Gli uomini durante il parto

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Gli uomini durante il parto

Messaggio Da Gipsy il Mer Ott 29, 2008 7:05 pm

Girando in giro ho trovato questo articolo:

Roma, 12 mar. (Adnkronos Salute) - Separazione o divorzio 'dietro
l'angolo' per le coppie in cui l'uomo assiste al primo parto della moglie.
E' quanto emerge da uno studio effettuato presso alcuni centri aderenti
alla Società italiana di diagnosi prenatale e medicina materno fetale
(Sidip), che hanno preso in esame numerose coppie in cui futuri padri sono
stati presenti al momento del parto della moglie. A spiegare il 'fenomeno'
il fatto che troppo spesso i papà si sentono 'obbligati' a partecipare al
lieto evento magari non desiderandolo veramente, e che sono costretti a
vedere la propria donna in una situazione che nulla lascia
all'immaginazione e che può nuocere alla loro femminilità e alla vita
sessuale della coppia.

"Negli ultimi due anni - spiega Claudio Giorlandino, presidente della
Sidip - abbiamo intervistato, sulla loro condizione coniugale, 310 coppie
in diverse città, che nel 1998 avevano avuto il primo figlio con parto
spontaneo. Di queste, 172 hanno dichiarato che il padre era stato presente
al parto, mentre 138 no. A distanza di 10 anni, il 34% delle coppie è
risultato separato o divorziato. E dall'analisi del campione abbiamo
notato che il numero di separazioni è maggiore tra le coppie il cui marito
ha assistito al parto della moglie. Va detto che sono state prese in
considerazione solo le coppie dove il marito ha assistito al parto
naturale, non al cesareo, mentre non sono state considerate quelle in cui
il marito assisteva la moglie solo durante il travaglio". Ma come si
spiega questo fenomeno?

"Negli ultimi anni – dice Giorlandino - l'uomo è sempre più spinto,
soprattutto in alcuni ambienti socio-culturali, a partecipare a un momento
che, fino a qualche anno fa, è stato esclusivamente appannaggio del mondo
femminile. Ma il desiderio è spontaneo? Piuttosto sembra essere frutto di
un condizionamento, di una moda, dell'essere moderni e socialmente
investiti da un ruolo nuovo che, solo apparentemente, sembra fondere la
coppia in un positivo percorso di genitorialità. All'opposto questo sembra
dimostrarsi negativo sul futuro legame di coppia – spiega l'esperto –
perchè può causare la perdita di distinzione dei ruoli e far venire meno
quel distacco utile a rendere la femminilità sempre un pò misteriosa,
affinché la donna rimanga desiderabile".

"In passato molti studiosi, come l'inglese Greenhalgh o gli americani
Nichols e Dixon - prosegue Giorlandino - hanno ritenuto che assistere al
parto può avere nell'uomo conseguenze emozionali inattese e che può
incrinare il rapporto sessuale della coppia. Dallo studio eseguito dalla
Sidip è emerso un atteggiamento culturale meno tradizionalista di questi
uomini che hanno assistito alla nascita del loro bambino e che poi si sono
separati dalla moglie. Un atteggiamento meno legato a ruoli e competenze,
meno legato alla sacralità del momento del parto che, nel vissuto
familiare, si traduce nel considerare anche l'unione coniugale meno
violabile".

Lo studio della Sidip conferma un dato rilevato da un'indagine Istat
secondo la quale nelle Regioni dove c'è una maggiore 'assistenza' del
marito al parto, ci sono più fallimenti matrimoniali, sia in termini di
separazioni che di divorzi. Nelle Regioni del Nord Ovest la presenza del
marito al parto è stata rilevata dall'Istat nell'81% dei casi e le
separazioni avvengono in una coppia su 2,5. Nelle Regioni del Nord Est il
padre assiste nel 77% dei casi e le coppie si disgregano in un caso su
3,5. Al Centro nel 63% e le separazioni sono una su 4,5. Mentre nelle
Isole, dove il 51% dei mariti è presente, le separazioni si verificano in
un caso su sette. Infine al Sud, dove il marito è presente al parto solo
nel 30% dei casi, le separazioni riguardano 'solo' una su 8 coppie.


Che ne pensate?
Cosa può raccontarci a riguardo chi ha già partorito?
Avete mai parlato col vostro fidanzato/marito di un'eventuale sua presenza durante il parto? Che cosa ne pensa?
avatar
Gipsy

Numero di messaggi : 3810
Età : 33
Data d'iscrizione : 05.07.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da Elisina il Mer Ott 29, 2008 7:28 pm

Mio marito ha assistito al mio parto, me lo ha chiesto dal primo momento in cui ha saputo che ero incinta, ed è stato davvero imbattibile e impeccabile.
E' rimasto calmo e lucido, mi ha sostenuto senza trasmettermi ansia e senza soffocarmi; il suo essere di poche parole ma di molta presenza, in quel caso, è stato davvero l'ideale per me!

Credo che la presenza del partner in sala parto non vada imposta; credo che sia necessario (come in tutte le cose) sapersi ascoltare a vicenda e venirsi incontro. Nel mio caso, nessuno dei due ha avuto dubbi, e dovreste vedere quanto orgoglio ed emozione ci sono negli occhi di mio marito quando racconta della nascita di suo figlio! I love you
avatar
Elisina

Numero di messaggi : 8703
Età : 40
Data d'iscrizione : 22.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da buongiornoatutti il Mer Ott 29, 2008 7:57 pm

quoto elisina in pieno e se fosse vero quanto detto dallo studio sopracitato beh... vorrà dire che divorzierò!
avatar
buongiornoatutti

Numero di messaggi : 951
Età : 38
Data d'iscrizione : 16.06.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da Gipsy il Mer Ott 29, 2008 8:38 pm

Non ho partorito e quindi non posso sapere le emozioni che si provano in quel momento, emozioni di entrambi. E non posso nemmeno dire se l'articolo abbia una base sensata. Anche se mi lascia un pò perplessa la frase "sono costretti a vedere la propria donna in una situazione che nulla lascia all'immaginazione". Mi sembra un pò superficiale come frase, perchè credo che nella vita matrimoniale ci si debba sostenere anche nelle situazioni che lasciano ben poco all'immaginazione. Sennò che senso avrebbe. Si presume che nella vita coniugale il rapporto vada ben oltre la fisicità. Anche se devo ammettere che la nostra interiorità funziona in modo molto contorto e complicato, e che magari in situazioni così emozionalmente forti possano emergere emozioni che non avremmo mai immaginato di poter provare. Secondo me dipende molto dalla persona. Non soltanto per il fatto se il marito abbia o meno il costante bisogno che la sua donna sia sempre perfetta o con un lato misterioso o se la accetta in tutto e per tutto, anche nei lati più naturali, svelati e "nudi", ma anche per un fatto simbolico. Credo che ogni persona percepisca simbolicamente il momento del parto, in un modo del tutto personale. Una persona può avere riverenza riguardo a questo momento, vederlo con un occhio di sacralità concesso solo alla donna, misterioso, e accettare poi, quand'è tutto finito, il frutto che la sua compagna gli ha regalato. Oppure può vedere il parto come un momento da condividere assieme, come si è condiviso l'atto sessuale e, indirettamente, il concepimento della creatura. Come un momento in cui la donna si mostra nuda e cruda con tutta la sua bellezza di generatrice di vita, emozionalmente forte e complicato per entrambi, ma che proprio per questo contribuisce a rafforzare il legame tra i due, legame che sfocia nella creatura che hanno creato assieme.
Ecco credo che nessuno dei due punti di vista sia da giudicare o criticare, sono semplicemente due modi diversi di sentire. Modi probabilmente per buona parte inconsci.
Ripeto, non ho mai partorito e quindi non posso giudicare, e non posso sapere che cosa proverò o vorrò in quel momento; ma ora come ora, credo che avrei un estremo bisogno di avere mio marito accanto. Per l'attaccamento che provo per lui, credo che lo vorrei vicino a sostenermi. E poi perchè credo che, se il figlio è di entrambi, non sia giusto che solo la madre debba avere l'esclusiva di vedere la sua creatura al momento del suo arrivo al mondo. Ho paura che si possa creare un attaccamento che in una certa misura escluda inconsciamente il padre, oltre all'attacamento che si instaura durante il periodo della gestazione e la reverie postnatale.
Ne ho parlato con mio marito, anche se non in modo così profondo. Bhè non ha saputo darmi una risposta concreta. Dice che quando sarà il momento si vedrà, anche se non è molto convinto. Soprattutto per il fatto che è abbastanza impressionabile. Ma staremo a vedere quando sarà. Magari cambierà idea, o magari in quel momento cambierò idea io. Chi può dirlo! Anche se ne dubito.


Ultima modifica di Kheoma il Mer Ott 29, 2008 9:46 pm, modificato 2 volte
avatar
Gipsy

Numero di messaggi : 3810
Età : 33
Data d'iscrizione : 05.07.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da saltonelbuio il Mer Ott 29, 2008 9:18 pm

sono costretti a vedere la propria donna in una situazione che nulla lascia all'immaginazione e che può nuocere alla loro femminilità e alla vita sessuale della coppia.

mi viene un po da ridere...

mi sembra un pò assurdo dare la responsabilità della crisi di una coppia ad un evento così breve e soprattutto così emozionante...

cmq...io credo che noi donne siamo fortunatissime a vivere la nascita di nostro figlio dall'inizio alla fine, prima con la gravidanza, poi con il parto....gli uomini vivono quei momenti in maniera del tutto differente...se c'è un momento che possono "godersi" è proprio quello del parto...

se ci pensate...sono proprio loro a vederlo per primo...e poi volete mettere l'emozione di stringerlo insieme per la prima volta!

per fortuna il mio amore ci vuole essere...
avatar
saltonelbuio

Numero di messaggi : 125
Età : 36
Data d'iscrizione : 16.06.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da sea il Gio Ott 30, 2008 1:37 pm

Mio marito invece non è del tutto convinto di volerci essere. A me dispiace tantissimo questa cosa, perchè io, invece, ci terrei tantissimo a condividere con lui quel momento. Però penso che non gli chiederò niente, quando sarà deciderà lui e basta...però a me fa tanta paura essere da sola e non avere una persona che mi conforti...penso che quello sia un momento molto intimo e che si possa condividere solo con il marito ...sicuramente non mi farò vedere da mia madre o da mia sorella mentre sbraito in posizione ginecologica
avatar
sea

Numero di messaggi : 5451
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da babymommy il Gio Ott 30, 2008 1:47 pm

scusate, non è il mio solito modo di esprimermi, ma..........................
CHE SONORA STUPIDAGGINE!!!!!!!!!!!!!!!!! Shocked

vorrei commentare ampiamente ma non ne ho il tempo (oggi siete fortunate!! ), perciò mi limito ad un'unica osservazione; il divorzio è un atto profondissimo, impegnativo, sofferto, pesante, soprattutto in presenza di figli (cosa che nello studio è presente, dato che si parla di coppie che hanno assistito ad un parto!)

dare la colpa di un divorzio alla presenza del padre in sala parto mi sembra una bestialità assurda...
credo che l'ambito dello studio avrebbe dovuto concentrarsi su un altro aspetto (che viene citato nell'articolo):"Ma il desiderio è spontaneo? Piuttosto sembra essere frutto di
un condizionamento, di una moda, dell'essere moderni e socialmente
investiti da un ruolo nuovo
che, solo apparentemente, sembra fondere la
coppia in un positivo percorso di genitorialità. All'opposto questo sembra
dimostrarsi negativo sul futuro legame di coppia – spiega l'esperto –
perchè può causare la perdita di distinzione dei ruoli "

non si tratta di un evento simile che scinde la coppia, quanto di una serie di comportamenti imposti dall'altro e ripetuti nel tempo, la mancanza di rispetto verso il partner e verso le sue esigenze che portano i rispettivi compagni alla rottura del rapporto...

(e poi dai...che cavolata...da che mondo e mondo nel centro/nord italia i divorzi sono più frequenti che nel sud, ma credo che non siamo tanto citrulle da dare la colpa a un po' sangue, vagine dilatate e fagottini urlanti zuppi di liquido amniotico!!!!!!-che tanto state pur sicure che -a parte rari casi davvero problematici di shock da parto- dopo 3 eventuali mesi di astinenza autoimposta, a vostro marito non importerà un bel nulla da che parte è uscito il vostro frugoletto!!-


(...................................................e poi................e che cavolo.....è pure suo figlio, o no????
mi pare di sentirlo; "cara, divorziamo giacchè l'orrida immagine della tua vagina tumefatta e lacerata mi ha causato un tremendo blocco emotivo-sessuale.....che solo la mia nuova segretaria diciannovenne riesce a rimuovere..... Suspect )
avatar
babymommy

Numero di messaggi : 1424
Data d'iscrizione : 15.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da buongiornoatutti il Mer Ott 21, 2009 6:10 am

Altro articolo, altra opinione negativa sulla presenza maschile durante il parto, questa volta vengono analizzati aspetti differenti Shocked


La presenza del padre durante il parto è certamente di aiuto durante questa esperienza, ma potrebbe essere pericolosa per la salute della madre e del figlio.

E' il parere di Michael Odent, ostetrico del Primal Health Research a Londra.

'La presenza del marito o del compagno durante il parto aumenta le probabilità di incisione cesarea, di successivi divorzi e anche di malattie mentali nei bambini. Inoltre, rende il travaglio più lungo e doloroso, perchè la madre è distratta dall'ansia del padre" ha detto Odent, che presenterà i suoi risultati controversi al Royal College of Midwives Meeting a Manchester.

'Il bilanciamento ormonale della madre è scompensato in presenza di uomini, anche se sono medici. La presenza maschile porta infatti le madri a produrre adrenalina, e a ridurre la produzione di ossitocina".

Questo ormone è fondamentale nel parto, e la sua carenza renderebbe il travaglio più lungo.

"Senza ossitocina non ci sono neanche le contrazioni necessarie, e tutto diventa più difficile" sostiene Odent.

"La mascolinizzazione del parto ha aumentato il numero di parti cesarei. L'attrazione sessuale tra le coppie spesso sparisce. In più di 50 anni di esperienza in Francia, Inghilterra ed Africa, ho capito che il parto migliore è quello in cui la donna è da sola, assistita solo da un'ostetrica esperta. La presenza maschile va eliminata".



Shocked Shocked Shocked Shocked
avatar
buongiornoatutti

Numero di messaggi : 951
Età : 38
Data d'iscrizione : 16.06.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da glo il Mer Ott 21, 2009 6:44 am

Mah........ confused

Mio marito ha assistito dal primo all'ultimomomento del travagli e parto e non era assolutamente in ansia,anzi....
...era mooolto tranquillo,mi ricordo che rideva!!!!

E' stato calmissimo,io mi aggrappavo al suo braccio e lui mi sosteneva.
Ha voluto guardare la fase dell'espulsione e la racconta tranquillamente anche agli amici e poi mi ricordo la sua prima frase in sala parto,quando era uscita solo la testa:
"io ho gia' visto Alice e tu noooo!!" e li' sono scoppiata a ridere!!!!

Dopodiche',e' tornato tutto normale nella nostra vita intima e a distanza di 4 anni non vedo l'ombra della crisi coniugale di cui si parla nell'articolo.

Penso che le separazioni siano un processo un tantino piu' delicato per essere collegati ad un fattodel tutto naturale come il parto!!!!
avatar
glo

Numero di messaggi : 1863
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.09.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da pippi_ci il Mer Ott 21, 2009 7:16 am

Non ho partorito, ma concordo con glo... Penso che certo fanta psicologi parlino ogni tanto giusto per dare aria alla bocca (e comparire su qualche giornale...)

Anche se devo dire, collegandomi all'argomento del topic che io non sono così certa di volere qualcuno con me in sala parto. Magari quando scoprirò di essere in dolce attesa cambierò idea... ma ora come ora l'idea di farmi vedere in quei momenti da qualcuno, anche se quel qualcuno è mio marito e quindi una persona che dovrebbe condividere con me ogni aspetto più intimo della vita... bè... non mi entusiasma moltissimo... vedremo quando sarà ora! :roll:
avatar
pippi_ci

Numero di messaggi : 3292
Età : 34
Data d'iscrizione : 03.12.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da elysa il Mer Ott 21, 2009 7:45 am

Io ho lasciato libera scelta a lui...
mi ha detto che vorrebbe tanto esserci ma se io per qualche motivo non lo riterrei opportuno, starebbe in sala d'attesa...
Saro' ben felice di averlo accanto in quel momento, non chiederei altro I love you e questi articoli mi sembrano davvero una scemenza assurda!!
avatar
elysa

Numero di messaggi : 598
Età : 36
Data d'iscrizione : 04.03.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da Francesca il Mer Ott 21, 2009 8:09 am

come Pippi credo che non vorrei mio marito... Mi darebbe fastidio, non so perchè, mi dà fastidio che mi si guardi mentre mangio, figuriamoci mentre partorisco...
Una volta mi ha chiesto se doveva entrare dal ginecologo... "ma sei matto?stai fuori ovviamente!"

non so, psicologia mia strana, ma in queste cose non lo voglio dentro ad osservarmi... per il parto non posso garantire prima, ma io preferirei che stesse fuori. A quanto pare il mio attuale lui vorrebbe assolutamente stare dentro... mi viene l'ansia solo al pensiero...
avatar
Francesca

Numero di messaggi : 548
Località : Bergamo
Data d'iscrizione : 22.06.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da pippi_ci il Mer Ott 21, 2009 8:27 am

bè franci va bene che sarà anche suo figlio... ma visto che quella che deve partorire fino a prova contraria sei tu... è giusto che tu decida di vivere quel momento nel modo più sereno possibile... quindi se la sua presenza non dovesse essere per te fonte di tranquillità e sostegno... bè allora è meglio che stia fuori!
avatar
pippi_ci

Numero di messaggi : 3292
Età : 34
Data d'iscrizione : 03.12.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da Francesca il Mer Ott 21, 2009 8:35 am

Essì infatti credo che se arrivato il momento, mi sentissi di voler star da sola, considerata la situazione poco rilassata, credo che gli direi di starsene fuori e basta (poi immagino quanto si è rilassate prima di partorire ... immagino la scena con la finezza che mi caratterizza quando sono tesa )
se invece sentissi che non lo sento un elemento di disturbo (brutto da dire ma è così) lo lascerei stare...
avatar
Francesca

Numero di messaggi : 548
Località : Bergamo
Data d'iscrizione : 22.06.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da ranavalentina il Mer Ott 21, 2009 8:39 am

Anch'io penso che preferirei non averlo lì, mi piacerebbe piuttosto che ci fosse mia mamma...
Capisco che può essere brutto escluderlo dalla nascita del figlio, e immagino in realtà che il mio ragazzo vorrà essere lì a controllare tutti miei parametri, però io lo sento davvero come un momento "femminile"..
Devo dire che io la prima volta che ho visto un parto naturale dall'inizio alla fine ci sono rimasta... c'è anche da dire che ero proprio davanti alla donna, a fianco dell'ostetrica, che non sembra ma è tutta un'altra prospettiva rispetto a stare a fianco alla partoriente.. mi ricordo questa vagina che aveva raggiunto dimensioni esorbitanti e dalla quale uscivano a fiotti sangue e liquido amniotico..non è esattamente un bello spettacolo.. senza contare che molte donne durante il parto fanno anche la cacca a forza di "spingere"...
Non so.. :roll: è anche vero che lui potrebbe prenderla come un'esclusione dalla nostra intimità..boh!!! confused
avatar
ranavalentina

Numero di messaggi : 4585
Età : 34
Località : Liguria/Lombardia
Data d'iscrizione : 27.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da Ellyy il Mer Ott 21, 2009 8:46 am

A parte il mio concordare con Pippi su tutta la linea riguardante i fanta-psicologi da strapazzo, vi riporto la nostra esperienza. Mio marito è un uomo molto molto delicato di stomaco e, oserei dire, anche di mente. Il classico intellettuale, molto retrò... sta male anche solo in dondolo, non sopporta certe scene, all'inizio faceva molta fatica a pensare all'idea anche solo di un cambio di pannolino...
Così, incinta della prima bimba, abbiamo parlato molto serenamente dell'evento parto... entrambi eravamo piuttosto scettici sul farlo entrare o meno. Così, abbiamo deciso di aspettare di esserci...
Poi Margherita è nata in sala operatoria (dovevamo farmi il cesareo, poi ha deciso lei di venire al mondo naturalmente)... e ci è dispiaciuto molto... perchè, in quel momento, entrambi abbiamo sentito la mancanza l'uno dell'altro... e la mancata condivisione. Così, da Camilla in poi, è sempre entrato con me. Ha seguito i miei travagli-lampo ed i parti, ma tutto "da dietro", su comune accordo. Io non volevo che vedesse la scena più cruda, e lui nemmeno se lo sognava. Ma così, è stato bellissimo, sempre. Un'esperienza così intensa, nel dolore e nell'emozione, da essere tra i momenti più belli e memorabili della nostra storia. Ha sempre, così, visto per primo i nostri figli, sempre notato le prime "somiglianze", mi ha sempre accarezzato (se andava a me), abbiamo chiacchierato, pregato e riso, commossi, insieme, bimbo dopo bimbo.
E poi, ogni volta, è stato bellissimo poter riprendere a fare l'amore... non c'era nessuna "brutta scena" da scavalcare, ma solo la gioia e l'entusiasmo di aver recuperato la libertà post-pancione!!!

Ecco, questa dolce "via di mezzo" è stata per noi la scelta perfetta, e mi sento di consigliarla a chi ha un po' di dubbi...
avatar
Ellyy

Numero di messaggi : 2159
Età : 39
Località : Cento (FE)
Data d'iscrizione : 31.01.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da Merigrilli il Mer Ott 21, 2009 9:07 am

Che bel racconto Elly! Augurerei a tutti di avere un'esperienza come la tua. E' bellissimo vedere come tu e tuo marito abbiate trovato il giusto equilibrio. A noi che dobbiamo ancora raggiungere quelle esperienze le tue parole danno molta speranza..grazie cara!
avatar
Merigrilli

Numero di messaggi : 893
Età : 35
Località : Albissola Marina (Savona)
Data d'iscrizione : 07.04.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da sea il Mer Ott 21, 2009 9:16 am

E' vero Elly, grazie del racconto confortante, anche io rientro nella categoria "marito debole di stomaco", infatti lo lascerò liberissimo di assistere o no, anche se un pò mi dispiace, perchè in questo momento se penso di partorire da sola mi viene molta paura! Quindi se lui decidesse di esserci, anche con una presenza più soft, ne sarei felicissima
avatar
sea

Numero di messaggi : 5451
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da chiarettaa il Mer Ott 21, 2009 9:36 am

Un anno e mezzo fa una mia amica ha avuto una bellissima bambina del peso di 4550 Kg....il papà era entrato con lei,anche perchè il travaglio era stato tranquillo,poi lei è sempre molto precisa e composta,quindi immagino che fino a quando ha potuto,avrà vissuto tutto molto stoicamente e con grande dignità.... poi ad un certo punto lei ha subito una trasformazione : avete presente il film "l'esorcista"? Beh,zucchero in confronto....a quel punto lo hanno fatto uscire perchè lei non era davvero più gestibile e tral'altro la sua presenza sembrava non calmare la moglie,anzi....hanno fatto entrare la madre però!

Io credo che vorrei il mio compagno,credo che quel momento sia assolutamente della coppia e che non possa dividirla in alcun modo,anzi io penso che una esperienza così possa solo rafforzare l'unione.... Io solo se provo ad immaginarlo,già mi commuovo...
avatar
chiarettaa

Numero di messaggi : 813
Età : 37
Data d'iscrizione : 02.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da pippi_ci il Mer Ott 21, 2009 9:53 am

chiaretta ha scritto:à.... poi ad un certo punto lei ha subito una trasformazione : avete presente il film "l'esorcista"? Beh,zucchero in confronto.......

Oddio chiaretta!!!!!!!!! scusa non dovrei ma mi sono ribaltata!!!
avatar
pippi_ci

Numero di messaggi : 3292
Età : 34
Data d'iscrizione : 03.12.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da chiarettaa il Mer Ott 21, 2009 9:58 am

Puoi ribaltarti quanto vuoi...noi la prendiamo in giro continuamente,anche lei si prende in giro...pare che abbia minacciato anche il ginecologo! Twisted Evil
avatar
chiarettaa

Numero di messaggi : 813
Età : 37
Data d'iscrizione : 02.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da sea il Mer Ott 21, 2009 10:00 am

Oh mamma, io ho il terrore davvero di fare delle simili scenate durante il parto...ho quasi più paura di perdere il controllo che del dolore
avatar
sea

Numero di messaggi : 5451
Età : 40
Data d'iscrizione : 19.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da chiarettaa il Mer Ott 21, 2009 10:10 am

Quello è il momento di massima espressione della natura di una donna...ed è ovvio che sia uno dei pochi,se non forse l'unico, momento in cui è impossibile controllarsi,ed è giusto così secondo me...
Poi questo non vuol dire che ogni donna nel momento in cui partorice si dà al turpiloquio....c'è chi perdere il controllo significa semplicemente lasciarsi andare alla più grande emozione che si possa vivere...
avatar
chiarettaa

Numero di messaggi : 813
Età : 37
Data d'iscrizione : 02.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da bluce il Mer Ott 21, 2009 10:34 am

Anch'io la penso come te rana..preferirei non mostrarmi proprio in tutta la mia condizione "animale" davanti al mio lui. Però qualche tempo fa se ne parlava, e quando lui ha saputo che avrei preferito che lui non assistesse, e per esempio mi sarei trovata meglio con un una mia amica che è praticamente una sorella, e per giunta fa l'infermiera e di parti ne ha già visti, lui si è arrabbiato moltissimo! Come dici tu la vive come un'esclusione dalla nostra intimità, inoltre il sua migliore amico ha assistito al parto di sua moglie e ne parla in maniera estasiata..ma ho anche esperienza di uomini che descrivono il parto delle loro donne come un evento cruento a cui col senno di poi preferirebbero non partecipare più (mio padre svenne solo per avermi visto subito dopo il parto coperta di sangue ) non so..penso che alla fine molto dipenderà da come mi sentirò in quel periodo, immagino che SAPRO' cosa fare..
avatar
bluce

Numero di messaggi : 614
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da Gipsy il Mer Ott 21, 2009 11:36 am

Io mi sogno un parto come quelli di "Orgasmic Birth". In acqua, con luce soffusa, musica, mio marito assolutamente accanto, ma anche mia mamma, la mia amica, chiunque possa contribuire a farmi star bene e se la sentirà di partecipare. Speriamo io riesca a mettere in atto una cosa così.
avatar
Gipsy

Numero di messaggi : 3810
Età : 33
Data d'iscrizione : 05.07.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gli uomini durante il parto

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum