizione : 08.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da Valy il Gio Mar 20, 2014 7:07 am

Pandina, non saprei... fai un lavoro che è necessario assumere qualcuno in sostituzione? In quel caso finchè non arriva questa persona non puoi fare passaggio di mansioni.
Se hai già parlato con lui riguardo a quando ti fermi e per quanto starai in maternità, puoi temporeggiare un attimo...
avatar
Valy

Numero di messaggi : 475
Età : 32
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 30.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da pandina il Gio Mar 20, 2014 1:24 pm

Cara Valy, a mio parere se alla mia collega non avessero concesso il part-time non ci sarebbe stato bisogno di assumere, ma così oltre al fatto che la mia collega in 4 ore non riuscirà a fare tutto il lavoro che io faccio in otto ci sarà anche il problema che la reception rimarrà scoperta nel pomeriggio.

Però penso che aspetterò che mi dicano loro (titolare e capo del personale) cosa fare e quando. In fondo io mi preoccupo troppo, se loro non si sono ancora posto il problema, forse è perchè hanno già pensato ad na soluzione della quale non mi hanno ancora messa al corrente.
avatar
pandina

Numero di messaggi : 104
Età : 31
Data d'iscrizione : 08.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da Sharon il Lun Apr 13, 2015 8:01 am

Ragazze eccomi qui.... sono un po' indecisa sul da farsi... voi quando avete comunicato la notizia a lavoro?
Io per ora qui l'ho detto solo a una collega che oltre ad essere collega è anche amica quindi ovviamente mi sembrava bello condividere con lei la novità...
Qui l'ambiente è un po' particolare, lavoro in banca (storicamente maschilista) e nel giro di 500mt abbiamo 3 "distaccamenti" che fanno capo a un unica agenzia, in tutto siamo 7 persone quindi praticamente due a distaccamento più il direttore...
Se tutto procede bene io andrei in maternità a settembre/ottobre e questo creerebbe un "dramma" perchè essendo tesoriera dell'università "abbandonerei la barca" prorpio al momento delle immatricolazioni (e le "simpatiche" consegne dei badge ai 10mila iscritti)... questo mi fa pensare (e sperare) che appena sapranno la notizia faranno in modo di sloggiarmi altrove!
In tutto ciò io qui ho anche qualche problemino, come forse anticipavo altrove non ho il bagno in filiale (quello più vicino e a un buon 3 min di camminata veloce, spesso c'è la coda degli studenti e ancora più spesso è in condizioni pessime) essendo in 2 capita abbastanza di frequeste di essere da sola per magari un'oretta o anche ogni tanto giornate intere (esempio stamattina sono sola dall'apertura e non so quando arriverà il collega, giovedì e venerdì invece sarò proprio sola) o comunque non potermi alzare dalla scrivania perchè il collega è in ufficio con clienti e io ho coda allo sportello. C'è il "problema" che essendo in 2 un'assenza non preventivata crea enormi disagi (ho fatto un giorno di malattia in 7 anni e mi è capitato di andare a lavoro con febbre alta)... infine non per lagnarmi ma tra 35 filiali nell'area è praticamente la più scomoda, la mattina devo necessariamente prendere la macchina per andare in stazione perchè con il primo bus perderei il treno, quindi macchina che lascio in stazione, poi treno che con l'arrivare della bella stagione diventa una cosa insopportabile (venerdì pomeriggio con 50 gradi all'ombra c'erano ancora i riscaldamenti accesi)... la mattina devo partire di casa un'ora e mezza prima, al ritorno traffico permettendo è un'oretta e 10/15... se non fosse che tra casa mia e la filiale dove sto ho le altre 34 di Milano non me la prenderei così tanto, muoversi a Milano porta via un sacco di tempo e magari in una filiale più vicina guadagnerei sì e no 15 min... ma ecco pagherei per evitare il treno!!!

Insomma tutto questo papiro per chiedervi se è tanto prematuro iniziare a dirlo al collega che lavora con me in modo che capisca il perchè non sono al 100% e perchè ho bisogno di un giorno il 7 maggio nonostante ci sia la scadenza tasse... e provare a parlare con il direttore perchè si inizi a muovere per una richiesta di trasferimento... vorrei dirgli che avrei bisogno di andare in una filiale un po' più grande dove un'assenza improvvisa non crei disagio, e magari un cavolo di bagno in filiale (ho girato 3 agenzie in 7 anni e tutte e 3 senza bagno!!!!)
avatar
Sharon

Numero di messaggi : 3918
Età : 28
Località : milano
Data d'iscrizione : 06.06.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da cinciarello il Lun Apr 13, 2015 8:15 am

Io questa storia del bagno la trovo veramente disumana, ogni volta che la leggo mi sale l'orticaria!!!!...
Comunque, indubbiamente ti devi muovere con cautela perché le tutele sono spesso solo sulla carta mentre esistono, purtroppo, mille modi per mettere in difficoltà un lavoratore e in questa splendida Italia la donna incinta è proprio in cima alla top ten!
Parlare direttamente con il direttore, saltando lo step di dirlo al collega? non so lì, ma da me i colleghi hanno i coltelli in tasca e non vedono l'ora di toglierti qualcosa anche solo per il gusto di vederti star male (giuro è così...) e poi ai colleghi dai la notizia solo per informarli.
Che rapporti hai con il direttore, avresti eventualmente delle proposte per agevolarlo nella scelta?...credo che con la storia del bagno, se vai all'inail, potresti addirittura averlo d'ufficio il trasferimento e magari gli faresti passare anche qualche guaio!...non credo proprio che sia regolare come situazione!!!
avatar
cinciarello

Numero di messaggi : 6070
Età : 44
Data d'iscrizione : 10.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da MissPat il Lun Apr 13, 2015 8:32 am

Ma questo collega è il tuo capo, nel senso che rispondi a lui?
In ogni caso ti consiglierei di non dire nulla fino alla fine del terzo mese, e in generale non dare spiegazioni se non richieste dal tuo capo sulle tue assenze, a meno che questo tuo collega non sia anche un ottimo amico (in fondo la sostanza non cambia, e cioè che il 7 maggio non ci sei).
La richiesta di trasferimento puoi farla indipendentemente dalla gravidanza: ma poi ti conviene iniziare in una nuova filiale e andare in maternità dopo pochi mesi?
avatar
MissPat

Numero di messaggi : 5972
Età : 39
Località : Castellanza
Data d'iscrizione : 22.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da Onigiriyum il Lun Apr 13, 2015 11:22 am

cinciarello ha scritto:Io questa storia del bagno la trovo veramente disumana, ogni volta che la leggo mi sale l'orticaria!!!!...
se vai all'inail, potresti addirittura averlo d'ufficio il trasferimento e magari gli faresti passare anche qualche guaio!...non credo proprio che sia regolare come situazione!!!

Sembra davvero strano anche a me...
avatar
Onigiriyum

Numero di messaggi : 1859
Età : 51
Data d'iscrizione : 08.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da daneb il Lun Apr 13, 2015 11:29 am

Sharon, anche io come sai sono in banca...vero che non sono in filiale, ma questa cosa del bagno mi sconvolge...
Ad ogni modo, io ho annunciato al responsabile le gravidanze al compimento del terzo mese. (e tra noi colleghe mamme abbiamo fatto tutte così)
avatar
daneb

Numero di messaggi : 4006
Età : 36
Data d'iscrizione : 02.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da Onigiriyum il Lun Apr 13, 2015 11:47 am

Regolamento locale di Igiene del Comune di Milano, Cap. 21, art. 227

Le unità immobiliari destinate ad uffici devono avere una dotazione di servizi igienici in numero e posizione adeguata sia alle esigenze di privatezza e confort sia alla necessità di una facile e rapida pulizia.

http://www.semaforoverde.it/dnnsite/tabid/164/ctl/view/mID/698/itemid/1571/Regolamento%20Locale%20d%27igiene.aspx

avatar
Onigiriyum

Numero di messaggi : 1859
Età : 51
Data d'iscrizione : 08.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da Sharon il Lun Apr 13, 2015 1:38 pm

L’idea iniziale era di dirlo dopo il Bitest , solo che a maggio il direttore sarà via… Il collega che lavora con me è sì mio superiore ma a livello decisionale non può nulla, sarebbe giusto una questione di correttezza visto che alla fine comunque andranno le cose il problema sarà suo.
Il direttore non l’ho ancora inquadrato, è qui da qualche mese ma non lavorando a contatto non ci siamo ancora conosciuti… Il fatto è che da una parte credo che appena lo sapranno faranno in modo di sloggiarmi perché i disagi a ottobre sarebbero veramente troppi e conoscendo i tempi del nostro ufficio personale ora che gli arriva una sostituzione faccio in tempo a rientrare io! Dall’altra io voglio essere spostata quanto prima, non trovo sia un ambiente idoneo al di là del bagno che è una cosa assurda e vergognosa, anche il fatto di rimanere spesso sola, il fatto che un’assenza viene fatta pesare all’inverosimile… insomma sono veramente in dubbio… pensavo appunto di dare la notizia al direttore, spiegargli i disagi oggettivi che ho qui proporgli appunto di parlare con il coordinatore e dargli delle alternative concrete (quindi filiali più comode per me ma allo stesso tempo abbastanza grandi da poter sopportare eventuali assenze)… poi eventualmente convocare in ufficio il ragazzo che lavora con me giusto per notifica perché tanto il direttore lo informerebbe per confrontarsi sul da farsi…
Ony sul bagno boh, il fatto è che nella nostra banca sono diverse le filiali non dotate di servizi, dove sono ora e dove ero prima è uno sportello interno all’università mentre l’altra filiale era interna a una grossa multinazionale… credo ci sia il modo di far risultare che all’interno della struttura c’è il bagno (un po’ come per i centri commerciali) nonostante arrivarci sia di impedimento all’attività lavorativa…
avatar
Sharon

Numero di messaggi : 3918
Età : 28
Località : milano
Data d'iscrizione : 06.06.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da ettav il Lun Apr 13, 2015 8:04 pm

Anch'io ti consiglio di non dire nulla se non il giorno prima della scadenza della fine del terzo mese e per il bagno farei una telefonata all'asl perché è ovvio che un bagno a 3 minuti di camminata non può essere considerato un bagno.
È difficile staccarsi dal lavoro perché ci sono tanti posti dove l'assenza di un giorno può essere un problema, ma non può essere un tuo problema questo a prescindere dalla gravidanza.
Io l'ho comunicato alla 5 settimana e la settimana successiva ho comunicato che erano gemelli questo per un discorso di correttezza come dici tu come pure per un discorso di rispetto nei confronti delle poche persone con cui lavoro. Però se esistono i 3 mesi al tuo posto aspetterei visto che il direttore non è una persona con cui lavori da 10 anni.
Quoto cincia inoltre sulla storia dei coltelli.
avatar
ettav

Numero di messaggi : 1773
Età : 42
Località : Rescaldina MI
Data d'iscrizione : 12.11.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gravidanza e lavoro

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum